Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Adolescenti / Calienti universitarie
copertina racconto erotico

Calienti universitarie

Non aspettammo un attimo per darci da fare!!! Io diressi l’opera d’arte! Ordinai alla Giulia e alla Milella di rimettere in sesto i nostri cazzi; e loro da bravissime pompinare non se lo fecero ripetere! Cominciarono a succhiare palle scroto e mazza, a passarselo sulle tette a massaggiarlo con i seni nel mentre che vellicavano la violacea cappella! Nel mentre Mirko leccava culetto e micetta di Marina nel mentre che io la baciavo e le martoriavo i capezzoli! Poi Mirko si sdraiò per terra, Marina si impalò su quella mazza pulsante che era stata rimessa in forze dall’abile lavoro di lingua della Milella; Marina cominciò una furiosa cavalcata. La Giulia nel mentre mi preparava facendomi una spagnola tra le sue tette enormi e slinguazzandomi la cappella. Lo fece diventare grossissimo, al che mi avvicinai al culetto preparato dalla lingua della Milella e la inculai affondandole dentro quella mazza enorme facendola gridare di dolore misto a piacere che subito dopo divenne piacere immenso. Marina urlava ad ogni potente affondo di noi due ai quali la Milella e la Giulia leccavano i coglioni. Il panino venne assieme dopo una ventina di minuti di violenta cavalcata; Marina si ritrovò piena di sborra. Io e Mirko infilammo i cazzi nelle bocche vuluttuose della Milella e della Giulia che li ripulirono per bene per poi leccare la sborra che fuoriusciva dal culo e dalla figa di Marina. Marina era esausta dopo quella cavalcata e le lappate delle sue amiche. Milella e la Giulia invece avevano voglia di cazzo. Io e Mirko eravamo esausti; Milella e Giulia non si scomposero; presero a leccarsi la vulva in un 69 da favola e mugolavano mentre si titillavano il clitoride, si infilavano un dito nel buchetto anale e l’altra mano in figa.

Tutto questo amore femminile oltre a riprendere un pochetto il mio amico mi fece venire un’idea. Sulla cattedra c’era una matitona porta penne che diedi alla Giulia, la più porcona, da infilare nel culetto voglioso di Milella. Milella gridò!! Era enorme!! Giulia non si fermò e continuò piano ma imperterrita finchè la punta della matita non fu dentro! Milella iniziava a godere e a vincere il dolore; Marina intanto leccava la micietta di Milella facendola estasiare. Gli orgasmi di Milella non si contarono! Poi fu la volta di Giulia a cui infilai io personalmente una bottiglia da mezzo litro quasi per intero nel culo!! Era allenata di bruttto!! Marina succhiava la vulva infilandole una mano fino al polso! Brancava la mia bottiglia attraverso la parete uterina!! Giulia gridò per minuti!!!! Eravamo tutti stanchi e appagati! Mi venne da pisciare e proposi un altro giochino!! Marina mi capì al volo e si propose lei! Io invece puntavo a tutte e tre! Accettarono!! Si misero in ginocchio davanti a me con la bocca spalancata, la Milella aveva la bottiglia nel culo,

Marina Mirko che stantuffava!! E Giulia invece si infilava su e giù la matitona! Presi a pisciare indirizzando il getto dorato in bocca alle mie tre donzelle! Che bevvero avidamente!! Erano ormai delle vacche totalmente in mio potere! Giulia si buttò sul mio cazzo e prese a ciucciarlo per farlo tornare duro! In breve ero pronto e volevo incularla. La misi sulla cattedra con la testa che penzolava giù, io in ginocchio la inculavo nel mentre che lei succhiava il cazzo di Mirko che era sdraiato in terra con la Milella che se la faceva leccare guardandomi con due occhi da troia soddisfatta ma che vuole sempre succhiartelo. Marina mi leccava palle e scroto infilandosi tra me e Giulia per infilarle la mano nella vagina! La sentivo attraverso la parete uterina, sembrava stesse segandomi!! Giulia godeva come un ossessa. Milella continuava a guardarmi con l’aria di chi ti implora di infilarglielo nella sua boccuccia! Non ce la feci più! Mi alzai e glielo infilai cominciandola a scopare e lei mi continuava a guardare nel mentre che mi leccava la violacea cappella e mi massaggiava le palle! Le inondai il viso! Era tutta bianca di sborra! Marina e Giulia che avevano nel mentre fatto sborrare anche Mirko la ripulirono ben bene!!! Anche Mirko doveva pisciare! Infilò il suo randello nel culo di Giulia e le pisciò nell’intestino.

Lei ebbe un altro simultaneo orgasmo! Estasiata dal fatto di sentire del liquido caldo entrarle nell’intestino! Quando Mirko smise di pisciarle dentro, rimase all’interno e la portò con il culo sopra la testa di Milella poi tolse il suo cazzo e un liquido giallognolo usci dal culo di Giulia e finì in bocca alla Milella che a bocca spalancata aspettava il nettare! Erano tutte e tre uno schifo! Tre vere troie!!!! Giulia godette anche del fluido in senso contrario e Milella assaporò il liquido aiutata da Marina! Io e Giulia decidemmo di far godere Marina come non mai! Lei le ficcò la bottiglia in figa e prese a stantuffarla velocemente! Io presi la matitona e la piantai profondamente nel culo! Giulia le dette anche la figa da leccare nel mentre che mi spompinava per farmelo tornare duro! Milella e Mirko si masturbavano a vicenda guardandoci! Marina stava godendo, lo si notava dagli spasmi che aveva! Ad un certo punto decisi di incularla con il mio randello, e Giulia cercò di infilarle bottiglia e matita insieme! Marina gridò il suo piacere, Giulia ci riuscì a fatica ma vi riuscì! Io continuavo ad incularla con la Milella che mi leccava palle e scroto! Ad un certo punto pisciai dentro Marina che ebbe il numero infinito di orgasmi della giornata e poi ripresi a stantuffarla imperterrito! Le sborrai dentro facendole un vero clistere! Lei venne ancora, aiutata dalle slappate di Giulia sulla vulva.

Poi dissi alla Giulia di mettersi sotto Marina pronta a leccarle dentro il culo ormai slabbrato! E così fece cercando di non far uscire niente della melma che c’era dentro quell’ano! E bevendo il resto! Giulia aveva tutto il viso sporco e Mirko la ripulì! Marina era senza forze che sbrottava dal culo liquido orgasmando a ripetizioni! Io avevo infilato il mio cazzone dentro la boccuccia di Milella che avida mi succhiava ripulendomi!! Mirko era ancora eccitato e prese ad inculare Milella appoggiandola ad un banco! Giulia indomita prima leccò le palle ingoiandole di Mirko, poi gli leccò la cappella infilandolo tre dita dentro Milella; infine prese a leccare l’ano di Mirko che reagì positivamente, e poi prese la bottiglia e cominciò ad incularlo facendolo urlare e godere! Milella se ne era accorta dalla violenzaperina di Mirko che la stantuffava! Io andai dietro Giulia e la inculai, lei si girò e mi sorrise dicendomi: ”sfondami porcone!” non me lo feci ripetere! Marina era sdraiata a terra nel suo liquido schifoso che non riusciva a muoversi tanto era slabbrata, stanca e sfondata!! Venimmo tutti! Prima Milella e Mirko poi io e Giulia che ci baciammo come due innamorati!! Eravamo strachi! E ci addormentammo in aula! Per ore tutti abbracciati! FINE

About racconti hard

Ciao, grazie per essere sulla mia pagina dedicata ai miei racconti erotici. Ho scelto questi racconti perché mi piacciono, perché i miei racconti ti spingeranno attraverso gli scenari che la tua mente saprà creare.

Leggi anche

copertina racconto erotico

La gita scolastica

Ero con la mia classe in gita a Parigi quando abbiamo saputo che le cuccette …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.