Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Adolescenti / La mia professoressa
copertina racconto erotico

La mia professoressa

Che palle, per colpa della scuola e dei miei voti di inglese mia madre ha deciso di mandarmi da una prof. che dà ripetizioni.
Purtroppo per mia esperienza tutte le volte che vado da una prof. per ripetizioni mi capita sempre una vecchietta bavosa schifosa.
Lunedì pomeriggio tardi mia madre mi porta a casa della prof.
Alla apertura della porta di casa non credo ai miei occhi Una splendida 50enne mi apre la porta, alta 169, capelli rossi.
Mi fà accomodare è molto cordiale ci sediamo in salotto dove mia madre e la signora cominciano a chiacchierare.
La signora si chiama Michela, dopo dieci minuti mia madre ci saluta e noi andiamo in una stanzetta adiacente per cominciare.
Mentre osservavo mia madre e Michela parlare non potei fare a meno di notare le sue curve, ed il suo abbigliamento: aveva dei pantaloni aderenti ed una camicetta.
Nel colloquio che c’era stato però mi ero un po’ depresso perché sembrava che Michela volesse veramente mettermi a studiare.
Entrati nella saletta ci sedemmo ed incominciò la lezione.
Dopo venti minuti mi chiese se avessi sete ed andò a prendermi da bere in cucina.
Mentre era uscita mi alzai per sgranchirmi le gambe e voltandomi c’erano delle sue foto in cornice che presi in mano per osservarle meglio: erano molto interessanti!!
La ritraevano al mare con dei costumini molto succinti, e questo mi arrapò moltissimo.
Ma la lezione purtroppo ricominciò ed finita me ne andai.
Il Mercoledì seguente andai ancora a ripetizione per due ore, sperando stavolta di riuscire almeno a palparla!
Quando entrai mi accolse molto calorosamente, dandomi anche due bacini sulle labbra.
Mi avvertì che stà volta avremmo visto un film in lingua inglese, naturalmente io già immaginavo chissà quali cose ma tutto venne interrotto dal sua voce che mi avvertiva di aprire l’anta sotto il televisore e di prendere la video di Cenerentola, il video c’è e lo prendo ma spostandolo noto dietro un po’ imboscati una scatola di altri video.
Siccome non è ancora arrivata le prendo e leggo:
“festa”, “silvio”, “lucio”, siccome le cassette sono un po’ impolverate vuol dire che è da un bel po’ che non le usi così ne prendo una di nascosto e la metto in cartella, finita la video di cenerentola me ne vado lasciandoti per il lunedì prossimo.
Appena solo a casa non vedo l’ora di vedere il bottino del mio furto, così acceso il videoregistratore mi metto a vedere la videocassetta.
Il video comincia con una registrazione di un telegiornale e così rimango deluso e penso di spegnere ma visto che ci sono tanto vale mandare un po’ avanti il video.
Ed finalmente i miei sforzi vengono premiati!! :
Il video comincia e si nota che è un video amaroriale.
Sono Michela, un’altra donna e poi tre ragazzi che finito di mangiare si alzano e cominciano a ballare.
La donna è bionda un po’ più giovane di Michela: avrà sulla trentina ed ha le tette grosse, una quarta abbondante, per il resto veste in modo abbastanza provocante, maglietta scollata e pantaloni aderentissimi sui quali si vede il segno del tanga sul bel culo sodo!
Ma niente in confronto a come è vestita la mia amica Michela: gonna lunga con uno spacco che arriva fino alla vita e fà vedere il bordo delle autoreggenti.
La prima che comincia a ballare è l’amica, comincia a ballare con uno dei ragazzi che hanno tutti e tre sui 25anni.
La vacca comincia a strusciarsi contro il tipo che sembra gradire.
Le mani dell’uomo cominciano a ispezionare il corpo della donna, si posano sul culo e le avvicinano il bacino contro il rigonfiamento dei pantaloni del tipo.
La ragazza comincia a gradire e segue i movimenti dell’uomo.
E poi arriva finalmente Michela che stava mettendo a posto i piatti, comincia a ballare con un altro dei ragazzi che sembra non voler perdere tempo forse perchè aveva capito quant’era vacca Michela!!
Michela cerca di non assecondare l’uomo ma quando si volta verso l’amica capisce che è inutile resistere, infatti l’amica stà schiacciando il viso del suo cavaliere contro le sue grosse tette e per di più adesso oltre al suo cavaliere che balla davanti ce n’è un altro che glielo spinge contro il suo bel culo e la troia sembra proprio godere.
E allora anche Michela decide di lasciare fare al suo compagno che gli infila una mano sotto la gonna e dalla faccia di Michela sembra che la stia facendo godere parecchio.
L’amica e i suoi due amici escono dall’inquadratura ma si sentono ansimare, invece Michela si inginocchia sotto la spinta della mano dell’uomo e prende in bocca il grosso cazzo dell’uomo.
Dopo poco che l’uomo l’ha spogliata tutta e continua a farselo succhiare, arriva dall’altra sala dove c’era l’amica uno dei due uomini che entrando si trova il bel culo di Michela che a novanta stà succhiando la mazza dell’amico.
Senza farsi pregare glielo fà sentire sul culo e la faccia di Michela senza neanche voltarsi passa da una espressione di stupore ad una di piacere!! Che vacca
Dopo poco si passa da quella posizione a due cazzi dentro uno nella figa uno nel culo che stanno facendo godere come una troia!!
Poi il video finisce.
Riavvolgo la video cassetta.
Lunedì non vedo l’ora di venire a ripetizione.
Quando entro Michela mi accoglie con la solita gentilezza ignara di quello che le farò fare!!
Anche oggi abbiamo due ore e le propongo di vedere un altro video.
Lei accetta anche se un po’ sorpresa.
Lei come al solito mi fà accomodare nel salotto davanti alla tele e si ripresenta dopo due minuti.
Io in tanto infilo nel video la cassetta e la posiziono all’inizio del video erotico.
Lei si siede di fianco a me con i suoi soliti jeans e la sua camicetta, e mi dice di far partire la video, dopo soli pochi secondi intuisce di cosa si tratta e lo ferma e mi guarda stupita, io senza perdere tempo mi avvicino a lei e la bacio, lei mi respinge, ma io la avverto che ho fatto alcune copie di quello spettacolino e ci sono alcuni miei amici che lo vorrebbero.
Allora si zittisce ed io le pongo di fronte al suo viso preoccupato il mio cazzo che ormai scoppia nei miei pantaloni, lei capisce me lo sfila e comincia a succhiare.
Così la faccio sdraiare e mi sdraio su di lei e comincio a muovermi e in tanto la spoglio.
Con la scusa del video ormai è in mano mia e così la tratto come una schiava mentre la penetro la prendo per i capelli e lei ad ogni mio colpo di reni mugola.
Al momento dell’orgasmo le infilo un dito nel culo che lei sembra proprio gradire.
Così la lascio per la prossima ripetizione. FINE

About Erzulia

Colleziono racconti erotici perché sono sempre stati la mia passione. Il fatto è che non mi basta mai. Non mi bastano le mie esperienze, voglio anche quelle degli altri.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Mamma del mio amico

Era estate e mi trovavo a casa della mia ragazza a guardare la TV insieme …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.