Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Adolescenti / La ragazza del mio amico
copertina racconto erotico

La ragazza del mio amico

Ritorna Sonia con tante porcate, stanca di starsene a casa Sonia decise di trovarsi un lavoro come assistente in una casa di cura per anziani come aiutante allora cominciò
il suo primo giorno di lavoro accompagnata dal marito Luigi e vide che c’erano tanti bei maschioni che potevano scoparsela tranquillamente e farla godere come una troia, una sera si riunirono lei altre colleghe e colleghi a mangiare a casa di alcuni ragazzi che lavoravano lì cominciarono a mangiare e a bere di brutto così alla fine erano tutti ubriachi fradici allora tutte le donne andarono via e rimase solo Sonia con Francesco e Andrea e io che ero arrivato, erano appena le 23. 00 e Sonia aveva detto a Luigi di andarla a prendere solo verso l’ una di notte i tre uomini erano per la verità falsamente ubriachi mentre Sonia era molto alticcia allora i tre uomini pensarono di far trovare a Sonia una cassetta porno la misero nel divano e loro cominciarono a mettere a posto poi Andrea disse a Sonia se gli dava una mano a spostare il divano che era stato messo male e Sonia vide il film porno incastrato nel sedile del divano allora cominciò incuriosita a guardarlo e chiese ai tre uomini se volevano guardarlo assieme tutti e quattro si misero sul divano e cominciarono a guardare Andrea disse che dovevano andare in camera da letto a vederlo perchè il video era là cominciarono la visione del film era abbastanza eccitante allora Sonia comincia a guardare attenta il film e io comincio piano a toccarle le cosce poi su su mi trovo davanti un lago e comincio a masturbarla infilandole prima due dita poi tutte e cinque lei si alza di scatto e dice “Ragazzi perchè non tirate fuori i vostri begli uccelli che comincio a succhiarveli tutti” detto fatto ci ritrovammo tutti nudi sul letto a fare porcate Sonia aveva un cazzo in bocca uno nella passera e uno in mano da sbattere violentemente cominciò ad andare su e giù in quel cazzo duro che la spaccò violentemente poi si alzò tranquilla e si mise alla pecorina e disse forza chi è il primo che me lo sbatte nel culo? cominciò Andrea gli e lo infilo tutto d’un colpo Sonia fece un urlo allucinante come se l’avessero squartata Andrea chiese ” Ti ho fatto male? ” e lei “Cosa fai scherzi? Era solo un urlo di piacere allora io mi misi sotto di lei e facemmo un bel poker culo bocca e fica proprio quattro veri porci, in quel mentre suona il citofono Sonia in un misto di godimento e discorso disse”Sarà quel cornuto di mio marito” aspettate facciamo aspettare un po’ fuori al freddo intanto perchè non mi sborrate tutti addosso e detto fatto pochi secondi dopo Sonia era coperta di una coltre bianca direi quasi spermatica. Ci rivestimmo tutti e finalmente facciamo salire Luigi ovviando con la scusa che il campanello non funzionava e avevamo aperto solo perchè data l’ora facevano scendere Sonia.
Arrivati giù l’unica cosa che Sonia mi ha detto è “Grazie per la splendida scopata e sicuramente alla prossima cena farò venire anche Luigi così mi sbattete davanti a lui. ” FINE

About Storie erotiche

Luce bassa, notte fonda, qualche rumore in strada, sono davanti al pc pronto a scrivere il mio racconto erotico. L'immaginazione parte e così anche le dita sulla tastiera. Digita, digita e così viene fuori il racconto, erotico, sexy e colorato dalla tua mente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.