Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Adolescenti / Lo zio di Ramona
copertina racconto erotico

Lo zio di Ramona

“Senti Ramona l’altro giorno ho notato come ti guardavi lo zietto ti piace vero? ” Mm si! Certo che è un bel figo.. gli ho guardato il pacco mmhh.. e poi anche lui mi lanciava certe occhiate, l”ho beccato un paio di volte che mi guardava in mezzo alla scollatura E SPESSO CON LA SCUSA DI SCHERZARE MI TASTAVA .. Secondo me mi salterebbe addosso se solo… scommetti che riesco a farlo cedere? Siii.. Sei la solita porca.. ma figurati se tuo zio con la nipote. Vuoi scommettere cornutone? Secondo me ci riesco, vado nel suo ufficio, tanto la sera rimane da solo, e con una scusa qualsiasi lo provoco. Poi tu telefoni e se sono riuscita a farlo cedere ti avviso con un colpo di tosse, allora avrai la prova. E poi? E poi improvvisa! Ok ci sto, ma se non ci riesci sei la mia schiava per un giorno intero Ok ma se invece ci riesco sei tu il mio schiavo, e da bravo cornutone farai tutto quello che ti ordino mi preparo per l’incontro con lo zio mettendoMi un MAGLIONCINO MARRONE MOLTO STRETTO con cui le tette sembra che vogliano esplodere dal vestito mentre sotto la gonnellina delle calze nere e dei stivaloni neri da porca. Cavolo.. appena ti vede così gli prende un colpo allo zietto! Lo so lo so non posso fallire Giò mi accompagna dallo zio. Driinn!! Sii? Ciao zio sono Ramona posso salire? Lo zio apre il portone col citofono, Ramona lascia aperto in modo che Giò possa entrare dopo.. Vieni Ramona! Accomodati sono qui entro nell’ufficio dello zio che appare accaldato e un po’ stravolto Ciao zio che combini? Niente c’è un caldo stasera uff.. ma tu piuttosto come.. (lo zio rimane inebetito per 10 secondi vedendo la nipote entrare nella stanza? ) come mai da queste parti? Be.. sai passavo e allora Hai fatto bene a passare sai oggi sono solo in ufficio tutta la sera ma lo sai che sei proprio splendida? Chissà quanti ragazzi ti corrono dietro. Ehmm. Grazie zio senti ma esattamente cosa fai qui? Lascia perdere Ramona non ti voglio annoiare con discorsi pallosi No davvero zio per esempio quei libroni sopra lo scaffale di cosa trattano? Sociologia credo. Davvero? (fingendo interesse) posso dare uno sguardo? Certo fai pure Ramona prende la scala e inizia a salire.. ? Scusa zio puoi venire a darmi una mano sai la scala ok arrivo Da sotto la scala lo zio non può fare a meno di guardare sotto la mia gonna ed accorgersi che non porto le mutande. Ecco mi interessa questo e sporgendosi in avanti metto in mostra tutto il culo e lo spacco in mezzo alle cosce. Lo zio è eccitato dalla visione ma anche imbarazzato dalla situazione. intanto scendo dalle scale poggio il librone sul tavolo, lo apre e mi piega in avanti fingendo indifferenza. Fatalmente la gonna sale ancora una volta mettendo in mostra il culo completamente nudo. Allargo leggermente le gambe e la fica si apre dando allo zio una visione completa della fica e del culo ben aperto.. Ma.. ma? e mettendomi le mani sulle natiche aperte lo zio esclama”

Ramona insomma tu vuoi farti sbattere da me? Evviva zietto finalmente è mezz’ora che te la metto in mostra.. forza adesso sono in calore dai sbattimi cosi come sono a pecora come una cagna sii. Lo zio estrae il cazzo dai pantaloni eccitato come una bestia ha un cazzo enorme almeno 30 cm di carne pulsante Stai ferma troietta ho capito finalmente quelli sguardi sei una troia perversa sempre alla ricerca di cazzo ma adesso ti sistemo io puttana! E così dicendo infila il cazzone tutto dentro alla mia fica, che nonostante sia molto eccitata, urla per l’intrusione di quel pistone da 30 cm nella fregna Ahhgggg siii che cazzoooo!!! Stai buona e solo l’inizio adesso ti faccio sentire cosa vuol dire essere completamente sfondata da un cazzo!!! ? Inizia a pomparmi per 10 minuti buoni sei una vera puttanella. Cosi giovane e già così troia.. Siiii.. daiii non ti fermare continua sfonda tutto aahhh. lo sento in gola, o zio è un vero stallone di razza. Improvvisamente squilla il telefono lui non vorrebbe rispondere ma io lo incito dimenando le chiappe. Dai rispondi mi eccita sentirti parlare al telefono mentre mi rompi la figa Ok fai silenzio però. Pronto? ? Ciao sono Giò sto cercando Ramona e li da te? Ssii e ancora qui (Ramona tossisce rumorosamente).. si ho capito senti ma ti a fatto vedere il culo? Ma io. Di la verità si è messa a pecora e tu glielo hai ficcato dentro vero? Beh? s. s. i. Ok stò arrivando! domando allo zio: Chi era? Era Giò mi ha chiesto se ti stavo scopando e ha detto che stà arrivando. Non ci pensare e continua a fottermi E così mentre lo zio continua a chiavarmi a pecora Giò entra nella stanza. Eccomi qui ma che bel quadretto. Lo zietto che si fotte la nipotina bravi. Ti ha provocato questa troia vero? Sssi. Lo so.. quando vede un cazzo non capisce più nulla.. Ciao cornutone mmm.. non hai idea del cazzone che possiede lo zietto, mi sta letteralmente spaccando tutta ahhmmm. Continua zietto mettiglielo nel culo adesso E tu puttana apri la bocca che mi devo svuotare le palle. Così mentre lo zio infila il cazzone tutto nel mio culo , Giò mi afferra per i capelli e con la mano mi dirige la testa , usando la bocca come un fodero per il cazzo spompina dai succhia tutto.. mentre lo zio ti rompe il culo, ti piace farti trattare da troia vero? Siiii che bellooo.. ma adesso cornutone, voglio che ti sieda in quella poltrona, col cazzo duro e guardi in silenzio come si fa sbattere la tua troia dallo zietto Giò si siede nella poltrona davanti a noi due, e con il cazzo in mano guardami come succhio questo cazzone enorme me lo faccio sparire in bocca e poi mi bevo tutta la sborra e tu cornuto stai a guardare cosa riesce a fare la tua puttana.. apro la bocca estraggo la lingua e vi appoggio il cazzone sopra, poi inizio a farlo scorrere dentro e fuori insalivandolo abbondantemente non si riesce a capire dove vada a finire, Lo zio ormai partito non riesce a reagire stupito e eccitato da tanta troiaggine. Sei la troia più perversa che abbia mai conosciuto e si che di troie ne ho frequentato. allora rivolgendomi a Giò dico” adesso devi mantenere la promessa e devi essere mio schiavo fai quello che dico io.. metti appoggiato al muro con il culo rivolto verso lo zio. poi mi rivolgo allo zio e gli dico:

“devi sapere che oltre ad essere cornuto Giò è anche un po’ frocio gli piace prenderlo nel culo” Giò è gia posizionato, io afferro il cazzone dello zio, lo insalivo ben bene con la bocca e lo infila dentro al culo di Giò Dai.. pompala questa zoccola.. faglielo sentire in gola dai rompigli il culo come lo hai rotto a me a sto frocio. Così mentre lo zio esegue il pompaggio, io mi metto ginocchio guardando fisso negli occhi a Giò esclamando Guarda cornuto, guarda come sei troia. E inizio a leccare i coglioni dello zio e l’asta che entra ed esce dal culo sbrodolante del mio ragazzo, che urla e si dimena come una porca, riempito com’è dal cazzone dello zio. Adesso gli allargo le natiche e tu glielo infili tutto in un colpo solo, tanto questo di cazzi nel culo ne ha preso molti vero troietta? Siii. Dai sfondami tutto lo voglioooo.. AAAHHGG. Il cazzone dello zio sprofonda nel culo del porc che apre spontaneamente la bocca si lecca le labbra come a cercare di spompinare un ipotetico cazzo davanti a lui. MENTRE SCOPA GIò LO ZIO DICE:

“STO PER VENIRE POSIZIONATEVI TROIE” Intanto IO vedendo che lo zio e pronto a sborrare interrompo bruscamente l’inculata, e tenendo lo zio per il cazzo lo posiziona davanti alla faccia mia e di Giò che intanto si è inginocchiato vicino a me? .. Adesso per finire una bella doccia di sborra in faccia. E masturbando il cazzo dello zio inizia a sborrare la mia faccia e quella di Giò. poi io ed il mio ragazzo soddisfatti ci baciamo e ci passiamo la sborra dello zio spalmandocela anche sul corpo. FINE

About erotico

I racconti erotici sono la mia passione. A volte, di sera, quando fuoi non sento rumori provenire dalla strada, guardo qualche persona passare e immagino la loro storia. La possibile situazione erotica che potranno vivere…

Leggi anche

copertina racconto erotico

Un compleanno particolare con zia

Sono passati vari anni dal compleanno per i mei 20 anni, ma mi ricordo quel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.