Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Adolescenti / Un sabato inaspettato
copertina racconto erotico

Un sabato inaspettato

Ho 18 anni e sono abbastanza carina ben formata nonostante la mia età, ho una terza di seno ho una 44 di vita e un bel sederino . in casa siamo io mio fratello di 24 anni nn andiamo molto daccordo è geloso di me xke dice ke io sono la prediletta di mamma, e lui e quello ke è nato x sbaglio, e questo lo rende molto rivoluzionario e irrequeto. non gli do tutti i torti mai madre molto spesso lo dice ke rimanedo incinta giovane all’ età di 18 anni si ritrova a far la mamma e smettere di realizzare i suoi sogni e mi raccomanda sempre di nn fare il suo stesso errore, i mio fratello sentento questo ci sta male e si comporta male . la prima volta ke ho fatto sesso lo fatto con un ragazzo della mia eta e lui aveva poca esperienza e nn è ke sia stato molto bello, avevo solo 16 anni. quando torenai a casa decisi di nn fare x un po’ sesso l’ avrei rifatto quando era il momento giusto e con una persona ke mi facesse provare cio ke ho sempre letto e immaginato, …. solo ke le occasioni nn mi mancavano e si finiva di fare sesso orale cosi avevo la certezza ke nn solo davo ma ricevevo anke. una settimana fa la proff ci ha dato una ricerca ke x una settimana dovevamo provare a vivere una vita matrimoniale e fare una tesina , lo scopo era di far ragionare a una nostra amica ke avendo problemi con i suoi vuole sposarsi pur sapendo ke il suo ragazzo nn puo mantenerla e lei deve smettere gli studi e lavorare anke lei, abbiamo fatto il sotterggio e io sono capitato con fabio un ripetente di di 20 anni, oddio il mio sogno realizzato e il fiketto della scuola, e tra ragazze ne parlavamo spesso e qualcuno aveva avuto con lui rapporti anke di sesso e dicevano ke era meraviglioso al letto, una rasgazza addirittutra ha detto ke ha goduto tre volte. comminciammo l’ esperimento con l’ aiuto dei nostri genitori passavamo un giorno a casa sua e un giorno a casa mia, la sera ogniuno tornava a casa sua e l’ esperimento era di fare tutto da soli cucinare , andare al lavoro io in un asilo e lui a fare il meccanico, la settimana è trascorsa era ora di fare la tesina e di comune accordo decidiamo di farla a casa mia e di scrivere, ke preferiamo studiare e avere meno problemi. , mentre finivamo la tesina ci interrompe mia madre dicendomi ke doveva correre dalla sua datrice x organizzare una cena improvvisa e quindi va via . rimanendoci completamente da soli. dopo aver finito la tesina kiedo a fabio se voleva una cioccolata calda lui accetta e ci trasferiamo in cucina e ridakkiando delle cose avvenute della settimana trascorsa mi dice
“certo fabiana io e la prima volta ke ci metto impegno a fare una ricerca x la scuola mi dispiace x te ke hai dovuto trascurare al tuo ragazzo” e io
“io nn ho il ragazzo”
“strano sei cosi carina” gli sorrido e lo ringrazio finita la cioccolata ritornammo in cameretta e mettere le firme alla tesina ma mettiamo in una cartella di cartocino come vado x prenderla mi scivola dalla mani uscendo tutti i foglie miskiandosi le pagine ci abbassiamo entambi e cominciamo a raccogliere i fogli. mentre raccoglievo i fogli notai lui ke mi sbirciava fra le gambe anvendo una gonna di jeans corta nn ci voleva molto x vedere tutto , nn so xkè ma mi eccitava ke lui mi guardava al punto ke con inddifferenza allargavo di + le gambe al punto ke volevo ke notassi ke avevo un peri nero e trasparente, lui allunga la mano in mezzo alle cosce io con un balzo mi tiro indietro
“scusa lo fatto senza volerlo” io afferro la sua mano e la riconduco in mezzo alle mie gambe avvicinandomi e baciandolo con la lingua a quel punto mi alzo e mi adagio sul letto e lui a mio fianco continuamo a pomiciare mentre lui continua a profugrarmi sotto la gonna . io appoggio la mia mano sulla sua patta e ho notato ke il suo cazzo era gia semiduro mi alzai comincio a sbottonare il suo jeans con il suo aiuto glielo tolgo rimanendo in boxer e cosi lui fece la stassa cosa con me, togliendomi anke la maglietta di cotone e il reggi, mi rimette sul letto e comincia a sikkiarmi i capezzoli e scendo fino al peri comincia a spostarlo e comincia a leccarmi la figa con molta ingordigia. avevo fatto molto spesso sesso orale ma mai era stata usata la lingua in quell modo avevano ragione le mie amike era propio bravo eravamo entrambi molto eccitati …
“ma guarda ke troia di sorella ke ho” Dio un incubo era mio fratello vicino alla porta della mia cameretta con una ragazza e ridakkiavano entrambi. fabio rimase pretrificato io nn parlavo + cercavamo solo di copirci, quando fabio si riprese prese il jeans e stava x andare
“bravo vestiti e sparisci… prima ke nn puoi + camminare con le tue gambe da frocio” disse mio fratello quella ragazza ke stava con lui con un sorrisetto ironico disse a mio fratello
“no lui rimane qui nn ho mai scopato a 4 e questa è l’ occasinone” mio fratello prima rimase stupito poi forse mettendo in pratica la fantasia ke li frullava x la testa disse
“mmm ma lo sai ke hai ragione xò voglio scopare anke fabiana” stronzo puoi scordalo ribbattei io
“zitta troia nn sei nelle condizioni di nn accettare o vuoi ke dico a mamma cio ke ho visto e questa è la volta buona ke ti manda da papà e tu nn vuoi questo ? e quando a te o fai cio ke ti diciamo o vado a denunciati x violenza a un minore” rivolgendosi a fabio. io e fabio nn avevamo voce in capitolo subire e staci zitti.
“passiamo alla stanza di mamma staremo + comodi” disse mio fatello tirandomi x la mano arrivati li, mi lascio solo quando mi fa mettere sul letto subito dopo si mette la sua amica accanto a me ke nel frattempo si era spogliata e comincia a massaggiarmi i capezzoli con le sue labbra e invogliare ad emtrambi a leccarci le fighe fabio ricomincio con me e mio fratello a lei. lei comincio a leccarmi un po’ + sul del seno fino ad arrivare alla mia bocca aprendomela un po’ con forza e infilarmi la sua lingua stavo impazzendo fabio ke mi leccava e lei ke baciava e con la mano mi stroppicciava i capezzoli nn volevo ma ebbi un orgasmo e credo ke anke lei visto da come asimava . di colpo mio fatello si mette al mio fianco e mi sbatte il suo cazzo in faccia
“sukkia troia fammelo diventare duro ke poi ti scopo sorellina” comincia a scoparmi dentro la bocca mentre la sua amica faceva lo stesso con fabio
“dai dai troia sukkia voglio sborrarti in bocca” nn fini ke mi innondo di sperma arrivò la sua amica a leccarmi la faccia e a mettermi la lingua dentro la mia bocca x assaporare anke lei lo sperma di mio fretello. mi dice di fare lo stesso trattamento a fabio ci avvicinammo entrambi come in un film porno ci passavamo il cazzo , fino a ke anke lui esplose in un orgasmo ke lei accuratamente lo aveva ricevuto tutto in bocca e si girò da me e me lo passo in bocca obbligandomi di ingoiarlo.
“dai fate un 69 tu e faby fateci di nuovo eccitare se volete i notri cazzi vi scopano” dice mio fratello disteso sul letto mentree si accarezzava il suo cazzo . mi allungai e si mise su di me con la sua figa a direzione della mia bocca e cominciamo a leccarci come vere troie
“ssiiiiii siiii troie voglio ke venite entrambi e bevete tutto il vostro nettare , dai coglione lo so ke ti piace e toccati sto cazzo nn vuoi deludere a due troie come carmen e faby” fabio era in silenzio ma li piaceva la situazione lui era come me ke credeva di godere solo xkè lo comandavano ma in realta ci stava prendendo gusto e forse era anke contento ke mio fratello ci aveva sgamato. si alza mio fatello e mi rinfila il suo cazzo in bocca con la sua amica sopra di me contemporaneamete strusciava il suo cazzo sulla figa della amica e poi lo metteva nella mia bocca io assaporava tutto il succo della sua amica devo ammetterlo era molto + buono dello sperma. mi fece togliere e mi ordino di sukkiare il cazzo di fabio ma mantree lo faceva dovevo mettermi a pecora ke lui mentre scopava carmen doveva guardare la mia figa e penetrarmi con le dita e cosi feci fino a quando fabio nn era di nuovo duro. mio fatello si stacco da carmen e si sdraio sul letto”
“fabi impalati su di me voglio scoparti” nn me lo feci ripetere allargo le gambe e mi siedo di colpo sentendo il suo cazzo di colpo, sembravo sul serio una troia ero eccitata e mi eccitai di + quando carmen fece la stessa cosa con fabio mettendosi accando a me mentre loro ci trapanavano noi due ci pomiciavamo.
“ora cambio carmen vieni qui e tu faby scopa con il tuo amico” disse mio fratello detto fatto mente mi muovevo con mna cagna su fibio vedevo mio fratello ke sbisbigliava con fabio dopo aver finito fabio mi affra per il collo costringendomi ad abbassarmi e mi teneva un po stretta la morsa e pomiciavamo e nn vidi ke carmen si era tolta da mio fratello me ne accorsi quando notai ke mi bagnava il buco del culo con le dita e capi ke voleva incularmi ( io ero vergine di culo ) nn riuscivo a parlare visto ke la morsa stava diventanto + forte e nn riscivo a finire le parole ke dicevo
“favore il culo no sono vergin” nn fini di parlare ke urlai con tutta la foga ke avevo dentro mio fratello mi stava inculando ero penetrata davanti e di dietro, ke dolore fabio cercava di nn farmi piangere sembvrava quasi ke voleva coccolarmi anke se continuava a muovere il baciono ritmaticamente co mio fratello, sfinita al punto ke fabio molla la presa e io nn reagisco sento solo dolore davanti e dietro, ma nonostante tutto ebbi un orgasmo, Carmen si siede con la figa in bocca a fabio, e si strisciava mentre fabio usava la lingua.
“siiiiiiiiiii hai un culo meraviglioso nn ho mai scopato un culo cosi. mmmmm sto x venire sorellina ti faccio un bel clistere con la mia sborra veeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeengo” mi senti il mio culo un liquido caldo ke scendeva alle mie viscere quando si tolse si mette Carmen prende il suo posto ma con la bocca a far arrivare l’ orgasmo a fabio con la bocca, io rimasi su fabio mentre gemeva nel liberarsi dall orgasmo ke Carmen come al solito ha ricevuto in bocca e dopo lo condivide con me. mio fratello ordinò a fabio di rivestirsi e sparire e lo minaccia ke se avrebbe detto qualcosa in giro sarebbe finito in prigione: il lunedi a scuola mi disse se la ragazza ke ho sempre sognato cio ke è succeso sabato mi ha fatto solo capire ke sei una porca al letto ma dolce fuori vuoi diventare la mia ragazza?
“io accetto ma cio ke è successo sabato nn accadra mai + quindi se speri questo . fai ancora in tempo a cambiare idea”
“nn hai capito io voglio ke cio ke è accaduto sabato lo fai solo con me nn mi piacciono le orge io voglio ke tu sia solo mia” gli sorrisi e sono due settimane ke stiamo vivendo una bella storia d’ amore con dolcezza a xversione al punto ke scopiano dappertutto. : -) ma ci piace entrambi. riguardo a mio fratello nn mi tocco + da quall giorno i nostri rapporti sono cambiati al punto di kiedermi scusa di cio ke era successo, e mi disse ke quel giorno a casa di Carmen avevano sniffato roba pesante. p. s. un segreto nn posso negare ke una scopata del genere forse nn la farò+ ma solo al pensiero mi eccita da morire . FINE

About Porno e sesso

I racconti erotici sono spunti per far viaggare le persone in un'altra dimensione. Quando leggi un racconto la tua mente crea gli ambienti, crea le sfumature e gioca con i pensieri degli attori. Almeno nei miei racconti.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Mamma del mio amico

Era estate e mi trovavo a casa della mia ragazza a guardare la TV insieme …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.