Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Adolescenti / Valentina e la cugina
copertina racconto erotico

Valentina e la cugina

“Alla fine ti sei decisa, cuginetta” dice Valentina aprendo la porta a Cinzia. Cinzia sorride ed entra.
Cinzia è la figlia diciottenne di una cugina di Valentina. è bionda, non molto alta, belle tettine sode ma non molto grandi (porta una seconda), un bel culetto e un bel visino. Anche se fra le due ragazze non c’è moltissima differenza di età (solo 7 anni) Valentina viene ritenuta da Cinzia una specie di zia molto più grande a cui confidare segreti e chiedere consigli.
Cinzia ha un ragazzo con cui ha avuto poche esperienze erotiche e proprio confidandosi con Valentina si è sentita raccontare alcuni giochi di sesso che non aveva mai nemmeno immaginato. Captando un’inclinazione della ragazza al sesso libero e sfrenato Valentina iniziò a convincere in modo graduale Cinzia che l’esperienza con una coppia sarebbe stata meravigliosa e che lei e Fabio erano proprio le persone giuste. Sulle prime Cinzia rifiutò ma poi la curiosità riguardo alla esperienze erotiche vissute da Valentina ebbe il sopravvento. Valentina, capito che la ragazza era ormai pronta, le pose una specie di ultimatum dicendole che se non fosse andata a trovare lui e Fabio quel giorno, l’occasione andava perduta. Così Cinzia cedette e telefonò a Valentina annunciandole il suo arrivo per il week-end. Valentina le ricordò che i patti erano che il gioco era condotto da lei e Fabio e la ragazza non doveva rifiutare nessuna proposta erotica che le sarebbe stata fatta, aggiungendo, in modo scherzoso, che comunque tutto rimaneva in “famiglia” e chiamandola cuginetta, così come faceva sempre.
Cinzia è nell’ampio ingresso della casa di Fabio vestita con un top bianco aderente e una gonnellina minuscola che le copre giusto le mutandine. Valentina invece ha una canottiera gialla, dai cui lati si intravedono le tette belle e sode, che le copre solo parzialmente le mutandine color prugna.
“Dai vieni a salutare Fabio che è ancora a letto” dice Valentina facendo posare la borsa a Cinzia, conducendola per mano nella stanza da letto. Fabio non è completamente sdraiato ma ha la testa che poggia sul cuscino rialzato ed è coperto da un lenzuolo.
“Guarda chi ci è venuta a trovare” dice Vale con un sorriso sornione e lasciando la mano di Cinzia si siede sul letto vicino a Fabio. Cinzia saluta e si ferma ai piedi del letto.
Valentina alza il lenzuolo e poi lo tira via scoprendo il corpo di Fabio che è nudo con il cazzo ben eretto che svetta.
“Gli hai già fatto effetto” dice Vale ridendo mentre prende in mano il cazzo molto grosso e lungo di Fabio e inizia a segarlo. “è il primo che vedi così grosso, vero? ” e Cinzia annuisce un sì, deglutendo, presa in una morsa di sensazioni che vanno dall’eccitazione alla vergogna. Vale continua a segare sapientemente il cazzo per poi leccarsi le labbra e dire a Cinzia “Ora ti faccio vedere come si fa un bella pompa” e leccando piano piano la cappella inizia a infilarsi il cazzo di Fabio in bocca fino a prendere oltre la metà. Poi inizia a pomparlo in modo regolare aprendo e stringendo le labbra carnose, piene di saliva. Fabio mugola di piacere e Valentina ogni tanto stacca le labbra dal cazzo per dire “Mmmm, è così buono …. ” guardando con occhi maliziosi Cinzia che è rossa in volto e imbarazzatissima. Valentina allora leva dalla sua bocca il cazzone di Fabio, si alza e prende per mano Cinzia portandola vicino a Fabio. “Visto che bella ragazza ti ho portato ? ” dice con fare sempre più malizioso Valentina. Poi accarezzando la testolina bionda di Cinzia aggiunge “Mi sa che dietro questa faccetta perbene, Cinzia deve essere una maialina…. ” e prende la mano della ragazza portandola sul cazzone di Fabio. La piccola mano della ragazza circonda il cazzo dell’uomo mentre Valentina la muove dicendole “Dai inizia a segarlo, non sarà mica il primo cazzo che prendi in mano, vero ? “. Cinzia, timorosa ma ubbidiente, inizia a segare il cazzone che le riempie la mano. Ad un certo punto Valentina pigia la testa della ragazza verso il cazzo dicendole in modo suadente ma perentorio “Dai ora prendilo tutto in bocca, succhialo per bene dai ”
Titubante, Cinzia avvicina le labbra alla grossa cappella di Fabio ma una spinta più decisa della testa da parte di Valentina favorisce l’introduzione del cazzo nella bocca della ragazza a cui non resta altro che iniziare il succhiaggio.
A Cinzia succhiare il cazzo non è mai piaciuto tanto, il suo ragazzo glielo fa succhiare quasi sempre prima di scopare, questa volta però il grosso cazzo di Fabio che le occupa la bocca le piace e le piace succhiarlo e leccarlo anche perché viene incitata dalle parole dell’uomo che dice “Brava, dai continua a pomparlo così, incava bene le guance e scorri tutta l’asta dai leccalo con quella linguetta da troietta che hai. ” E poi rivolgendosi a Valentina dice “La ragazza ha ancora da imparare però promette molto bene” e detto così le prende la testa e la costringe a mantenere un ritmo costante nelle pompate.
Valentina, allora, va dietro la ragazza e le alza la minigonna, e inizia a strusciarle da sopra le mutandine, la fica e il culetto, esclamando “O la ragazza si è pisciata addosso o è bagnata fradicia dal piacere” e mentre Fabio tiene la testa di Cinzia obbligandola a pompare senza sosta, Valentina continua a strusciare sapientemente culetto e fica della ragazza. Poi le sfila gonnellino e mutandine avendo così davanti a se i buchetti della ragazza.
Cinzia non è mai stata toccata da un’altra ragazza e prova imbarazzo ma il lavoro di succhiaggio a cui la tiene ferma Fabio non le permette nessuna azione, e d’altronde, anche se non lo ha mai confessato a se stessa in modo esplicito, venire a questo appuntamento significava anche questo.
“Lecca bene tutta l’asta e ora succhia la cappella, piccola, dai puttanella” le dice Fabio. Anche il linguaggio esplicito e volgare che Fabio e Valentina usano nei suoi confronti la turba ma la cosa che la meraviglia di più è che questo turbamento si trasforma in una sempre più crescente eccitazione.
Vale inizia a strusciarle il clitoride molto dolcemente e poi sempre più freneticamente alternando poi toccate veloci a titillamenti lenti “Scommetto che il tuo ragazzo non te la tocca così bene la fichetta” dice Vale sorridendo. Poi inizia a leccarla e Cinzia si bagna ulteriormente mentre la lingua sapiente di Valentina le raspa il clitoride. Staccandosi un attimo dal cazzone di Fabio, Cinzia lancia una serie di sospiri e gemiti che danno l’idea di quanto le piaccia essere leccata dalla cugina. Fabio le accarezza la testolina bionda dicendole “Hai visto com’è brava la tua cugina con la lingua ? Dai troietta lasciati andare e godrai come non ti è mai accaduto”, prende la testa della ragazza e avvicina le labbra alle sue forzandole per un lingua-in-bocca prolungato e lascivo.
Vale, intanto, continua il suo leccaggio e ad un certo punto inizia ad avvicinare la lingua anche al buchetto del culo della ragazza. Dopo averlo leccato ben bene Valentina passa un dito ai bordi del buchetto stretto e poi inizia a forzare un dito dentro. Cinzia, che aveva ripreso a succhiare, si blocca ma un spinta alla testa di Fabio le fanno capire che lei deve fare quello che vogliono loro e quindi continua a succhiare anche se prova un po’ di fastidio per quel dito che le rovista il culetto.
“Che stretta che sei, ” dice Valentina” il buchetto merdoso non l’hai mai utilizzato, eh. Il tuo ragazzo è proprio uno stronzo se non ha mai provato a fartelo il culo. ”
Valentina smette di leccare e va vicino Cinzia. Le prende la testa e la bacia con la lingua in bocca. Quando si stacca le dice “Hai sentito come era buona la mia lingua, sapeva della tua fica. Dai ora leccamela tu mentre Fabio ti scopa, dai. ”
Cinzia risponde “Ma…. io non l’ho mai fatto ! ” ma Valentina taglia corto dicendole “Ci sono tante cose che non hai mai fatto e che farai oggi, dai vieni qui e leccamela, puttanella di una cuginetta. ” .
Vale si sdraia a gambe larghe sul letto mentre Fabio guida la testolina bionda di Cinzia in mezzo alle cosce della ragazza. Le labbra di Cinzia si trovano a contatto della fica umida di Valentina che tenendole ferma la testa dice “Dai, slappami la fica, cagnetta, dai fammi godere, fai godere la tua cugina troia dai…” Cinzia inizia a leccare, non ha mai leccato una fica ma cerca di farlo nel migliore dei modi e ben presto la fica di Valentina, ma anche la sua a causa dei leccaggi di Fabio, diventa un lago. “Dai stronzetta che lecchi bene, dai così, succhiami il grillo fammelo intostare come se fosse un piccolo cazzo, daiiiii….. ora leccami il buchetto del culo dai così…ohh”.
Mentre Cinzia continua a leccare la fica di Valentina, Fabio le appoggia il cazzone sulle labbra della fichetta e inizia a spingere. “Cazzo sei stretta, mi sa che il tuo ragazzo deve avere il cazzo come il dito mignolo. ” E detto questo, spinge il cazzo nella fichetta che, anche se lubrificata, fa fatica a prenderlo. “Ahi” urla Cinzia “mi fai male” Ma Valentina prendendole la testa dice “Dai cuginetta apri bene la fica e fatti sfondare dal mio cognatino, dai che te lo mette tutto fino in fondo, senti quant’è grosso” e le riprende la testa riportandola sulla fica.
Fabio pompa con un ritmo lento ma inesorabile e ben presto la fichetta di Cinzia si abitua al cazzone e la ragazza inizia a godere sempre di più. Cinzia è ormai in un vortice di piacere e accentua i movimenti della lingua sul clitoride di Valentina che è pronta ad esplodere.
“Dai, slappa cuginetta daii che sto per godere, continua cagnetta da leccooo…. Sìììììì…. Vengoooo…sbrodoooooooo…. ” Così Valentina viene bagnando ancora di più la faccetta di Cinzia che ansima in modo scomposto, squassata dai colpi di Fabio.
Valentina si sposta e va vicino a Fabio che si è completamente riverso su Cinzia e le ha abbrancato le tette.
“Sfondala questa troietta” lo incita Vale “fagli sentire il cazzo fino in fondo, aprile la fica in due che sta godendo come una puttana di strada. Dai Cinzia fammi sentire come godi, ti piace eh piccola troia. ” Una ulteriore strizzata di tette da parte di Fabio fanno capire a Cinzia che deve rispondere e la ragazza esplode in un “Sììììì.. sto godendo …. Fabio mi sta sfondando la fica e mi piaceeeee… daiii pestami in fica Fabio, daiii….. fammelo sentire…. Mi piaceeee…. Mi sento una troiaaaa….. ”
Vale accarezza le natiche di Fabio e poi insinua un dito nel solco. Raggiunge il buchetto e inizia ad infilarci un dito delle sue lunghe mani. Il cazzo di Fabio diventa, se possibile, ancora più duro.
“Ti piace, eh cognatino, avere un bel dito che ti rovista il culetto. Dai, fai godere questa troietta succhiacazzi, dai fammi sentire come le sfondi la fichetta. ”
“Continua, cognatina puttana, continua a infilarmi il dito in culo mentre io sfondo la fica alla tua cuginetta. ” Poi, prendendo per icapelli biondi Cinzia, le dice: “Godi, puttanella, godi, fammi sentire come ti piace sentire un bel cazzone che ti allarga la fica. Voglio sentirti godere dai fammelo sentire, troietta. ”
Cinzia, ansimante e sempre più stralunata dal godimento che sta provando, non ha più freni inibitori e inizia a urlare “Sìììììì… godooo… sto sborrando mentre mi spacchi la ficaaa.. mi sento una troia e sto godendo …. Vengooo… godooo. ” Cinzia viene assalita da un orgasmo intenso che la pervade tutta e che non aveva mai provato in maniera così intensa.
Vale si stacca da Fabio e va a baciare la ragazza in bocca.
“Hai visto cuginetta troia che meravigliosa goduta hai fatto ? ” le dice Valentina toccandole le tette.
Fabio intanto ha levato il cazzo dalla fica di Cinzia, ma la sua mazza è ancora dura, pronta per esplodere. Fabio inizia ad accarezzare il buchetto del culo di Cinzia, lo inumidisce con gli umori della fichetta della ragazza e poi infila in dito dentro. Cinzia si irrigidisce ma Vale dopo averla baciata le dice “Ora è venuto il momento di far sborrare Fabio e di farti provare un’altra nuova esperienza. Vedrai che godrai ancora come una troietta. ”
“Ma io non voglio in culo, fa male” dice Cinzia che ha capito cosa Fabio e Valentina vogliono farle.
“Ma non fa male, non ti preoccupare sei in mani esperte” dice Vale e poi cambiando il tono da scherzoso ad autoritario “e poi ricordati cosa avevamo concordato. Il gioco lo conduciamo noi e quindi, stronzetta, non rompere. Il tuo culo deve diventare come il mio. ” dice Vale prendendo una mano a Cinzia e dicendole di metterle prima due dita e poi tre nel buchetto del culo.
“Senti com’è bello largo ? Continua a muovere le dita troietta che mi piace. Io e Fabio ti insegneremo a venire con il culo, dai troietta ora apriti che Fabio vuole farti il buco del culo. ”
Appena terminate queste parole, Cinzia sente la grossa cappella di Fabio appoggiata al suo buchetto e immediatamente dopo una presssione sempre più forte.
“Rilassati e apri bene il culo, stronza, se no senti male per davvero. ” dice Fabio. Valentina inizia ad accarezzarle la fica in modo da allentare la tensione della ragazza e Fabio ne approfitta per dare una spinta molto più forte che fa entrare tutto il suo cazzone nel buchetto della ragazza.
Ahi… ” urla Cinzia “mi bruciaaa…” e inizia a piangere
“Mi fa malee.. mi brucia”
“Ti brucia il culetto ? ” dice Valentina “Dai prendilo tutto e senti com’è grosso. ”
“Vedrai che ti piacerà e poi qualcuno prima poi te lo doveva fare l’ovetto. Ora inizierò a
pomparti bene il buco merdoso, stronzetta. Mi sa che dovrò slargare un po’ questo buco” e inizia a
pompare.
“Aghh…. mamma …. no …. mi stai spaccando…. ti prego…. ahhh… fa male …. “implora Cinzia.
“Nooo…. non resisto….. mi sento in fiamme…… brucia … brucia…. mi brucia il culooo …… ”
Incurante delle lamentele di Cinzia, Fabio continua a pompare mentre Vale le dice
“n po’ va slargato questo buco. Sentirai un po’ di male all’inizio ma poi vedrai che ti piacerà
da morire. Lo devi avere bello stretto e bollente. Fai godere Fabio con il tuo culetto, cuginetta troia”
“Aghhhhhh….. che maleee… ce l’hai troppo grossoooo…. cazzo che male… mi stai
spaccando il culo.. ” dice Cinzia a Fabio
“Sta zitta troietta, “le risponde l’uomo “stai zitta e goditi questo cazzone. Ti slargo tutta, ti voglio rompere il culo brutta stronza e troiaa. Te lo riempio fino all’intestino vacca…. troietta merdosaaa… Cerca ti muovere tu il culo. ”
Cinzia è squassata dai colpi violenti e dal cazzone che le occupa tutto il retto. Prima inizia a
supplicare l’uomo dicendogli “Ti prego… mi stai slargando il culo … me lo stai rompendooo.. ahiii… più piano … ti prego … mi stai sfondandooo…. ”
Ma Fabio le risponde “Lo senti questo bastone nel culo eh, squinzia, ….. godo a fartelo sentire fino in fondo troia…. sììììì…… ti voglio spaccare questa buco del culo pieno di merda… te lo voglio allargareeee….. mmmmmm…… ti voglio ricacciare la merda fino in gola” dandole delle manate forti sulle chiappe.
Ad un certo punto, però, Cinzia inizia a trarre piacere da quelle sensazioni di godimento e
dolore e dice “mmmmhh… mi sta iniziando a piacere ora… mmmhhh…. cazzo come mi svanghi beneee… mi stai sfasciando ma sto godendo…. daiii spaccami….. spaccameloo.. è bello anche così…”
“Dai vacca … mi stai facendo un bel servizio col culo … dai che ora godo e ti allago il culo di
sbrodaa .. daii…. segami il cazzo col retto”
“Il tuo cazzone mi sta facendo impazzire… daiiii… mi brucia il culino ma godo da matti. ”
“Sei una troia merdosaaa….. che gode col culo. Dai dillo mentre ti sbatti sul mio cazzone”
“Siii. sono una troia merdosa…. mettimi questo bastone fino in fondo…. sto godendo…..
godoooo… godoooooo” e Cinzia viene un’altra volta.
Fabio si mette a pompare anche lui e gode urlando “Eccoti la sbroda vacca da quattro soldi ….. ti allago gli intestini di sbrodaaaaa”
Valentina nel frattempo si era fatta un ditalino guardando i due ed è disfatta dal piacere.
I due si baciano con un lungo lingua in bocca. Poi Fabio tira fuori il cazzo e dice a Cinzia di mettere il suo culo sulla faccia di Valentina che si è sdraiata sul letto.
“Ora contrai il buchetto del culo in modo da versare la sborra che hai dentro in bocca a Vale. ”
Cinzia è stupefatta ma esegue diligentemente l’ordine di Fabio facendo colare la sborra dal suo culo nella bocca carnosa di Vale che ingoia con estremo piacere.
“Dai cognatina, ” dice Fabio “prendi la mia sborra dal culo della tua cuginetta troia. Bevi tutto puttana. ”
Finito di ingoiare Valentina si alza e bacia sulla bocca Cinzia. Staccatasi dalle sua labbra le dice:
“Questo è solo l’inizio. Vedrai quante altre maialate faremo insieme” dice sorridendo maliziosa Valentina imboccando il cazzo ormai moscio di Fabio per ripulirlo dalle ultime gocce di sborra. FINE

About Storie erotiche

Luce bassa, notte fonda, qualche rumore in strada, sono davanti al pc pronto a scrivere il mio racconto erotico. L'immaginazione parte e così anche le dita sulla tastiera. Digita, digita e così viene fuori il racconto, erotico, sexy e colorato dalla tua mente.

Leggi anche

copertina racconto erotico

In 3 le cose vengono meglio

Era un giovedì sera, io e il mio amico C… sentivamo l’urgente bisogno di avere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.