Home / Articoli / La fine di una pornostar
copertina racconto erotico

La fine di una pornostar

I primi anni dei film porno hanno segnato nomi nella storia degli attori hard. Nomi come Moana Pozzi sono difficili da dimenticare, soprattutto dopo la sua tragica scomparsa. Parliamo anche di Ilona Staller, in arte Cicciolina che chissà quante denunce si è tirata dietro da parte degli animalisti in difesa degli animali che partecipavano alla creazione delle pellicole che l’hanno resa famosa. Altri nomi che hanno dato garanzia allo spettacolo hard sono: Selen, Teresa Orlosky, Sarah Young, Milly D’Abbraccio ed altri. Pochi nomi che davano garanzia al film appena uscito e aumentavano vertiginosamente le vendite di quella pellicola. Ma dove sono finite queste nostre care attrici? Ilona tenta la strada politica ritirandosi poi a vita privata. Eva Henger ha lasciato le scene hard tentando di rientrare tra gli intrattenitori di Mediaset, raramente il nome ricompare. Anche Teresa Orlosky tenta con una tv privata, ma senza successo. Nomi nuovi? Tanti, tantissimi, ma nessuno di rilievo.

Ora l’attenzione non va più verso l’attrice (o l’attore parlando di Rocco Siffredi), ma verso la produzione. Inevitabile parlare dei siti pubblicizzati su questo portale dedicato al sesso. Basta guardare i banner per focalizzare la totale assenza dei nomi degli attori se non quando si parla di recensione del film. Il motivo è presto detto. Un’attrice come Selen, come Milly D’Abbraccio o Eva Henger tanto per citare qualcuno, quanto potrebbe chiedere per una partecipazione in un film? Cerchiamo di farci un’idea: quanto costa avere una escort per una settimana con voi? E se fosse Eva Henger quanto paghereste? E quanto dovrebbe pagare se il regista vuole mettere il suo nome sulla locandina/copertina del film? Non è l’unica attrice, ce ne sono altre per fare un film. E bisogna pagare anche i maschietti.

Il film hard sta tramontando perchè un film necessita di una trama, ed è un po’ difficile dare una trama con l’unico pretesto di organizzare ammucchiate contornate di pompini, inculate e sborrate a più non posso. Il film tramonta e si fanno avanti i reality: ragazze sconosciute che si presentano, danno una identità (falsa, ovviamente) e poi giù di brutto a farsi trombare e inculate contemporaneamente avendo magari un cazzo da pompare in bocca per poi completare bevendo la sborra di tutti i cazzi che l’hanno sfondata. Quanto può costare una ragazza sconosciuta all’ambiente hard? Ad una come Eva Henger occorre fare un contratto da capogiro ch la farà vivere per diversi anni, ma ad una ragazza di vent’anni si può una proposta del tipo: "ti riprendiamo per qualche giorno mentre due o tre bei ragazzi ti trombano e dopo ti diamo i soldi per comprarti una macchina nuova". Oppure ti diamo 20.000 euro per riprenderti per due ore mentre ti trombano? Ci bastano venti minuti effettivi, il resto lo tagliamo.

Cosa occorre saper fare per essere una pornostar? Prendere contemporaneamente un cazzo in figa e uno nel culo, succhiare avidamente i cazzi e giocherellare con lo sperma in bocca e poi ingoiarlo, essere provocante e dire che ti piace prendere cazzi, essere pompata nel culo e nella figa, farsi pisciare addosso, farsi sbattere da grandi cazzi, prendere un cazzo nel culo e subito in bocca ed altre di questo tipo. Quale donna, oggi, non lo farebbe gratis?

E allora via le pornostar e spazio ai reality, dove la donna si presenta e poi si da da fare. Più cazzi sono e e più optional avrà la macchina nuova! Basta pensare che in uno o due settimane ha guadagnato più di quello che tu guadagni in un anno.
FINE

About Hard stories

Scrivo racconti erotici per hobby, perché mi piace. Perché quando scrivo mi sento in un'altra domensione. Arriva all'improvviso una carica incredibile da scaricare sulla tastiera. E' così che nasce un racconto erotico.

Leggi anche

copertina racconto erotico

L’arte della masturbazione

Tutti hanno avuto familiarità con la masturbazione soprattutto in giovanissima età, quando cioè si desidera …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.