Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Auto / Nell’auto in colonna
copertina racconto erotico

Nell’auto in colonna

Non fossi mai venuto per questa strada… di solito faccio la nazionale, è più di un’ora che sono imbottigliato in colonna… macchine che procedono come tartarughe… fortunatamente nel fuoristrada quì di fianco c’è una bella donna che mi rende meno monotona l’attesa… sì almeno la vista è piacevole… è proprio bella e, nonostante con lei ci sia anche un’uomo, credo il marito, ogni tanto ricambia gli sguardi… intensamente, in modo strano, come se volesse dire qualcosa… ad un tratto vedo aprire lo sportello, lei scende e con un rapido movimento… prim’ancora che me ne potessi rendere conto è seduta accanto a me… minigonna vertiginosa… , autoreggenti velate… scollatura da urlo… fosse nuda sarebbe meno arrapante… senza perdere tempo… mi slacci la cintura di cuoio mentre con l’altra mi accarezzi il collo con le tue dita… eccitate e sussurri:

“ti prego… a lui piace guardare mentre faccio la troia… ” francamente non avrei mai pensato che una cosa del genere potesse accadere nella realtà… credevo fossero cose attinenti solo alle fantasie… ed invece eccomi quì… mentre io faccio questi pensieri tu sei già all’opera le tue mani scorrono sapientemente lungo il mio cazzo che rapidamente stà raggiungendo il massimo dell’erezione… mi volto tuo marito è visibilmente eccitato e dall’alto del fuoristrada non perde nessun movimento… è rosso, sudato… e certamente si stà toccando… ad un tratto ti fermi… , ti volti… lo guardi e subito apri la bocca… le tue labbra scarlatte… la tua lingua vellutata mi avvolge… e poi mi succhi come un’animale… fino a farmi quasi male… la tua bocca freme… godi a sentirlo fino in gola… sai quanto piacere ho in me e vuoi tirarmenlo fuori… io intanto sfioro con le dita le tue mutandine… sono zuppe… bagnate di voglia… insinuo due dita… tocco l’umido del tuo sesso… ti frugo la fica, la espoloro… tu gemi… , sento i tuoi peli… , i tuoi liquidi umori sei bagnatissima… tuo marito continua a guardare.. chiaramente si stà menando il cazzo… , dallo specchietto capisco che nell’auto che segue si è avuta percezione di quanto stà accadendo… ti guardo come per avvisarti ma la tua espressione mi fa chiaramente capire che sai… e che la cosa ti eccita ancora di più… sei proprio una troia… , questa conclusione scatena ancora di più il mio desiderio… comincio a menarti la fica… sei inginocchiata indecentemente sul sedile con il culo per aria e il mio cazzo in bocca che fai entrare ed uscire e che tieni con una mano.. mentre l’altra mi accarezza le palle… infilo la punta di due dita dell’altra mano nel buco del tuo culo… l’effetto è immediato e scatenante… vieni gridando:

“più dentro… fammele arrivare in gola quelle cazzo di dita… !! ” le tue parole mi provocano un’orgasmo… e vengo nella tua bocca… la tua gola è inondata di sperma che tu ingoi voracemente… con la coda dell’occhio vedo tuo marito… stà venendo anche lui… ti alzi, hai un rivolo di sperma che cola dal lato della bocca… lo raccogli lascivamente con la punta della lingua… , e senza neanche ricomporti… senza fiatare apri la portiera e scendi dall’auto… so che non ti rivedrò mai più… FINE

About Hard stories

Scrivo racconti erotici per hobby, perché mi piace. Perché quando scrivo mi sento in un'altra domensione. Arriva all'improvviso una carica incredibile da scaricare sulla tastiera. E' così che nasce un racconto erotico.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Luca l’autostoppista

Io e Marco avevamo caricato borse e sacchi per partire con gli amici per una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.