Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / BDSM / Una cena da schiavetto
copertina racconto erotico

Una cena da schiavetto

Ancora un racconto di un sogno fatto quando stavo con Cri in maniera “normale”, cioè prima di diventare realmente il suo fedele schiavetto…. Sono insieme alla mia ragazza da qualche tempo, ma non ho ancora avuto il coraggio di dirle quale sia la mia vera natura. Nel sogno lei sa tutto ma io non le ho detto niente quindi per me è tutto come sempre… Andiamo fuori a mangiare per festeggiare una ricorrenza, abbiamo prenotato in un ristorantino fuori città molto romantico, senza illuminazione, solo candele. Arriviamo e ci fanno accomodare, il posto non è grande ma noi siamo gli unici clienti. Il tavolino è imbandito e la tovaglia è molto lunga, arriva fino a terra. Lei è vestita con una camicetta di tulle bianca e sotto solo un reggiseno molto sexy, sotto ha una minigonna grigia con un tanga nero sotto e in fine ai piedi un paio di sandali aperti con un tacco di 10 cm. Iniziamo a mangiare e lei inizia a trattarmi come se fossi il suo schiavetto personale. Mi dice

“passami l’acqua, schiavo! “, “Obbedisci! “… io mi sento un poco disorienato ma questa sensazione passa velocemente perchè ha il sopravvento l’eccitazione. Al terzo “Schiavo! ” ho il cazzo durissimo e non capisco più niente! Lei lo sa e mi vede palesemente eccitato, allora inizia ad andare sul pesante.

“Senti schiavo, so quanto ti piace servirmi quindi non ho intenzione di aspettare oltre… su muoviti in ginocchio e LECCAMI I PIEDI!!! ” io sono paralizzato dall’eccitazione e anche un po’ dalla paura che dalla cucina arrivasse la cameriera. “.. Su coraggio lecca i piedi alla tua padrona, fammi vedere quanto sei inferiore! “. A quel punto non mi interessa altro che piegarmi al volere della mia padrona e obbedire ai suoi ordini! Mi inginocchio davanti a lei e inizio a leccarle il collo del piede, lo bacio e lo lecco e la guardo in faccia… lei mi guarda e ha un sorriso perfido come se volesse dire

“bravo schiavo inferiore lecca bene i piedi a me che sono la tua padrona, mi devi portare rispetto e fare quello che ti ordino! “. Passo dal collo del suo piedino alla pianta… che spettacolo osservare la mia padrona proprio dalla posizione che merito, sotto i suoi piedi!! Le bacio e le lecco le piante e passo in fine alle dita che succhio avidamente, ormai lei ride di me nel vero senso della parola! Arriva la cameriera e mi vede ai suoi piedi, guarda lei e scoppiano in una risatina molto eloquente. Io ormai sono completamente umiliato ai suoi piedi di fronte a lei e alla cameriera che resta li ad osservarmi. Io mi sento un po’ a disagio e mi fermo per un attimo, ma la mia padrona non accetta pause e dice

“su schiavetto fai vedere anche a lei quanto sei inferiore”,

“dai dimostrala tua inferiorità, leccami i piedi per bene… bravo così… dai meglio, ricordati che sei il mio schiavo e che sei ai miei ordini! “,

“tu sarai sempre sotto i miei ordini e soprattutto sotto i miei piedi!! “. A quel punto io non ho più nessun freno, ho il cazzo durissimo ma vedo come massima goduria continuare a leccare quelle divine estremità che mi tengono appiccicato come se fossero calamite! A quel punto lei mi ordina di togliermi tutto e io ovviamente obbedisco senza fiatare e mi ordina

“mettiti in ginocchio, io accavallerò le gambe e tu leccherai un piede e sull’altro ti sparerai una sega! ” io mi misi in ginocchio e iniziai a leccare un piede, appena sfiorai con l’uccello l’altro piede iniziai a venire copiosamente sempre tra le loro risate! FINE

About Esperienze erotiche

Mi piace partecipare al progetto dei racconti erotici, perché la letteratura erotica da vita alle fantasie erotiche del lettore, rispolverando ricordi impressi nella mente. Un racconto erotico è più di una lettura, è un viaggio nella mente che lascia il segno.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Commedia

COMMEDIA ORGIASTICA SULL’AUTOBUS PERSONAGGI: Uomo, Donna, Metalmeccanico, Vecchia, Studentessa, Studente, Autista, I Controllore, II Controllore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.