Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Coppie / A chiappe aperte
copertina racconto erotico

A chiappe aperte

Sono sposata sin da giovane ma ammetto di aver sempre tradito mio marito fino ai 33anni. Ho quasi 40 anni da molto ero fedele e con fatica ma quando mi accorsi che mio marito aveva un amante più giovane di me incontrai Marco. Sono ancora molto bella, alta e con sedere e seno ben tornito e i 3 chili in più mi donano a dire dagli apprezzamenti. Marco è giovane ha 33 anni e devo ammettere che essendo molto bello mi sono sentita per la prima volta in condizione di sudditanza. Mi piace accontentarlo nei suoi desideri che nonostante la sua giovane età sono abbastanza spinti e diciamolo porcellini.
Vuole che indossi abiti con spacchi in cui si possano notare gli autoreggenti e che indosso perizoma o senza intimo. Lo scorso anno con la scusa di uscire con le amiche mi ha portato ad una festa , indossavo per suo volere una gonna portafoglio con uno spacco nel davanti che arrivava all’inguine. Nel bel mezzo della festa mi gira la gonna portando lo spacco dietro e lasciandomi scoperta il mio grosso culo inizia a a palpeggiarmi mentre alcuno ragazzi osservano la scena. Marco si eccita e mi fa sedere sopra le sue gambe , lo spacco si apre ancora di più e le mie gambe divaricate lascia aperto anche il mio culo che sento esposto all’aria.

La luce è soffusa siamo in una sedia di una scala di una villa Marco tira fuori il suo cazzo. Non si accorge o forse fa finta poco prima ha tirato coca e il suo cazzo sembra di marmo. Mi infila il cazzo in fica e questo mi preoccupa meno del mio culo in vista perchè sono coperta dalla gonna ma i ragazzi sono a pochi metri e osservano sempre più coinvolti.

Marco mi pompa la fica o sento la fica in ebollizione, sono in quel momento che una donna non sa tirarsi più indietro, e del resto non posso tirarmi indietro perchè un ragazzo ha un dito dentro il mio culo. non solo passa la gente e guarda la scena ma non riesco a ribellarmi anzi cerco con le mani il cazzo del ragazzo dietro di me. Mi lubrifico il buco con i secreti della mia fica che sbrodola con il cazzo di Marco e allargo una chiappa con le mani e sento la cappella dietro. Sento spingere ma la cappella è enorme e non entra , sono sempre più eccitata, voglio il cazzo nel culo. Lo guardo ha un cazzo da aver paura ma lo voglio ancor più dentro allora sono io che spingo dietro disinteressandomi del cazzo di Marco che sembra piccolo. Scivola dentro mi sento spaccare, cazzi in culo ne ho sempre presi ma questo e super. lo prendo tutto dentro e inizio a pomparlo spingendo il fondo del culo nel cazzo. Voglio sentirlo sborrare dentro e presto uno schizzo caldo mi inonda le viscere Lo tira fuori e lo rinfila mi tocco e sento il mio buco oscenamente aperto con ragazzi e ragazze che stanno a guardare. Qualche ragazza commenta “che troia” ma a me non interessa anzi penso che sia invidiosa anche perchè anche l’altro che non trovava spazio si segava e stava sborrando guardando le mie chiappe. Allora quando lo tira fuori per far vedere agli astanti il mio buco aperto lo tolgo e chiedo all’altro di infilarmelo per sborraci dentro. Non si fa pregare perchè con due colpi mi schizza due getti dentro e altri 3 nelle chiappe sbrodolandomi sborra. Prendo Marco per mano e mi allontano. ma prima passo vicino alla donna che aveva fatto quel commento. Zoccola godi anche tu e porgendomi a 90° gradi le struscio lo sperma delle mie chiappe sulla sua gonna di seta. Prova a mettermi le mani addosso e allora finisco la mia vendetta: la atterro e le sono sopra a gambe divaricate e mi strofino lottando sulle sue gambe nude e sulle sue mutande e le dico.

“Ora la sborra che mi avrei voluto portare per mio marito te l’ho lasciata tutta a te, stasera avrai da masturbarti e sfogarti e domani sarai meno acida”. FINE

About Porno e sesso

I racconti erotici sono spunti per far viaggare le persone in un'altra dimensione. Quando leggi un racconto la tua mente crea gli ambienti, crea le sfumature e gioca con i pensieri degli attori. Almeno nei miei racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.