Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Coppie / Io e te da soli
copertina racconto erotico

Io e te da soli

Soli, finalmente soli. Sembro lo slogan di un matrimonio di un tempo. Eppure no. Siamo sposati da 15 anni, due figli arrivati dopo poco, l’eros iniziale svanito. Eppure oggi è successo un fatto eccezionale…… i nostri figli se ne sono andati dalla nonna! .
Siamo soli. Io davanti al computer a scrivere una relazione, tu in cucina intenta a preparare il pranzo. Mi fermo un attimo, sento uno stano formicolio in mezzo alle gambe, sembra che “lui” se ne sia accorto prima che la mia mente si soffermi sulla situazione. Mi alzo, con il membro visibilmente in erezione come non mi capitava da tempo. Vengo in cucina, tu sei davanti al lavello intenta a preparare carote, zucchine, melanzane……
Vado in camera da letto, cazzo ma dove li ho messi, ah…. eccoli. I preservativi erano nascosti nel comodino, ancora chiusi da tre mesi circa. Ritorno in cucina, il membro mi fa male, mi avvicino a te da dietro e mentre prendo una carotina dall’acqua, appoggio distrattamente il mio “coso”, come lo chiami tu, al tuo splendido culo. I tuoi 37 anni ti donano da morire, sei sempre la stessa, culo sodo, tette meravigliose, una bocca sensuale……
Ti fermi un attimo, ti giri di soppiatto, le nostre bocche si uniscono, scommetto che anche tu ci stavi pensando.
Mi inginocchio davanti a te, ti alzo la gonna, ti abbasso gli slip, la mia lingua si intrufola nella tua vulva che mi sembra la fontana con cui stavi lavando la verdura…….. esplodi quasi subito in orgasmo…. insisto a leccarti la passerina giocando con il tuo clito come se fosse un gelato.
Altro orgasmo meno violento del primo, ma intenso….. lo sento, lo percepisco nella mia bocca…..
Mi sollevo in piedi, ti sbottono la camicetta libero i tuoi seni meravigliosi. Slaccio la gonna, resti nuda, ti sollevo in braccio, ti appoggio sul tavolo.
Mi siedo davanti alle tue cosce spalancate, ti lecco ancora, sollevandoti il bacino e facendo scorrere la lingua dal buchetto del culo alla vagina. Ti sento ansimare….. ti dico di chiudere gli occhi.
Mi spoglio in un attimo, prelevo una zucchina di medie dimensioni, vi faccio calzare il preservativo, ne appoggio la punta alla tua passerina e lo infilo di colpo, facendoti lanciare un gridolino di stupore misto ad un piacere elevato.
Ti dico di tenerlo da sola, ti sollevo in braccio e finiamo in camera da letto. Mi sistemo con il cazzo nella tua bocca e mentre mi lecchi la zucchina va su e giù…. esplodiamo insieme, vengo nella tua bocca, è meraviglioso…….. FINE

About A luci rosse

Mi piace scrivere racconti erotici perché esprimo i miei desideri, le storie vissute e quelle che vorrei vivere. Condivido le mie esperienze erotiche e le mie fantasie... a luci rosse!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.