Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Coppie / Marisa ai miei piedi
copertina racconto erotico

Marisa ai miei piedi

Marisa in gravidanza dopo aver ottenuto il certificato della Asl vuol anche ottenere un posto nella mia azienda, per poi mettersi in maternità.
Alla prova di ammissione si presenta da me – che del tutto casualmente mi trovo da solo nell’ufficio del capo del personale – e mi accorgo del suo stato.
Le spiego che per essere assunta deve superare una prova scritta ed una prova orale.
Superato – scopiazzando dal giornale – il primo test, le spiego che secondo me, essendo gravida, non dovrebbe essere ammessa, tanto più che nello scritto non è andata molto bene.
Ma quasi con aria di sfida si dice convinta di poter andare molto meglio all’orale.
Io “Prego, s’inginocchi sotto la scrivania”.
Marisa: “che significa? ! ? ”
Io: “significa quel che le ho detto: la prova orale consiste nel fatto che lei riesca a farmi eiaculare nella sua bocca ingoiando tutto senza perdere neppure una goccia di sperma, entro quindici minuti”.
Marisa: “come si permette, io la denuncio!!! ”
Io: “no, la denuncio io, perchè lei ha copiato allo scritto; la denuncio e la faccio interdire da tutte le prove di ammissione. E adesso si sbrighi perchè ha già perso quasi un minuto”.
Il caldo è umido e insopportabile.
Ma finalmente posso provare un po’ di sollievo: Marisa, sia pure controvoglia, si è inginocchiata sotto il tavolo e ha iniziato la prova orale.
Il mio uccello è nella sua bocca: lo succhia, lo lecca, mi lecca le palle.
Pompa con grande impegno, ma il quarto d’ora scade senza che accada nulla. Io:
“lei è senz’altro più forte in orale che in scritto, ma non ha superato la prova, mi dispiace, non posso assumerla”.
Marisa (ancora in ginocchio): “la supplico, mi dia ancora una possibilità, ho bisogno di questo posto! “.
Io: “non dovrei, ma voglio aiutarla. Fa un caldo terribile, per favore mi tolga le scarpe e i calzini. Questa volta le concedo quaranta minuti”.
Prima che Marisa inizi la sua seconda prova orale, mi diverto a ordinarle di respirare profondamente, mettendole le mie scarpe da tennis sotto il naso.
Poi la prendo per la nuca e glielo ridò in bocca. Pompa di nuovo con impegno, però questa volta ci sono quaranta minuti ed io intendo godermi a lungo il suo pompino.
Glielo faccio baciare, leccare, succhiare.
Prima l’uccello poi le palle poi di nuovo l’uccello.
Marisa con la faccia sudata e le ginocchia dolenti esegue tutto con rassegnata e sottomessa diligenza.
Non sa che soffro di eiaculazione ritardata.
Quando sento che sto per venire, mi alzo, le premo la nuca, le caccio l’uccello quasi fino in gola e sborro in abbondanza, Marisa in ginocchio, può soltanto inghiottire.
Ma lo sperma è troppo, le cola giù dalle labbre e mi cade sui piedi.
Le ricordo che per superare la prova non deve perdersi una goccia.
Quindi mi risiedo e offro i miei piedi irrumati alla sua bocca.
Con questa afa, è piacevole farsi leccare i piedi da una donna, allora, quando Marisa ha recuperato lo sperma perduto, le dico che così non sarebbe a norma di regolamento, ma che posso chiudere un occhio se prosegue il servizio ancora per un po’.
Marisa orami definitivamente sottomessa accetta anche questa umiliazione: passa la sua lingua sul collo del piede, sulle caviglie, tra le dita, le succhia ognuna, spompina gli alluci, lecca a lungo le piante.
Le impongo questo supplizio per circa tre quarti d’ora.
Poi purtroppo arriva il vero responsabile del personale – io sono solo un fattorino.
Gli racconto che Marisa cerca lavoro e che per i test che gli ho fatto sarebbe secondo me una buona impiegata.
Il responsabile mi risponde che non dubita della mia parola, ma preferisce verificare di persona.
Marisa sviene… ai miei piedi. FINE

About Porno racconti

La letteratura erotica ha sempre il suo fascino perché siamo noi a immaginare e a vivere, seduti su una comoda poltrona o a letto, le esperienze e le storie raccontate qui, Vivi le tue fantasie nei miei racconti, i miei personaggi sono i tuoi compagni d'avventura erotica. Buona lettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.