Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Coppie / Mutandine? No, grazie! (4° episodio)
copertina racconto erotico

Mutandine? No, grazie! (4° episodio)

Vestito marrone al mare cassonetto (con i laccetti dietro)

Sempre al mare, sempre d’estate, solo con il caldo l’arte trova sua piena applicazione.

Eravamo in un residence, all’inizio della stagione estiva.
L’appartamento era abbastanza centrale e alcuni servizi (capirete dopo quali) erano piuttosto distanti.

Spesso chiedere cose per giorni non aveva portato ad ottenere alcunchè.

Quella volta, invece, dopo pranzo, c’era indiscutibilmente la necessità di portare il sacchetto ai cassonetti.

Io stavo finendo di sistemare in cucina e già mi pregustavo un pisolino quando lei si offre di andare a portare fuori il sacchetto e sparisce in camera.
Per mettersi le scarpe.

L’occasione doveva essere sfruttata.
La seguo e la invito a preparasi adeguatamente (converrete con me come portare la nettezza ai cassonetti richiede un abbigliamento sexy ed ovviamente un no-slip). La riluttanza fu scarsa, quasi assente e decisi di approfittarne.

Scelsi dall’armadio un vestito marrone di lino tutto abbottonato davanti e lungo poco oltre la metà delle cosce.
Il primo bottone dal basso fu accuratamente lasciato sganciato facendo sì che il primo bottone chiuso si trovò ad essere a poco spazio dal pube.

Mi sembrava una buona scelta.

Scarpe con tre cm. di tacco ed era pronta per andare.

Eravamo entrambi eccitati ed il pensiero del lungo tragitto la faceva aumentare.

Ma fu solo quando la vidi uscire che trovai il modo di completare l’opera.
Il vestito ha una serie di laccetti sulla schiena (dall’altezza del seno a sopra i glutei) che consentono di stringerlo per renderlo well-fitting alla figura.

Quei laccetti furono sciolti, tesi all’inverosimile e nuovamente annodati causando l’effetto di far "scoppiare" i bottoni davanti creando delle considerevoli vie di fuga per gli occhi attraverso l’abito.

Così si recò ai cassonetti ed io non mancai di andarle incontro un breve tratto, senza farmi vedere, per poterla sbirciare di profilo.
I bottoni scoppianti erano soprattutto nella zona dello stomaco e della pancia senza alcun effetto nella zona del seno e del pube ma, per quella volta, andava bene ugualmente.

FINE

About Hard stories

Scrivo racconti erotici per hobby, perché mi piace. Perché quando scrivo mi sento in un'altra domensione. Arriva all'improvviso una carica incredibile da scaricare sulla tastiera. E' così che nasce un racconto erotico.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Viaggio in Tunisia

Era da tempo che volevo fare un viaggio in Tunisia. Carlo, mio marito, era restio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.