Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Coppie / Spudoratamente nuda
copertina racconto erotico

Spudoratamente nuda

All’inizio della primavera dell’anno scorso mio marito decise che saremmo andati per un week-end a St. Marie de la Mer.
La sera prima mi chiese di rasarmi completamente e poi lui stesso applicò sul pube una grossa aquila tatuata, seguita da un serpente sul seno e da una rosa sul sedere.
La mattina dopo mi ricordò che avrei dovuto stendermi al sole con le gambe assolutamente aperte, svestirmi dalla macchina e raggiungere la spiaggia nuda, mi proibii di mettere in borsa alcun costume da bagno (neppure per emergenza) e di non indossare nulla sotto al vestito bianco che , molto corto, lui scelse per me.
Poi lui usci di casa per andare a caricare il windsurf sopra la macchina e mi raggiunse sotto casa.
La mia sorpresa fu totale quando mi accorsi che con noi vi erano anche due sui amici “surfisti”, durante tutto il viaggio non riuscivo neppure a parlare pensando a quando saremmo arrivati in Camarque.
Appena arrivati alla spiaggia i suoi amici scaricato il surf iniziarono ad andare verso il mare, mio marito mi disse allora di spogliarmi e di andare in spiaggia.
Lo pregai di trovare il modo per potermi coprire almeno parzialmente, ma fu irremovibile.
Mi dovetti sfilare il vestito e rimanere così completamente nuda, una volta scesa dalla macchina lui la chiuse e raggiunse i suoi amici.
Dovetti seguirlo e subire i loro piccanti commenti una volta unitami a loro.
Mio marito mi fece divaricare le gambe al massimo e con i suoi amici si divertì a commentare i particolari dei tatuaggi che avevo sulla pelle.
Dovetti accompagnare un suo amico lungo la spiaggia e ciò attirò lo sguardo degli uomini, e delle donne, presenti in spiaggia.
Uno degli amici, di mio marito, che aveva portato con se la videocamera si prese il lusso di filmarmi mentre tornavo dal mare e mentre mi stendevo al sole.
Poi, siccome si alzò il vento mio marito e i suoi amici decisero di uscire in mare con il windsurf lasciandomi nuda sulla spiaggia ad abbronzarmi, poco dopo alcuni ragazzi che erano vicini a noi, vistami sola, decisero di scattarmi anche loro alcune fotografie e così io cercai di coprimi con l’asciugamano.
Quando mio marito ritornò mi chiese spiegazioni.
Allora prese un flacone di olio abbronzante e comincio a massaggiami i seni davanti a suo amico e a quei ragazzi che poco prima mi avevano fotografata.
La cosa mi fece eccitare e siccome mio marito se ne accorse comincio a spalmarmi l’olio abbronzante anche sulla fica.
Prima con la mano aperta e poi comincio a toccarmi il clitoride facendomi eccitare.
Il suo amico, a quel punto, aveva preso la telecamera e mi filmava mentre mio marito mi masturbava sulla spiaggia, anche uno dei ragazzi vicino a noi, senza nessun imbarazzo, si era avvicinato per fotografare la scena.
Quando fui sul punto di godere mio marito ritrasse la mano e mi chiese di continuare da sola.
Era pazzesco perché sapevo di offrire uno spettacolo osceno.
Ero nuda, rasata, con dei tatuaggi temporanei sui punti erotici, un nostro amico mi stava filmando e uno sconosciuto mi fotografava, ma la situazione era tale che non seppi resistere e mi masturbai sino raggiungere l’orgasmo davanti a tutti.
Quando fu l’ora di ritornare verso la macchina, uno degli amici che erano con noi raccolse tutte le cose compresi gli asciugamani e io rimasi completamente nuda senza avere niente con cui potermi parzialmente coprire.
Mio marito mi chiese di precederli mentre loro avrebbero raccolto tutto il materiale surfistico e mi avrebbero raggiunto, raccomandandomi di aspettarli vicino alla macchina.
Cosa che feci mentre loro si divertivano a prolungare il più possibile la mia attesa, infatti prima sistemarono le attrezzature da surf sul tetto, si vestirono e infine mi fecero salire sul sedile posteriore dell’automobile completamente nuda.
Mi permisero di vestirmi solo dopo che avevamo iniziato il viaggio di ritorno.
Mi era già capitato di esibirmi nuda sulla spiaggia, ma mai cosi spudoratamente e mai davanti a persone che conoscevo come i suoi amici surfisti.
Dopo quella volta ce ne furono altre. FINE

About A luci rosse

Mi piace scrivere racconti erotici perché esprimo i miei desideri, le storie vissute e quelle che vorrei vivere. Condivido le mie esperienze erotiche e le mie fantasie... a luci rosse!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.