Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Coppie / Voglia pazza
copertina racconto erotico

Voglia pazza

Che voglia pazza che ho di te, della tua bella verga che è capace di far sognare la mia micina. Hmmm mi sembra quasi che si stia bagnando al solo pensiero. Tu sai come mi attrae la sua forma così sorprendentemente bella, e poi che consistenza, una durezza mai incontrata prima.

So di farti impazzire mentre te lo accarezzo dolcemente e sento che la tua voglia cresce ogni secondo di più. Lo sento pulsare sotto le mie mani affusolate che sanno bene come prenderlo e come far durare il piacere mantenendo un crescendo costante. Con una mano te lo stringo e comincio a far scorrere il pugno su e giù lentamente, mentre con l’altra comincio ad accarezzarti le palle, belle grandi e piene di sperma che finirà tutto dentro di me, già mi viene l’acquolina in bocca e cerco di resistere e non leccare quella gocciolina di sperma prematuro che vedo affacciarsi dal buchino. Ma poi so che andrebbe sprecata e così cedo alla tentazione e do una succhiata rumorosa sulla punta della cappella ed approfitto per lubrificarla un pochino insalivandola tutta con la mia lingua bollente. Ed ecco che sento l’odore tuo pubico riempirmi le narici ed eccitarmi come non mai. Ma come fa questo odore ad essere così eccitante? Non resisto e giù tutta l’asta in bocca, che bello mi riempie, mi fa sentire così appagata, finalmente quel vuoto che ho in me viene colmato da questo bel cilindro caldo e gustoso.

Senza guardare in alto so che hai gli occhi chiusi e che ti stai godendo il pompino alla maniera che piace a te. Provo la durezza del tuo cazzo con la lingua, con il palato ed infine appena appena con i denti. Sento che si sta tendendo sempre più. Con la sinistra non ho mai abbandonato i tuoi coglioni che danno sempre più cenno di vita, si, la vita che scorre dentro di loro e che stai per trasmettermi. Li cullo, li scaldo, li coccolo, così come meritano, andando su e giù sulla mazza ed insistendo sul filetto subito sotto la cappella, con la mia lingua instancabile.

Ohmmamma mi sento insaziabile, questa voglia di cazzo che ho dentro mi porta a succhiartelo con rumori osceni, dopo avertelo ripetutamente insalivato. Sono una egoista! Penso soltanto a me, mi sto avvicinando all’orgasmo sentendo il tuo in arrivo, ma a volte, presa dall’eccitazione mi scordo che a questo membro stupefacente ci sei attaccato tu! Sento che cominci a dare colpi di reni come quasi volessi scoparmi in bocca. Si amore scopami, sbattimi in gola! Dai che sei vicino, lo sento! Oddio arriva il mio! Eccc….. daiiiii, siiiiiiiii….

Eccome se era violento! Il mio orgasmo, ma anche il tuo! Mi riprendo subito e mi accorgo che ti ho ancora in bocca e che stai ancora godendo, i fiotti di sperma mi hanno già allagato la bocca, fortuna che le mie labbra non hanno mollato la presa, se non mi sbrigo ad ingoiare il tuo nettare finisce che mi affoghi. Glu glu glu, ammazza ma non finisce mai questa sborrata, mi sembra quasi di sentire le tue palle che cambiano volume! Non te le lascio, sta tranquillo. Incredibilmente (ogni volta mi sorprendo), riesco a deglutire tutto il succo delle tue noci, ma che dico noci, delle tue arance tanto che son grandi! Che bello, che bello succhiarti ogni volta che ne ho voglia, che buono il sapore del tuo sperma, mi piace spesso spremertelo alla fine di un godimento, come quasi fosse un tubetto di dentifricio, così riesco a far uscire le ultime gocce di nettare, così buono e consistente!

Che voglia che ho di te, del tuo cazzo, del tuo succo amoroso che mi riempie, ed io mi riempio di te. Che voglia pazza! FINE

About Porno e sesso

I racconti erotici sono spunti per far viaggare le persone in un’altra dimensione. Quando leggi un racconto la tua mente crea gli ambienti, crea le sfumature e gioca con i pensieri degli attori. Almeno nei miei racconti.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Inserzioni

“Coppia con lui contemplativo cerca singoli o gruppi di amici per incontri bollenti”. Avevo letto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.