Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Adolescenti / La mia prima volta con due
copertina racconto erotico

La mia prima volta con due

Questa storia mi è veramente accaduta alcuni anni fa.
A quell’epoca, la mia compagnia di amici era essenzialmente composta da ragazzi e le uniche ragazze erano mia cugina e una sua inseparabile amica di nome Loredana tutte e due appena diciottenni.
Il nostro ritrovo era in una piazza del paese in cui tutti abitavamo e, un giorno, i discorsi di noi ragazzi finirono sul sesso.
Io pensai che mia cugina e Loredana scappassero dalla vergogna ma questo non accadde anzi,
Loredana con fare ingenuo disse:
“Sarei molto curiosa di provare”.
La cosa mi lascio esterrefatto ma non gli diedi peso più di tanto.
Iniziarono le vacanze estive, e quasi tutte le mattine, io andavo a casa di mia cugina per passare un po’ di tempo ad ascoltare musica e a chiacchierare del più e del meno quando un bel giorno lei mi chiede se la mattina seguente poteva venire a casa mia per giocare con il computer (allora era appena uscito il mitico Commodore 64 ed io ero stato uno dei primi ad averlo).
La cosa mi puzzava un po’ in quanto mia cugina odiava i computer e i videogame ma accettai la sua proposta.
Arrivò il giorno dopo ed alle 9 del mattino sento suonare il citofono ed essendo ancora a letto vestito coi soli slip vado a rispondere; è mia cugina ed apro il cancello.
Non mi preoccupo di rivestirmi in quanto lei mi aveva visto migliaia di volte in slip al mare perché dormivamo sempre nella stessa stanza.
Quando mia cugina arrivò alla porta, aprii e rimasi sorpreso nel vedere che c’era anche Loredana.
Tentai di coprirmi ma loro dissero di restare pure così in quanto faceva molto caldo.
Anzi loro mi chiesero se potevano togliersi qualcosa per combattere la calura.
Senza attendere la mia risposta le due ragazze erano già in mutandine e reggiseno.
Mia cugina dall’anno prima in ferie gli era cresciuto moltissimo il seno (da piatta che era a una terza) mentre Loredana le aveva un poco più piccole ma aveva un culo che parlava da solo.
La loro visione mi stava scatenando una erezione incontrollabile che le due ragazze notarono senza però sapere cosa fosse.
Loredana si fece avanti e mi chiese come mai mi si era gonfiato il cazzo e qui uscirono allo scoperto sul motivo della loro visita.
Non avevano alcuna intenzione di giocare con i videogame ma volevano fare i primi approcci con il sesso usando me come insegnante.
Loredana mi fece tornare alla mente la volta che noi ragazzi parlammo di sesso e che lei disse che sarebbe curiosa di provare ma i sui timori sono che non sa nulla sul sesso.
Il mio cazzo a questo punto ha una erezione eccezionale, anch’io non ricordo di averlo mai visto così grosso quando mi sparavo le seghe.
Quando l’imbarazzo mi sparì esordii dicendo cosa volevano sapere o cosa volevano provare.
Mia cugina mi chiese che cosa fosse un pompino ed io spiegai che le donne adorano prendere il cazzo in bocca succhiandolo e leccandolo finche non schizza fuori il suo sperma.
Senza che me ne rendessi conto, Loredana mi aveva già abbassato gli slip, preso in mano il mio cazzo e se lo era infilato tutto in bocca.
Rimasi come di sasso ma dopo qualche attimo sentivo il piacere correre per tutto il corpo.
Ogni tanto si fermava a chiedermi se stava spompinando in maniera corretta oppure no.
Risposi che lei era molto brava ad apprendere.
Dopo una decina di minuti che Loredana mi spompinava da vera maestra, non resistetti più e le riversai in bocca un’enorme quantità di sperma che lei ingoiò.
Mia cugina voleva provare anche lei e Loredana le disse che era veramente bello e che lo sperma aveva un sapore che lei reputava delizioso.
Tornatomi duro, mia cugina comincio anche lei spompinarmi e dico la verità, Loredana era stata molto più brava, però non mi dispiacque affatto il pompino di mia cugina e anche a lei feci assaggiare il mio sperma.
Dopo una pausa per riprendermi, spiegai loro che proseguire voleva dire perdere la verginità però se volevano c’era da tenere in considerazione il buco del culo.
Senza nemmeno pensarci accettarono per farsi inculare.
La prima fu mia cugina; andai in cucina e presi del burro, lo feci scaldare un po’ con le mani e le unsi il buchino con il dito.
Dopo qualche massaggio lo sentivo rilassarsi e ingoiò come niente fosse il mio dito.
Unto anche l’interno, feci insalivare la cappella da Loredana e puntai il cazzo sullo sfintere di mia cugina.
Dopo una breve resistenza il varco si aprì ed io affondai nelle viscere di mia cugina.
Lanciò un forte grido di dolore ma brevemente il dolore divenne piacere. Allora la pompai sempre più forte e sentii l’orgasmo sempre più vicino,
Dissi a Loredana di mettersi vicino al mio cazzo e poco prima di sborrare glielo infilai in bocca per fagli bere ancora il mio seme.
Ripreso forza misi sotto Loredana la quale però voleva farsi sfondare la figa ed io la feci contenta.
La penetrai con forza ma non ho sentito alcuna resistenza e lei non ha provato alcun dolore (solo dopo mi disse che si era tolta la verginità da sola con il manico della scopa).
Cominciai a pomparla con grande vigore e Loredana straparlava dal piacere finche non fu sopraffatta da un orgasmo incontrollabile che la fece gemere per più di 5 minuti.
Io ero esausto ma ancora oggi che sono passati 13 anni e tutti e tre siamo sposati, ogni tanto ci troviamo per fare un bel trio. FINE

About Porno racconti

La letteratura erotica ha sempre il suo fascino perché siamo noi a immaginare e a vivere, seduti su una comoda poltrona o a letto, le esperienze e le storie raccontate qui, Vivi le tue fantasie nei miei racconti, i miei personaggi sono i tuoi compagni d'avventura erotica. Buona lettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.