Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Esperienze / La nostra storia vera
copertina racconto erotico

La nostra storia vera

Quanto vi racconterò é una storia vera, la nostra, quella di una ragazza che a 21 anni era ancora vergine e che 10 anni dopo, sposata, tre volte mamma e in procinto di separarsi, era sdraiata su un lettone enorme di un club privé con altre dieci persone, a farsi letteralmente mangiare la fica mentre succhiava avidamente il cazzo di colui che era stato il suo iniziatore, colui che l’aveva sverginata in tutti i modi e che aveva sposato, ma da cui stava divorziando definitivamente.

Non sapendo da dove iniziare, vi racconterò a partire dalla fine.

Ero già partito di casa da un anno, dopo nove anni di matrimonio e tre figli, perchè la spinta che ci teneva uniti si era esaurita. Maria era sempre stata interessata al sesso, con voracità aveva scoperto tutto. I suoi pompini sono sempre stati semplicemente fantastici, e alla fine aveva anche preso gusto a farli fino alla fine, per poi ingoiare avidamente lo sperma che inevitabilmente le sue labbra e la sua lingua erano in grado di estrarre dal mio cazzo (e non solo il mio …. ma questo lo scoprirete in seguito). Avevo voglia di scopare, di sesso senza tante storie, e avevo quindi deciso di tornare in un club privé dove ero stato anche con lei. Per caso ero venuto a sapere che ci sarebbe andata anche lei con un amico, e per evitare problemi le chiesi se le desse fastidio il fatto che ci sarei andato anch’io. “Assolutamente no! ” mi disse “Ma non ti fare nessuna idea strana, con me non farai niente. ”

Siamo in Marzo 2OO1, Maria ha 31 anni, e sembra che le tre gravidanze non l’abbiano scalfita. Non tanto alta, 1m66 per 55 kg, i capelli corti tinti in un bel mogano scuro, non é una top-model ma piace agli uomini, forse perché sicura di sé, con i suoi seni né piccoli né grandi, con i suoi capezzoli sempre ritti, i suoi fianchi accoglienti e un bel culo. Si, mi piace ancora fisicamente, purtroppo per altri motivi non siamo riusciti e resistere alla pressione della vita familiare e ci stiamo separando. Dunque vado al club dopo una cena con amici; quella sera al club hanno previsto una serata speciale, con un piccolo spettacolo erotico, per cui c’é più gente del solito, ma molti sono solo li per curiosità. E effettivamente c’é anche lei con un amico; in realtà si tratta di Paolo, il nostro amico comune, colui con cui avevamo iniziato la scoperta del sesso non solo in coppia. Lei aveva sempre molto apprezzato come usava la sua lingua : quando lui la leccava, sarebbe stata li per ore ed ore, orgasmo dopo orgasmo, perché era una di quelle lingue saettanti e penetranti, capaci di passare dal clitoride alle sue piccole labbra per poi bere il suo succo abbondante.

Dunque lei é li : minigonna in cuoio, calze autoreggenti bianche, camicetta trasparente e per quanto posso vedere un bel completino di pizzo alquanto trasparente. Ci salutiamo, alquanto freddamente con lei, con un po’ d’imbarazzo con Paolo ma non c’é l’ho con lui, in fondo mi dispiace solo che lui possa approfittare ora dei cambiamenti avvenuti in Maria anche grazie alle mie insistenze.

Ma comunque sono li per divertirmi, e se possibile magari anche farmi una bella scopata. Mi guardo lo spettacolo, poi quando la pista di ballo si libera inizio a ballare, in mezzo alle altre coppie, cercando di capire quali sono quelle interessate ad un incontro con un single e non solo con altre coppie. Ci sono molte belle donne, alcune già quasi nude, molte in ogni caso con vestiti molto sexy e trasparenti. Mentre ballo e mi guardo intorno, vedo arrivare sulla pista Maria e Claudia, una signora di 45 anni, conosciuta su internet, e che da qualche anno ha scoperto l’esibizionismo, lo scambio di coppia e tutto il resto con la complicità di suo marito. Iniziano a ballare ma molto presto diventa uno show : si toccano, si accarezzano; entrambe della stessa statura, Claudia più magrolina, entrambe molto sexy. In breve si ritrovarono a ballare in reggiseno e tanga, entrambe avevano scelto il bianco; intanto i loro accompagnatori ne avevano approfittato e si erano avvicinati alla coppia di donne mezze nude. Io ero molto eccitato da questo show, ma ne approfittavo anche per sondare il terreno, ed ero riuscito ad avvicinarmi ad una coppia, lei molto carina, con un corpo mozzafiato e due tette da sballo. Ma non perdevo di vista la mia “futura ex-moglie”; i reggiseni avevano intanto raggiunto gli altri vestiti, e tutti e quattro si toccavano, accarezzavano, palpavano in mezzo alla pista. Io, dal canto mio, ero arrivato a fare breccia nella coppia che avevo puntato, e anch’io iniziavo ad approfittare del calore che saliva sulla pista da ballo, accarezzando su tutto il corpo una signora molto sensuale di fronte a suo marito.

Lancio un’occhiata in tondo sulla pista e … vedo Maria, a 90 gradi, intenta a succhiare il cazzo di Enrico, il marito di Claudia cosi, proprio in mezzo alla pista. E quando dico succhiare é poco : si sarebbe detto che era una battaglia privata tra lei e il cazzo, a chi avrebbe resistito più a lungo; adoperava tutta la sua bravura, le sue labbra, la lingua, le sue mani che si infilavano maliziosamente tra le natiche di Enrico, mentre le sue tette seguivani il movimento della testa, con i capezzoli che puntavano per l’eccitazione. Dopo qualche minuto di questo pompino danzante, i quattro si diressero verso il bar ed io mi concentrai sulla coppia, o meglio sulla lei della coppia. Come già detto era molto bella, due tette piene da sballo, un corpo pieno e sodo e un culo che mi attirava da morire. Ancora qualche minuto e mi invitano ad andare con loro in una stanza appartata al piano inferiore; ovviamente accetto molto volentieri. Una volta giù ci spogliamo, e ci corichiamo su un comodo materasso. E cosi, mentre lei inizia a succhiarmi il cazzo con molta golosità, suo marito si mette carponi tra le sue gambe e inizia a leccargli la fica. Wow, succhia da matti, quasi come Maria, la mia ex, e si sente che é molto eccitata, probabilmente la linga del marito sul suo clitoride deve farle molto effetto. Dopo un po’ cambiamo di posizione, mi inginocchio tra le sue cosce e scopro con piacere che é totalmente depilata, con una fica molto attraente, un clitoride che spunta in fuori, e un succo molto appetitoso che le cola fin sul culo. Mentre la lecco con molto gusto, sento una bocca appoggiarsi sulla mia cappella … era suo marito! Confesso che rimasi alquanto sorpreso, non tanto perché mi facevo succhiare il cazzo, e anche molto bene, da un uomo, in quanto anch’io avevo avuto modo di farlo in altre serate, ma perché non mi era mai capitato di vedere ciò in un club. Comunque non era niente male. Dopo un po’, altro cambiamento, lei inizia a farsi scopare alla pecorina da suo marito, che ne approfitta per prendere a piene mani quel bellissimo culo che si ritrovava, mentre lei mi risucchiava il cazzo sempre molto golosamente. In quel mentre, sento delle grida di goduria in provenienza da un’altra stanza, e mi sembra di riconoscere la voce. Sembra proprio quella di Maria. Cerco di non pensarci, di concentrarmi sulla signora davanti a me, che si sta facendo scopare dal marito e sembra avere delle voglie di cazzo infinite, ma non ci riesco e il mio cazzo inizia a perdere sempre più di consistenza. La coppia allora mi propone di ritornare su, magari di bere un cocktail e di riballare un po’; io accetto, dicendo loro che prima di salire voglio fare un giro nelle altre stanze.

Cosi mi rivesto, e vado li dove credevo aver sentito venire le urla di piacere. Entro nello stanzone, tutto specchi, con un enorme letto/materasso quasi al centro, addossato ad una delle pareti ricoperta di specchi e … vedo tre coppie, intente a leccarsi o spompinarsi, una donna con un uomo. Proprio una scena arrapantissima. Una delle signore tocca terra solo con la nuca e le spalle, se ne sta con le cosce spalancate, i polpacci sulle spalle di un uomo che é inginocchiato tra le gambe intentissimo a mangiarle letteralmente la fica, e nel fare lei gode a più non posso. E riconosco di nuovo quelle urla : é Maria, che si fa leccare, anzi divorare la fica da un uomo, ma non il marito di Claudia né da Paolo, il suo accompagnatore per la serata, ma da un terzo, che non avevo mai visto. E gode da morire. Resto li, stupito, sbalordito e eccitato da morire, con il cazzo che mi ritorna duro in un baleno. Non so che fare, se avvicinarmi al gruppo oppure no, visto che Maria era stata chiarissima : nulla con lei! Ed invece é proprio lei che , riconosciutomi, mi guarda, sorride e mi dice “Cosa aspetti ? Spogliati e vieni anche tu ! ”

Detto fatto, mi ritrovo nudo in un baleno, e subito pianto il mio cazzo nella sua bocca, e lei mi gratifica di uno dei suoi fantastici pompini, sempre mentre l’altro gli lecca benissimo la fica, che ancora una volta si é depilata per l’occasione, e che nonostante i tre figli é rimasta molto bella, con delle labbra elastiche e molto accoglienti, nulla a che vedere con le fiche oscenamente aperte che si vedono in alcuni film porno. Mi guardo intorno e vedo Paolo intento a far gustare la sua lingua a Claudia, mentre quella che immagino essere la compagna dello sberliccatore di Maria si prodiga in un sontuoso pompino su Enrico, il marito di Claudia. E intorno al lettone si sono formati dei piccoli gruppetti, intenti a gustarsi lo spettacolo, e due degli spettatori, una donna e un uomo, entrambi singles, si aggiungono a noi sette, cosi che ho subito davanti a me una fica già bagnata da accontentare. Che ammucchiata !!!

E un’altra coppia approfitta del letto immenso per iniziare a scopare accanto a noi, con sommo piacere della donna, che inizia subito a farci sentire il suo piacere. Dopo un tempo indefinito, Maria smette di succhiarmi il cazzo, e va in cerca di Claudia, e per la prima volta la vedo tanto indaffarata con una donna : mi aveva sempre detto non essere interessata più di tanto ai piaceri lesbici, ma li ci da dentro, a giudicare da come geme Claudia. Prima le lecca il piccolo seno, poi scende sulla sua fica, anche lei senza un pelo, e la lecca con molta bravura (e direi anche molto piacere) Io ne approfitto per passare dietro Maria, prima le lecco il culo e la fica, e visto che é a pecorina, provo a mettermi in posizione per scoparla. Ma li mi fa cenno di no, che posso farle tutto ma non penetrarla ! E sposta il suo culo verso Paolo, che non si fa pregare e , infilato un preservativo, inizia a penetrarla cosi come avrei volentieri fatto io. Beh, dopotutto mi aveva avvertito … Vado allora verso Claudia, e mentre mi guardo lo spettacolo di Maria che si fa scopare mentre lecca un’altra donna, Claudia, mi faccio fare un pompino proprio da quest’ultima, e essendo l’eccitazione enorme, non ci metto molto a venire. Claudia se ne accorge giusto in tempo, e mi fa sborrare una quantità immensa di seme sul suo seno e sulla pancia, al che Maria mi guarda e lecca un po della mia sborra sul seno dell’amica, per poi pulirmi il cazzo che si accinge a ridiventare molle. Per non restare in debito, mi prodigo sulle signore che di volta in volta incontro sul letto, in tutto siamo undici, di cui 5 donne, ma non riesco più ad andare in tiro, e faccio quindi andare a mille la lingua e le dita. Intorno a me succede un po’ di tutto, Claudia scopa un po’ con tutti, compreso il marito, e la coppietta che si era aggiunta alla fine ha invitato l’altro single a una doppia penetrazione …

Non mi accorgo di quando Maria é sparita, ma la vedo riapparire fresca di doccia, con i capelli ancora bagnati; va da Paolo e gli dice che lo apsetta su al bar. Ancora una decina di minuti e anch’io mi stacco dal gruppo, una doccia e vado al bar a rinfrescarmi. Provo ad attaccar bottone con la mia furura ex-moglie, la ringrazio per avermi fatto partecipare, al ché mi risponde “Beh, avevo voglia di rigustare il tuo cazzo, ma penso che sarà proprio l’ultima! In ogni caso stasera ho goduto da matti !! ” Gli chiedo se vuole che la riaccompagni a casa, sono quasi le quattro del mattino, ma mi fa capire che rientrerà con Paolo. La saluto, e da quel giorno non l’ho più rivista nuda, né in azione, salvo sulle foto e sui film che mi sono rimasti, souvenirs di dieci anni di vita in comune. FINE

About Sexy stories

Storie sexy raccontate da persone vere, esperienze vere con personaggi veri, solo con il nome cambiato per motivi di privacy. Ma le storie che mi hanno raccontato sono queste. Ce ne sono altre, e le pubblicherò qui, nella mia sezione deicata ai miei racconti erotici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.