Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Coppie / Un esperienza perversa per Costanza
copertina racconto erotico

Un esperienza perversa per Costanza

Alla fine dell’orgia con Fabio e Amed, Cristina aveva promesso qualcosa a Costanza e un giorno invita Fabio a casa sua dicendoli che ha un programma molto particolare.
Fabio arriva a casa di Cristina e trova ad attenderlo anche Costanza.
Oltre alle due ragazze ce ne è anche un’altra, con due tette molto piccole ma sode, un bel viso, capelli lunghi e riccioluti.
Cristina dice
“Questa è Ilaria, ha 22 anni. Abbiamo subito scoperto che andiamo d’accordo come gusti.
Lei infatti è molto docile e ubbidiente ed è una di quelle ragazze con cui si può fare di tutto vero ? ” e sottolinea questa parola con una carezza sulla testa.
“Dì ad esempio cosa stai facendo a Fabio” dice Cristina. Ilaria con voce sommessa dice
“Siccome avevo sete, Cristina e Costanza hanno pisciato in un bicchiere grande e io la sto bevendo tutta”.
Fabio che ha capito come si evolverà la situazione dice
“mmmh se hai ancora sete ho qui anch’io qualcosa che fa per te” e prende Ilaria per la testa obbligandola ad abbassarsi mentre con l’altra mano si apre la patta dei pantaloni estraendo un cazzo semi duro.
“Apri quel cesso di bocca, stronza, che ti do un bel po’ di liquidino giallo” e Ilaria ubbidiente apre la bocca e aspetta lo scrosciante zampillo giallo di Fabio che arriva bello caldo sulla lingua e poi in gola.
La pisciatona dura molti secondi, e Ilaria ubbidiente si beve tutto il beverone senza fiatare.
“Porca troia, io oggi non ho ancora cacato” dice Costanza.
“Allora avrai il culo tutto pieno di merda” dice Cristina e continua
“Perché non ti fai inculare da Fabio così poi Ilaria ripulisce ben bene il cazzo di Fabio? ”
“Mmm….. è una buona idea” dice Costanza, che ormai si è completamente immersa nei piaceri estremi e bizzari,
“quando ho il culo pieno di merda sento ancora di più il cazzo in culo che mi allarga la rosetta e mi pompa la merda negli intestini. ”
Cristina , allora, le leva le mutandine la fa mettere alla pecorina.
Poi le infila un dito in culo rimestandolo e dicendole
“Sentiamo cosa ha questa troia rotta in culo in questo buco slargato. ”
E quando leva il dito dal culo questo è bello marroncino.
Allora va da Ilaria, glielo mette davanti alla bocca e dice
“Cesso, lecca e pulisci tutta questa bella cioccolata. ”
Ilaria inizia un leccaggio rumoroso che fa venire il cazzo duro a Fabio il quale si avvicina alle chiappe all’aria di Costanza che gli dice
“Dai, stronzo, mettimelo nel buco merdoso. Lo sai usare questo cazzo o ti fai solo le seghe con i tuoi amici. Dai spanami il culo. ”
Fabio appoggia il cazzo sul buchetto già slargato di Costanza
“Vedo che è sempre più slargato il tuo buco. Ce ne sono già passati diversi di cazzi qui. ” e affonda il cazzo nel culo mentre Costanza si muove tutta dalla goduria e dice a Fabio
“Dai pompami nel culo, fammi sentire una bella innaffiata alle budella sennò ti caco sul cazzo.
Dai spingimi la merda negli intestini… porco …. mmh… mmh” e si mette a fare un lingua in bocca con Cristina.
Fabio, eccitato anche dalle parole volgari di Costanza la tiene per i capelli e le strizza le tettone sode.
“Ora te la faccio sentire io una bella siringata di sborra in questo culo da vacca di merda.
Stronza, muovilo questo culo da troia e succhia la lingua alla tua amica, rottainculo pure lei.
Dai che ti rompo la schiena, troia di merda e ti allago di sborra gli intestini pieni di merda. ”
Fabio aumenta le spinte e comincia a pompare come un forsennato. Con una spinta più forte, che fa scuotere il corpo di Costanza, viene.
“Ahhh sborro …. ti sborro in culo troia …. che pisciata di sperma di sto facendo porca, ciuccia minchie merdosa ……. vengoooo …. ”
Costanza a sua volta gode
“Mmh …. mmmh sto godendo nel culo …. ahh che bello sentirsi riempire di calda sborra il culo merdoso …. uhhh …. ti sto cacando il cazzo nel culo …… ahhh… sembra uno stronzo duro …….. ”
Fabio leva il cazzo dal culo di Costanza che dice
“Mi hai fatto una bella ingozzata di sborra nel culo. ” Fabio leva il cazzo tutto sporco di merda e si dirige verso Ilaria. “Ora questa puttana di merda mi pulisce ben bene tutto
il cazzo vero ? ”
Ilaria è un po’ esitante.
Non ha mai leccato un cazzo così pieno di merda ma abbassa la testa e inizia il leccaggio con un piccolo moto di schifo.
“Cos’è non ti va la cacca della tua amica ? ” Dice Fabio
“Puzza” replica in tono sommesso Ilaria.
“Dai lecca e pulisci, e fammelo tornare duro, altrimenti ti appendo dei pesi da due chili sulle tette che poi ti arrivano al ginocchio quando te li levo. ” ordina Fabio in modo brusco.
Ilaria lecca da brava e dopo un po’ Fabio ha il cazzo tutto lucido e di nuovo duro mentre lei ha la lingua e i denti marroncini.
Cristina le offre da bere dell’acqua in modo da risciacquarsi la bocca mentre Fabio si mette dietro Ilaria è inizia a toccargli il culo e allargarle in modo poco delicato il buchetto.
Con un colpo secco FABIO entra nelle viscere di Ilaria che urla un po’ ma inizia a contorcersi ben presto dal piacere anche se il cazzo di Fabio è davvero troppo grosso per il suo buchino.
Cristina inizia ad apostrofare Ilaria in questo modo:
“Dai che ora ti stai abituando a questo bel palone che ti spinge la cacca dentro gli intestini ……. uhhhhh …… ” e poi toccandole la fica dice
“che grilletto ritto che hai ora … allora ti piace …. eh, stronza.. vieni che ti succhio un po’ la lingua ……. slapp ……. senti come ti sta svangando il culo … gli stai cacando il cazzo in culo bene bene….. dai Fabio fagli sentire il cazzo fino agli intestini …… riempila bene di sborra…. fagli un bel clistere ………. che rotta in culo che sei…. la prossima volta voglio che ci sia anche uno che te lo mette in bocca…. un bel cazzone di un negro che tu insalivi bene bene mentre sei bella farcita in culo….. dai che ora ti fa una bella innaffiata…. ” Cristina stessa inizia a toccarsi la fica e iniziando a godere continua il suo turpiloquio con Ilaria
“Ti piace il cazzo in culo eh, pezzo di merda… eh rotta in culo…. cesso … ti piace che qualcuno ti spani!
il buco del culo… e tu Fabio pompale il culo…. allargale la rosetta a questo stronza di merda… spingiglielo fino in fondo al retto ….. hmmmm…. ha le tette dure questa stronza …… aspetta che gliele strizzo un po’ queste tette da troia merdosa…. dai merda dai stronza muovi il culo… fagli una bella sega con il culo a Fabio. ”
“Mi sta limando lo sfintere …. me lo sento tutto bello riempito ….. vengooo … vengo …. vengoooo…… con il culo” dice Ilaria
“Cazzo mi strizza il cazzo nel culo …… ha delle contrazioni pazzesche ….. gli piscio la sborra nel culo …. eccoooo …. godoooo ….. ” e anche Fabio sborra copiosamente.
Cristina leva il cazzo di Fabio dal culo di Ilaria ed è sporco di merda.
“Mi sa che anche Ilaria doveva cacare” è il commento volgare di Cristina.
“Me lo ha lordato bene questa stronza.
Credo che Costanza, però, debba ricambiare il favore a Ilaria assaggiando la sua merda” Costanza è sbigottita.
Ha bevuto la pioggia dorata ma non ha mai provato a leccare la merda.
“No, per favore, non fatemelo fare” dice Costanza ma Cristina la prende per i capelli e gli spinge la faccia vicino al cazzo merdoso di Fabio che lo avvicina alle sue labbra.
“Apri la boccuccia, troietta che ora ti fai una bella ingozzata di cazzo e merda. ”
“No. Non voglio, puzza, mi fa schifo. ” replica Costanza.
Cristina, tenendole un braccio dietro le spalle in modo da immobilizzarla le tappa il naso e dice ironicamente
“Ora voglio vedere quanto resiste questa vacca. ”
Costanza annaspa ma poi deve aprire la bocca per respirare e allora Fabio le dice
“Ora lecca tutto e soprattutto non provare a mordere perché se no ti va a finire molto male. ”
Ma Costanza non inizia il leccaggio. Cristina, allora, ordina a Ilaria di prendere delle mollette e di appenderne una ad un capezzolo di Costanza “Ahhhhhh… fa male levatemela …… impazzisco dal doloreeee.
“Mi state stritolando le pere.. ”
“Lecca e ti togliamo la molletta. ” dice seccamente Cristina.
Costanza, che non sopporta il dolore lancinante del capezzolo strizzato dalla molletta di ferro, con un moto di schifo inizia a leccare il cazzo tutto ricoperto dalla merda.
“Dai puttana di merda, lecca, lecca” la apostrofa Fabio e lei lecca con la lingua tutta la merda marroncina che avvolge il cazzo di Fabio.
“Siete dei pezzi di merda” dice Costanza che però, grazie ai leccaggi di Cristina, alle titillate ai capezzoli di Ilaria, e alla sua naturale inclinazione alle cose perverse, inizia a godere.
“Questa troia inizia a avere la fica fradicia, allora la merda gli piace. Ora gli metto una mano nella fica. ” dice Cristina.
Costanza, smettendo per un attimo il suo lavoro di leccaggio, replica
“Leccami il culo troia, pezzo di merda. Leccamelo bene perché se no ti caco in bocca”.
Il turpiloquio che si svolge fra le due donne rende ancora l’atmosfera più eccitante ed estrema.
Cristina inizia a leccare ma quando Costanza ha finito il lavoretto a Fabio e ha la bocca piena di merda, Fabio ha un’idea.
“Cristina non avevi promesso qualcosa a Costanza tempo fa ? ” riferendosi ad un frase che Cristina aveva detto a Costanza dopo un’orgia.
Cristina allora fa mettere sdraiata Costanza e le appoggia il culo sulle tettone. Guarda Fabio e Ilaria e poi dice rivolta a Costanza
“Non ti muovere, stronza. Ho proprio uno stronzo bello lungo per te…. ehhh…. eghhhh … eccolo …. eccolooooo… ti vengo sulle tette stronza… ti faccio fare una spagnola alla mia merda, brutta figlia di puttana… troia di merdaaaaa….. vengoooo” e Cristina raggiunge l’estasi. FINE

About erotico

I racconti erotici sono la mia passione. A volte, di sera, quando fuoi non sento rumori provenire dalla strada, guardo qualche persona passare e immagino la loro storia. La possibile situazione erotica che potranno vivere...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.