Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gang Bang / Betty 28
copertina racconto erotico

Betty 28

Betty aveva 28 anni sposata e lavorava x hobby essendo il marito molto agiato e poco incline allo scopare.
Uscire si casa per il lavoro le permetteva di prendere cazzi essa amava le emozioni forti e il cazzo duro sbattuto in culo in figa ed in bocca.
Mora occhi azzurri tette da vera vacca grosse e burrose culo a mandolino e gambe da sballo uno viso da bimba in un corpo da grande troia…
adatto al peccato ed alla trasgressione.
Io l’avevo lavorata a lungo ed era diventata una virtuosa del pompino e dell’ingoio di sborra amava essere fottuta in figa ed amava soprattutto essere costretta ad ubbidire in quel caso si esprimeva al massimo…
adorava il cazzo che la impalava ovunque e li desiderava in gruppo per essere una troia costretta a subire perversioni; era il suo sogno e spesso si avverava vero Betty….
leggerai e farai pompe bevendo sborra…
Un giorno (mentre il marito era assente per qualche tempo) nell’azienda di tessuti in cui era segretaria e troia le proposi di andare al cinema e alla sua domanda “a vedere cosa” risposi che non era importante che saremmo andati a divertirci…
ella capì e subito accettò…
la portai in periferia in una sala dove si proiettava un film anzi diversi film a luci rosse; erano le 6 del pomeriggio e vi erano poche persone all’interno del locale circa 24/28 persone in tutto..
appena seduti le sfilai il golf lasciandola con il reggiseno che le tolsi io stesso e la invitai a spompinarmi cosa che fece con abilità e mentre mi succhiava il cazzo le dicevo quanto era coglione il marito che non sapeva che troia era lei che era una vera puttana e che le avrei fatto percorrere i sentieri dell’erotismo più perverso e trasgressivo…
sapevo che le mie parole l’avrebbero eccitata ancora di più e lo capì dalla sua lingua che mi lavorava il cazzo ed i coglioni, la mia cappella era lucida e con una mano sul suo capo le dettavo i tempi del pompino…
nel frattempo qualcuno si era accorto dei movimenti e con il favore del buio si era avvicinato alle nostre poltrone e sentivo qualche timido commento…
poi i 4 più coraggiosi si avvicinarono e si sedettero vicino alla mia troia che era intenta a sbocchinare io feci loro dei cenni e si calarono i calzoni…
feci alzare Betty e uno di loro si sedette al suo posto mentre gli altri serravano le fila…
Betty era eccitatissima e sicuramente fradicia nella figa….
le dissi di inginocchiarsi e di farmi venire cosa che lei si affrettò a fare la mia sborrata fu copiosa e le intimai di non ingoiare ma di tenere tutta la sborra in bocca…
e di iniziare a spompinare il tipo seduto di fianco a me senza ingoiare il mio sperma….
ella iniziò il nuovo pompino allo sconosciuto e fu ringraziata di una sborrata lunga ma io di nuovo le ordinai di non ingoiare ma di farne un altro senza perderne nemmeno una goccia mi allontanai un istante e tornai con un bicchiere di carta vidi che proprio nel frattempo il terzo uomo le scaricava in bocca la sua venuta Betty a quel punto aveva la bocca piena di sborra di tre maschi diversi e le dissi di sputare delicatamente lo sperma nel bicchiere…
la troia lo fece leccandosi le labbra..
io la guardai e le dissi che non avevamo finito… indicandole gli uomini attorno a noi…. lei sorrise da quella vacca che è e mi disse vorrei che il cornuto di mio marito fosse qui a vedere…
si mise a fare pompini e dopo 20 minuti avevo riempito altri 2 bicchieri di sborra mentre Betty veniva scopata alle spalle da un tipo grande e grosso che le urlava che era la più grande troia del mondo e lei continuava a fare pompe..
fino a ricevere lo sperma in bocca ed io ogni 3 pompini raccoglievo le sborrate dopo 20 pompe avevo riempito 4 bicchieri (avete presente il bicchierino di plastica del caffè ecco erano quel tipo) Betty era esausta e stanca ed era stata scopata da otto uomini diversi che le erano poi venuti in faccia, in bocca , qualche sborrata sul vestito..
qualche sborrata persa…
allora scelsi un tipo che era venuto prima forse il primo od il secondo vedendolo che era ancora in tiro e gli proposi di incularla mentre altri si menavano il cazzo di fronte a lei….
mentre veniva inculata alla pecorina con le mani appoggiate ai braccioli di una poltrona si accesero le luci ed io le passai un bicchiere per volta…
ella bevette fino all’ultima goccia da ogni bicchiere ripassando con la lingua per non perdere neppure le gocce…
diversi le venirono in faccia mentre beveva la sborra di prima ed il tipo che la inculava le sborrò negli intestini urlando frasi oscene….
entrarono diversi individui che vollero essere soddisfatti con la bocca e con la figa…..
La troia non sapeva più quanti cazzi aveva preso…
sfinita dopo circa 2 ore la portai fuori dal locale….
e Lei mi apostrofò..
“ma che film davano stasera ? “……..
Ciao Betty le dissi porta il tuo culo sfondato a casa….
alla prossima..
lei mi sorrise e si allontanò….. FINE

About Porno racconti

La letteratura erotica ha sempre il suo fascino perché siamo noi a immaginare e a vivere, seduti su una comoda poltrona o a letto, le esperienze e le storie raccontate qui, Vivi le tue fantasie nei miei racconti, i miei personaggi sono i tuoi compagni d'avventura erotica. Buona lettura.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Scherzi del caso

Ad un semaforo, distratto dai miei pensieri, tampono una piccola vettura senza procurarle gravi danni. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.