Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gang Bang / Extasy
copertina racconto erotico

Extasy

“Guarda questi fiori: non trovi anche tu che ricordano un quadro surrealista? ” Io ed Allison osservavamo i disegni dei bambini affascinate dal loro modo di vedere la realtà. Una visione semplice ed ingenua, ma così istintiva da apparire a volte irreale e persino in antitesi con i valori tradizionali.
Educatrice in un asilo nido, Allison si era sposata da circa un anno con Stefano. Di lei conoscevo la natura decisa, genuinamente irlandese. Alta ed esile, ma dalle membra sane e robuste, gli occhi grigi e i capelli fulvi, stava molto bene con gli occhiali, che le addolcivano i tratti decisi del viso. Una sera, ad una festa, mi aveva confidato che suo marito aveva un debole per me, e le avevo risposto con un sorriso, prendendo quella frase come un complimento.
Quel sabato sera mi aveva chiesto di aiutarla ad appendere in un corridoio dell’Istituto i disegni dei bambini per la mostra del giorno dopo, e avevo accettato di buon grado il suo invito. “Sai Susanna, la vita ordinaria non mi interessa. Cerco solo i momenti più intensi. Come i surrealisti, sono alla ricerca del meraviglioso”. Ascoltavo la sua voce sottile, la sua risata schietta, le sue parole penetrare come acute lame, mentre suo marito dall’altra parte del tavolo ci guardava, apparentemente assorto in altri pensieri. “Stefano, perchè non ci porti un caffè? Giù c’è la macchinetta e puoi usare questo cartone come vassoio. ” I disegni dei bambini erano sparsi sul tavolo. Appena uscito Stefano, ci siamo messe a raccoglierli. Per afferrare il disegno più lontano, mi sono quasi stesa lungo il tavolo, facendo sollevare la gonna dietro. Quando ho sentito la mano di Allison in mezzo alle gambe che mi toccava, sono rimasta impietrita. Ho sentito le sue mani decise abbassarmi le mutandine. Mentre mi rialzavo, girandomi, lei si è inginocchiata, e ancor prima che proferissi parola la sua testa era sotto la mia gonna, le sue mani che mi stringevano le coscie, spingendomi contro il tavolo. Ho sentito subito le sue labbra sul mio sesso; il tessuto della sua lingua toccarmi con movimenti fluidi; la sua bocca succhiare. La sua lingua sapeva esattamente dove andare, e le mie gambe si aprivano per lei. Vedevo solo la sua nuca leggermente arrossata dal riflesso dei capelli. Tutto ciò che mi circondava era scomparso, e voluttuosamente mi abbandonavo alle sensazioni più sensuali. Stavo per essere colta dall’estasi, quando ho sentito il rumore di passi nel corridoio. Tra gemiti repressi ho sussurrato “Non voglio che tuo marito ci veda”. Sono scivolata via, sedendomi sulla sedia, mentre lui entrava con i tre bicchierini di caffè sul vassoio. Sentivo il calore sulle gote e cercavo di nascondere il respiro affannoso. Lei, balzando tra le mie gambe, in ginocchio, mi ha sollevato ancora la gonna, continuando quello che mi stava facendo, incurante di suo marito. Ho chiuso gli occhi, abbandonandomi completamente, e quando li ho riaperti, Stefano stava sbottonandomi la camicetta, il cazzo in aria che gli usciva dai pantaloni.
Con un gemito mi sono protesa in avanti per prenderglielo in bocca, mentre il primo orgasmo scuoteva il mio corpo.
Allison si è alzata e ho sentito le sue mani scivolare dentro la mia camicetta per levarmi il reggiseno, poi la sua bocca sui miei seni. Mentre continuavo a pomparlo in bocca, con la coda dell’occhio osservavo lei che si spogliava e mi guardava con aria di compiacimento. All’improvviso lui si è levato dalla mia bocca e mi ha chiesto di sdraiarmi sul tavolo. Ha iniziato a penetrarmi piano, per poi spingere sempre più forte dentro di me, mentre le mani e la bocca di Allison si muovevano lungo i miei seni e su tutto il mio corpo. Finchè ho raggiunto l’estasi. FINE

About Porno racconti

La letteratura erotica ha sempre il suo fascino perché siamo noi a immaginare e a vivere, seduti su una comoda poltrona o a letto, le esperienze e le storie raccontate qui, Vivi le tue fantasie nei miei racconti, i miei personaggi sono i tuoi compagni d'avventura erotica. Buona lettura.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Daniela la voyer

I due uomini che si stavano facendo spompinare, erano entrambi 50enni, stavano apprezzando decisamente il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.