Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gang Bang / Il campeggio estivo
copertina racconto erotico

Il campeggio estivo

Estate 1999.
Io ed quattro altri amici ventenni decidiamo di andare in Croazia in vacanza senza le nostre rispettive ragazze, per divertirci e cuccare.
Il mezzo utilizzato c un furgone con 5 tendine di quelle a igloo.
Ci sistemammo proprio nella zona vicino agli appartamentini del Residence e facemmo subito la conoscenza di una coppia con lui cinquantenne e lei neanche trentenne, Giorgia, padovani.
Pensavamo fossero padre e figlio ma la prima notte ci accorgemmo che non doveva essere così dagli schiamazzi, dai rumori e dall’arrabbiatura di lei che usciva arrabbiata come se fosse insoddisfatta di qualcosa o di qualcuno..
Ogni tanto chiedevamo loro di prestarci il phon o la griglia e così facemmo la loro conoscenza.
Una sera ci invitarono a cena per una tipica cucina padovana ma non sapevamo cosa ci riservasse la cuoca…
Avevamo visto come ci guardava la ragazza, spesso in splendi topless con tette da facola grandi capezzoli duri, così almeno mi sembrava, quando ci vedeva.
Così finita la cena lei andò prima a lavare i piatti poi a farsi la doccia tornando in accappatoio dal quale si intravedeva qualche pelo..
Poi Emilio, il più intraprendete dei cinque, disse:
“le tette le conosciamo, facci vedere la figa” e le andò incontro sicuro a sfilarle l’accappatoio.
Lei rimase stupita ma il gioco le piaceva, così Emilio incominciò a palparla e a dire” quant’è grossa, quant’è larga”
Il marito era una furia ma gli dicemmo subito di stare calmo, le la signora voleva…
Così di forza la trasportammo su in camera e di dal culo, chi le trapanava la figa mentre Ale per umiliare di più quello stronzo di padovano lo sodomizzava trapanandogli il culo.
Così tra le urla di Giorgia che ci sbattemmo tutti, e del marito quella serata passò anche se poi nei giorni seguenti Giorgia continuò a farci visita nelle nostre tendine soddisfacendo ogni nostra fantasia.. FINE

About Porno e sesso

I racconti erotici sono spunti per far viaggare le persone in un'altra dimensione. Quando leggi un racconto la tua mente crea gli ambienti, crea le sfumature e gioca con i pensieri degli attori. Almeno nei miei racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.