Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gang Bang / Il trio perverso
copertina racconto erotico

Il trio perverso

Sono Simone e ho 22 anni.
Uscivo con Eva da più di un anno, lei mi amava moltissimo e io amavo lei.
Le prime volte che scopavo con lei era tutto eccitantissimo, le sue tette quinta misura mi avvolgevano e il mio cazzo impazziva.
Solo che dopo circa 6 mesi, nonostante tutto andasse alla perfezione i rapporti cominciavano a perdere intensità, e il desiderio era notevolmente diminuito per entrambi.
Un giorno ne parlammo e tutti e due dello stesso parere, bisognava trovare qualcosa di nuovo.
Provammo con nuove posizioni, invece della solita del missionario, e per un po’ servì a riportare eccitazione ma dopo un po’ ci stufammo anche di quello. Una sera mi invitò a cena a casa sua e la sorpresa fu di trovare anche la sua migliore amica la Martina, una pezzo di figa che avevo sempre sognato di fottermi. All’inizio pensai che fosse un invito banale, ma quando finimmo di cenare, ci sedemmo sul divano e iniziammo a parlare di varie cose.
Alle 0: 30 Eva si alzò e si cambiò per andare a letto, e Martina che era seduta di fronte a me mi si sedette di fianco e cominciò a passarmi la sua calda mano da segaiola sui pantaloni, e pian piano si avvicinò al mio cazzo che dava i primi segni di vita. Fui imbarazzato, e avevo paura che tornasse la mia ragazza e mi vedesse, ma ero così eccitato e preso dal piacere che non avevo il coraggio di dire a Martina di smettere. Lei si tolse la maglietta, i pantaloni, il reggiseno, e le mutande ma tenne le scarpe e il reggicalze come le vere troie.
Mi prese la mano, e se la mise sulla sua figa già bagnata, e con l’altra cominciò a menarmi il bigolo. In quel momento entrò Eva, che si eccitò moltissimo a vedere al scena e cominciò a masturbarsi. Appena la vidi tolsi la mia mano e la sua dal mio cazzo e pensai che l’avevo combinata grossa, tradirla con la sua migliore amica, ma lei non sembrava per nulla incazzata e anzi, sembrava più eccitata del solito. Martina si girò e le andò in contro, si sdraiarono sul tappeto e cominciarono a leccarsi a vicenda le fighe bagnatissime, e vennero a ripetizione.
Io ero eccitato, e mentre le guardavo mi masturbavo. Dopo pochi minuti le due si alzarono e cominciarono a avvicinarsi a me, Eva aveva cominciato a baciarmi e a passarmi la sua lingua sulle mie labbra, Martina mi si era seduta sopra e aveva cominciato a prenderlo in figa con urla di piacere.
Poi cambiammo ancora posizione, io lo mettevo nel culo a Eva mentre lei, con la sua lingua esperta, la leccava voracemente a Martina e dopo pochi minuti venni, mentre Martina me lo prendeva in bocca e ingoiò tutto.
Nonostante la sborrata il mio cazzo non perdeva l’erezione, talmente ero eccitato.
A questo punto Eva cominciò a prenderlo in figa, mentre Martina le masturbava il culo con 2 dita.
Venne e glielo misi in mezzo alle tette, che me lo avvolgevano e che mi facevano godere da pazzo. Dopo poco venni, e le irrorai le tette che Martina leccò immediatamente. Infine per accontentare un’altra volta Martina cominciai a masturbarla con tre dita, e dopo qualche minuto venne con urla di piacere.
Questa non fu l’ultima volta, e dopo quella sera ce ne sono state molte altre, sempre così eccitanti. FINE

About racconti hard

Ciao, grazie per essere sulla mia pagina dedicata ai miei racconti erotici. Ho scelto questi racconti perché mi piacciono, perché i miei racconti ti spingeranno attraverso gli scenari che la tua mente saprà creare.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Daniela la voyer

I due uomini che si stavano facendo spompinare, erano entrambi 50enni, stavano apprezzando decisamente il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.