Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gang Bang / In sauna con il nero
copertina racconto erotico

In sauna con il nero

L’altro giorno io e Anne, la mia donna, siamo andati a fare una sauna sperando di poter dare una sbirciatina al corpo di qualche bell’uomo o di qualche bella donna per poi eccitarci con dei racconti piccanti mentre facevamo l’amore. Quando entrammo nella sauna rimanemmo sbigottiti vedendo un bellissimo uomo di colore, fisico bello ma non proprio statuario, circa della nostra età. Non fu però solo questo che ci colpì bensì il fatto di vederlo completamente nudo, disteso sulla panca di legno, che esibiva un membro di dimensioni mai viste. Era molto tempo che giocavamo sul fatto di vedere il membro di un negro e ci domandavamo se era vero tutto ciò che dicevano sulle dimensioni dei loro cazzi. Io mi accorsi subito di essere un po’ eccitato pertanto mi voltai in modo che non si vedesse il mio cazzo crescere e guardai Anne la quale, mi accorsi, non riusciva più a distogliere lo sguardo dal membro che era mollemente appoggiato sullo stomaco del negro in tutta la sua lunghezza, almeno 15 cm. Il nostro compagno si accorse dello sguardo della mia amica e così ridacchiando disse, scusatemi se vi ho fatto impressione, non avete mai visto il membro di un nero. Noi rispondemmo che in effetti non lo avevamo mai visto e che eravamo sbigottiti dalle sue dimensioni. Scherzando aggiunsi:

“se quando è mollo è così lungo e grosso, quando è duro fa scappare via tutti!! ” Alchè Anne gli chiese se non si offendeva se provava un attimo a toccarlo ma lui rispose che non c’era alcun problema, anzi!! . Vidi la mano di Anne scendere verso la sua pancia e circondare il cazzo con le sue dita, sollevandolo. Lei gemette quando il membro cominciò a crescerle visibilmente in mano raggiungendo delle dimensioni che mi fecero rimanere sbigottito. Il suo cazzo aveva raggiunto almeno 25 cm. ed era grossissimo, lei infatti a stento poteva circondarlo con le dita. La vidi avvicinare le sue labbra alla punta, abbassare la pelle e far fuoriuscire una bellissima cappella rosea che lei baciò con delicatezza e dopo un istante fece scomparire nella sua bocca iniziando un movimento lento. A quel punto anche il mio cazzo era cresciuto e diventato duro e mentre mi avvicinavo alla scena vidi che la mano del negro si avvicinava e me lo prendeva e cominciava a muoverlo. Non ci vedevo più dall’eccitazione. Anch’io allungai la mano e gli accarezzai le palle e la base dell’asta mentre la mia donna continuava un lento movimento con la sua bocca. Io decisi di protendere il mio membro verso la testa dell’uomo e vidi che lui se lo avvicinava alle labbra e me lo baciava con dolcezza sulla cappella. L’eccitazione era troppa!! Dopo un attimo il mio primo schizzo lo colpì sulla guancia e lui allora cominciò un movimento frenetico con la mano per farmi godere meglio che poteva. Venni ripetutamente fuori dalla sua mano proprio mentre vidi Anne che, continuando il movimento con la mano, lo fece venire anche a lui mentre lo leccava sulla punta della cappella. Vedere la lingua di Anne che lo colpiva ripetutamente mentre gli schizzi fuoriuscivano era eccitantissimo. A questo punto decidemmo di concludere la sauna e di invitarlo a casa nostra. Potete ben immaginare cosa è successo! FINE

About Storie erotiche

Luce bassa, notte fonda, qualche rumore in strada, sono davanti al pc pronto a scrivere il mio racconto erotico. L’immaginazione parte e così anche le dita sulla tastiera. Digita, digita e così viene fuori il racconto, erotico, sexy e colorato dalla tua mente.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Io, mia moglie e Luca

Stavo mostrando la mia telecamera ad un mio caro amico d’infanzia, ospite a pranzo a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.