Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gang Bang / La moglie del portinaio
copertina racconto erotico

La moglie del portinaio

Erano ormai già parecchi mesi che il nostro menage a tre andava avanti con somma soddisfazione di tutti, abbiamo fatto tante di quelle orgie che io e mia moglie abbiamo recuperato tutto il tempo che avevamo perso nei lunghi periodi di stanca. Almeno due o tre volte alla settimana Romolo veniva a casa mia per svuotare i coglioni sempre gonfi. Mi ha fottuto in casa con mia moglie, mi ha fottuto diverse volte in cantina nel locale della caldaia, gli ho fatto una volta un pompino in casa sua mentre Valeria sua moglie prendeva una doccia e noi eravamo in cucina, mi ha inculato in macchina una sera che andavamo a casa di mia sorella Martina non molto lontana da noi e guidava mia moglie che per guardarci per poco non sbatteva contro un camion, la vetta più alta del godimento la raggiungevo quando m’infilavo nel culo il suo cazzo mentre era seduto sul divano quindi mi sedevo sulle sue cosce e sulle mie si sedeva mia moglie che s’inculava col mio.

Una volta ha fottuto mia moglie mentre misurava qualcosa nel camerino di un supermercato e fuori c’era la commessa che impassibile vedeva tutto e faceva in modo che io non vedessi nulla perchè aveva capito che io ero l’ignaro marito di quei due amanti, un’altra volta l’ha chiavata nei giardini pubblici mentre lei china raccoglieva dei fiori e c’erano delle coppiette che hanno visto tutto.

Mia moglie negli ultimi tempi ha sempre indossato una mini non vertiginosa ma con uno spacco inguinale strategico perchè in caso di bisogno sposta verso il davanti o il didietro detta apertura e fa così in modo che il buco del culo o la fica sia completamente a disposizione non indossando sistematicamente le mutande. Di quella volta ai giardini ho fatto un video che ci serve per arraparci e godere ancora quando lo proiettiamo. Era credo il mese di luglio o comunque un mese caldo, Romolo indossava l’havaiana solita sotto la quale era nudo e passeggiava leggendo un libro nel parco, mia moglie con la sua solita mini e senza mutande andava per fiori stando sempre curva col culo proteso in alto e percorreva in lungo ed in largo il parco mentre su due panchine alquanto vicine tra loro c’erano due coppie che pomiciavano.

Romolo si era fermato a ridosso di un albero allora mia moglie gli gira intorno sempre cercando e raccogliendo fiori e sempre col culo all’aria, ad un certo punto è arrivata tanto vicina che Romolo ha fatto un solo passo aprendo l’havaiana ha preso mia moglie per i fianchi mentre lei girava lo spacco della gonna portandolo di dietro e quindi scoprendosi il culo glielo ha messo tutto in fica. Le due coppie di ragazzi hanno visto tutta la scena e hanno smesso le loro effusioni per vedere ciò che succedeva. Mia moglie ha aperto al massimo le cosce per fare entrare quell’enorme cazzo turgido che ha fatto spalancare gli occhi delle ragazze delle coppie che sicuramente non dimenticheranno un cazzo simile, Romolo prima è stato immobile e quando si è sistemato per bene al caldo ha dato dei potenti colpi di reni e subito dopo ha sborrato un’enorme quantità di sperma che come al solito è colata giù dalle cosce di lei.

Ha rimesso via il cazzo sempre duro e si è allontanato mentre mia moglie si riaveva pulendosi ed io mi avvicinavo filmando. I ragazzi hanno visto tutto poi hanno visto me che mi avvicinavo filmando e non hanno capito più un cazzo perchè non si spiegavano il meccanismo, tra l’altro si sono seduti sulla stessa panchina cercando di spiegarsi l’arcano. Dicevo che per parecchi mesi siamo andati avanti così ma ogni volta mia moglie esprimeva il desiderio di far partecipare anche Valeria la moglie di Romolo.

Le prime volte lui assolutamente non voleva neanche sentire parlarne, ma poi piano piano ha cominciato a cedere fino a che si è convinto che sarebbe stata una scelta magnifica. Mia moglie ha cominciato a stringere di più l’amicizia con Valeria arrivando fino ad andare al cinema o a fare delle passeggiate insieme e senza di noi. Una volta si è fatta trovare sola in casa mezza nuda mentre guardava un film porno di transessuali. Quando è arrivata l’amica visto che questa si sentiva a disagio ha spento il video. Un’altra volta si è fatta trovare mentre guardava un film porno ma interpretato da solo donne: questa volta non lo ha spento anzi è andata avanti a vederlo ed in presenza di Valeria si è masturbata con il famoso cazzo di gomma che serviva per inculare me.

Valeria faceva finta di niente anche se aveva il viso in fiamme e mia moglie le illustrava le gioie che può dare un fallo finto ed infatti ammetteva che doveva essere piacevole specialmente per il fatto che sei tu che lo guidi, cioè lo introduci, lo tiri fuori, lo sbatti come vuoi tu non con la violenza che può avere un uomo arrapato e che te lo sbatte come vuole lui.

Mia moglie ha rimesso dall’inizio il film, ha spogliato la donna essendo nuda lei stessa e con la scusa d’infilarle il fallo di gomma le ha toccato con le dita il clitoride già duro ed eccitato e visto che lei non la respingeva ha cominciato prima a massaggiarlo con le dita e poi lo ha preso in bocca infilando in fica la lingua saettante come quella di un serpente. Valeria ha avuto un orgasmo che mai aveva avuto prima e quando si è buttata sul divano aprendo al massimo le cosce per fare entrare la lingua e le mani nella sua vagina mia moglie si è girata e le ha messo sulla faccia la sua fica e l’ha invitata a leccargliela.

Era un po’ maldestra Valeria e per quella prima volta se l’è cavata abbastanza bene ma le volte successive ha appreso velocemente la lezione tanto da superare la maestra. Le abbiamo lasciate sfogare almeno per una decina di volte sempre con Valeria ignara ma mia moglie d’accordo con noi, fino a che una sera abbiamo finto di rientrare all’improvviso e le abbiamo sorprese mentre si leccavano con tanto ardore che non ci hanno sentito arrivare. Siamo entrati mentre si baciavano ed avevano la mano infilata una nella fica dell’altra; mia moglie non ha fatto una piega ma Valeria è rimasta senza parole ed ha abbassato la testa pur lasciando la mano in fica.

Romolo ha fatto finta di essere bonariamente offeso perchè non sapeva delle tendenze saffiche di sua moglie, al che lei ha risposto che è stata una sana curiosità a portarla a quel passo, che lo aveva fatto più per soddisfare le voglie della sua amica che non le sue, e Romolo si è arrogato il diritto anche lui di mettere il cazzo dove lei aveva messo la lingua cioè in fica a mia moglie, allora sono intervenuto io dicendo che se lui metteva il cazzo in fica a mia moglie anch’io avevo il diritto a metterlo in fica alla sua. A questo punto tutti e due abbiamo sfoderato i nostri cazzi, che tra l’altro erano eccitati perchè nell’attesa ci eravamo divertiti ad incularci, ed abbiamo turati i buchi del culo io di Valeria e lui di mia moglie. Adesso sono già due mesi circa che facciamo delle orgette tutti e quattro ed abbiamo raggiunto un tale grado di feeling che ci porta al raggiungimento delle più alte vette della felicità con totale appagamento dei sensi, tanto ciò è vero che è da parecchio che non visito carnalmente mia sorella che fino a qualche mese fa era per me insostituibile. FINE

About Porno racconti

La letteratura erotica ha sempre il suo fascino perché siamo noi a immaginare e a vivere, seduti su una comoda poltrona o a letto, le esperienze e le storie raccontate qui, Vivi le tue fantasie nei miei racconti, i miei personaggi sono i tuoi compagni d'avventura erotica. Buona lettura.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Scherzi del caso

Ad un semaforo, distratto dai miei pensieri, tampono una piccola vettura senza procurarle gravi danni. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.