Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gang Bang / L’orgia di Vanessa
copertina racconto erotico

L’orgia di Vanessa

Fabio frequenta Vanessa da un mese. Vanessa è bionda, bel viso, due grandi tette e un bel culo. Ha un bel paio di gambe ed è alta.
La ragazza ha tendenze perverse ma per ora si disinibisce solamente quando è ha letto con Fabio e non ha mai fatto cose in gruppo o giochi molto perversi.
Un giorno Fabio telefona a Vanessa dicendole
“Stasera ti passo a prendere. Mi raccomando vestiti in tiro perché faremo cose nuove e molto piacevoli”.
Vanessa, che fa la commessa in un negozio di abbigliamento, si veste con della biancheria intima rosa molto sexy, un maglione scollato molto aderente che mette impudicamente in mostra le tettone, una gonna che le fascia il culo e calze a rete.
Fabio passa ha prenderla la sera in tabaccheria Vanessa chiude il negozio e monta in macchina di Fabio dove vede che c’è un uomo.
“Questa è Vanessa, e questo è Franco” dice Fabio presentando i due. Vanessa è curiosa, e anche un po’ titubante, per la presenza dell’altro uomo. Intanto, Franco non smette di puntargli lo sguardo sulle tettone.
I tre vanno a cena e poi uscendo dal ristorante decidono di andare al cinema. Vanessa si chiede cosa intendeva Fabio per serata molto piacevole, ma siccome ha un po’ bevuto si lascia andare e non riesce ad immaginare cosa Fabio voglia fare.
Lasciata la macchina i tre vanno a piede e i due uomini prendono a braccetto Vanessa.
Franco, non perde l’occasione per strusciare il braccio sulle tettone di Vanessa, e Fabio inizia a dire
“Hai visto che zinne ha questa vaccona! ”
Vanessa è sorpresa da questo modo di fare di Fabio che di solito usa solo queste espressioni quando fanno delle porcate, ma non ha il tempo di dire niente che Franco ridendo dice
“Sono proprio belle piene, ma anch’io ho qualcosa di pieno” e prendendo la mano di Vanessa la appoggia sul pacco.
Vanessa ritrae la mano e cerca di divincolarsi dai due dicendo
“Siete dei porci”, ma senza molta convinzione. Fabio con fare autoritario le dice
“Dai che stasera di facciamo provare delle sensazioni meravigliose. Ora entriamo in quel cinema porno tanto per iniziare la serata. ”
Nonostante la sua iniziale ritrosia, Vanessa, sia per la curiosità perversa che ha e sia per il fatto che l’alcool le ha allentato i freni inibitori, accetta.
I tre entrano in platea e passano proprio accanto ad una fila dove due tizi si stanno tirando un segone, tenendo in mano due cazzi niente male.
Fabio dice
“mettiamo vicino a questi così gli facciamo vedere uno spettacolo supplementare” e si siedono in una fila accanto ai due, con Vanessa nel mezzo ai due uomini. Vanessa ha già capito che piega prenderà la serata.
è un po’ titubante di fronte alla novità di questa esperienza e perché non sa quello che accadrà, ma è anche molto eccitata e coinvolta dalla situazione.
Franco inizia a toccarle le tettone e le tira giù la scollatura del maglione per farle uscire fuori.
Vanessa oppone una blanda resistenza ma poi Fabio le sussurra
“Vedrai che ti piacerà lascia fare a me” e le mette una mano sul cazzo che ha tirato fuori.
Anche Franco tira fuori dalla patta il suo cazzo e lo mette in mano a Vanessa la quale sente pulsare i due cazzoni turgidi.
Fabio le dice “Segaci, troia” e Vanessa inizia, eccitatissima a segarli mentre Franco si avvicina al suo viso e inizia un lungo lingua in bocca e Fabio ha raggiunto con una mano le mutandine, le scosta e inizia a farle un ditalino.
Vanessa inizia a sciogliersi mentre i due uomini la iniziano ad apostrofare con le parole più zozze “Vacca”, “Tettona di merda”, “Segaiola” e i due cazzi si inturgidiscono sempre di più fino a quando le mani di Vanessa non si trovano piene di sbroda appiccicosa.
Fabio le dice “lecca tutto il nettare” e Vanessa obbediente ciuccia le dita e lecca la sborra dal palmo delle mani.
Nel frattempo, anche i due tizi che erano accanto a loro sono venuti schizzando sulle poltrone davanti.
Fabio capisce che potrebbero essere coinvolti e fa un cenno di seguirli mentre Vanessa, Franco e lui si alzano dalle poltrone con l’intento di andare a continuare i loro giochi in un luogo più comodo.
Vanessa ha capito e dice a Fabio
“Non vorrai mica coinvolgere anche loro” e Fabio le passa un braccio sotto la vita e le prende una tettona
“Avevo detto che ti avrei fatto provare cose eccezionali. Ti faremo in quattro e godrai come una vacca. Non ti preoccupare penso a tutto io. Lasciami fare e vedrai che mi chiederai subito di organizzare un’altra serata così. ”
Nell’atrio del cinema, in un angolo appartato Fabio parla con i due tizi.
Uno è un po’ efebico, l’altro è invece ben messo e un po’ rozzo.
Fabio chiede ai due se gli va di fare un’orgia con Vanessa, e Marzio, il secondo dei due, dice che va benissimo e quindi i cinque si dirigono verso casa di Fabio.
In ascensore, i quattro uomini si stringono attorno a Vanessa palpandola e strusciandole i cazzi addosso.
Solo Ezio, il più giovane dei due, sembra intimidito dalla situazione.
Appena entrati, Fabio ordina a Vanessa di andare a mettersi della biancheria provocante e servire a tutti da bere.
Vanessa riappare vestendo solo delle calze a rete, una paio di mutandine traforate e un reggiseno a balconcino che mette in evidenza tutta la sua abbondanza.
Gli uomini la guardano avidamente e iniziano a togliersi pantaloni.
I quattro uomini si mettono uno accanto all’altro e Fabio ordina a Vanessa di inginocchiarsi e iniziare a leccare i cazzi un po’ a ciascuno.
Vanessa obbediente inizia il leccaggio e pompa via via i cazzi degli uomini che in breve tempo diventano così turgidi che sembrano scoppiare.
Solo quello di Ezio non si rizza e Vanessa che ormai è completamente presa dalla situazione dice rivolto a Marzio:
“Il tuo amico ha il cazzo che non gli funziona ! Forse vuole leccare lui invece di essere leccato ! ” e scoppia a ridere. Allora Franco dice:
“mi sa che Vanessa ha ragione. Forse il nostro amico preferisce i cazzi alle fiche. Ora vediamo se è vero”.
Marzio aggiunge
“Io l’ho conosciuto stasera quindi non lo so ma credo anch’io che gli piacciano più i cazzi. ”
Ezio non vuole essere preso e dice
“Lasciatemi andare” ma viene preso da Fabio, Marzio e Franco e messo a pecorina mentre Vanessa dice a Franco
“Dai mettiglielo in culo a questo frocio che poi sono convinta che gli si rizza il cazzo”
Franco ha il cazzo duro e mentre Fabio e Marzio tengono fermo Ezio che si divincola, Vanessa gli apre le chiappe e gli mette un dito in culo.
“Mmhhh, ha il culo stretto. Credo che tu sarai il primo Franco, mettiglielo bene. Aspetta che prendo un po’ di crema e lo lubrifico un pochino. ”
Detto questo Vanessa prende la crema e la cosparge nel buco del culo di Ezio che si divincola e grida
“Noo. vi pregoooo… sono vergine… ”
Poi Vanessa si avvicina al cazzo di Franco, si spalma un po’ di crema sulla mano, e inizia segarlo per lubrificarlo.
“Mmhh mi sa che glielo sfondi il culo ha questo stronzo. Poi te lo voglio cacare un po’ io il cazzo in culo. ”
Franco si avvicina con il cazzo al culo di Ezio e dice
“Ora iniziamo a farcire questa culo di stronzetto. Mi sa che dovrò slargare un po’ questo buco” e inizia a forzare la fessura mettendoci la grossa cappella.
Ezio emette un “Ahi” e dice
“Mi fa malee.. ” ma Vanessa gli dice
“Un po’ va slargata questa rosetta.
Sentirai un po’ di male all’inizio ma poi vedrai che ti piacerà da morire”.
Intanto Franco senza tanti complimenti affonda tutto il cazzo con un movimento violento
“Aghhhhhh….. che maleee… ce l’hai troppo grossoooo…. cazzo che male… mi stai spaccando il culooo…. ”
“Sta zitto finocchio, ” dice Franco iniziando a pomparlo con violenza
“stai zitto e goditi questo bastone. ”
“Cazzo che buchetto stretto che ha” dice rivolto a Vanessa e gli altri.
“Ora te lo slargo tutto, ti voglio rompere il culo brutto stronzo e .. ti riempio il culo fino all’intestino frocio…. ti violento stronzo merdosoo… ”
Ezio è squassato dai colpi violenti e dal cazzone che gli occupa tutto il retto. Prima inizia a supplicare Franco
“Ti prego… mi stai slargando il culo… me lo stai rompendooo.. ahiii… più piano … ti prego … mi stai sfondandooo…. ” e Franco gli risponde
“Lo senti questo bastone nel culo eh, ….. godo a fartelo sentire fino in fondo troione…. sììììì…… ti voglio spaccare questa culo di merda… te lo voglio allargareeee….. mmmmmm…… ”
Ad un certo punto Ezio inizia a provare piacere e dice
“mmmmhh… mi sta iniziando a piacere ora… mmmhhh…. cazzo come mi svanghi beneee… mi stai sfasciando il culo ma sto godendo…. daiii spaccami….. spaccameloo. mettimi questo bastone fino in fondo…. sto godendo….. godoooo… godoooooo” e il cazzo di Ezio si è rizzato ed e gonfio di piacere.
Vanessa allora inizia a succhiarglielo e poi staccata la bocca inizia a segarlo freneticamento fino a che non zampilla di sborra.
A questo punto Vanessa viene presa e messa in ginocchio davanti ai Marzio e Fabuo e viene obbligata a a succhiare i loro membri. Marzio e Fabio la prendono per la testa e cercano con violenza di ficcarle in bocca tutti e due i cazzi
“Mmmmm …. sss….. ” mugola Vanessa.
“La troiona ha la bocca troppo piccola” dice Fabio ridendo.
Ad un certo punto Fabio si mette sdraiato a cazzo ritto in su e dice a Marzio e Franco
“Mettetemi questa vaccona a cavalcioni sul cazzo che le riempio la fica”.
Vanessa viene messa giù sul cazzo di Fabio e affonda con un “Ohhhhh. ”
Marzio le appoggia il cazzo sul buco del culo e dice
“Ora ti riempiamo tutti i buchi. Il culo ce l’hai collaudato già vedo” e le mette un dito nel culo “ma così riempita nella fica il buchetto si stringe e io lo dovrò slargare ben bene. Ora sentirai un po’ di dolore ma poi ti faremo godere come una vaccona. ”
Appoggia la cappella sul buchino e inizia a spingere
“Sei bella stretta, ma a costo di rompertelo ti metto questa bastone nelle budella. ”
“Ahi …… fai piano ti prego …… ahhhhhhhh”
Fabio intanto le pizzica i capezzoli e le dice “Dimmi un po’ se te lo senti tutto puttanella ?
“Ohhhh … dio che male……. aachh….. si lo sento che mi sta occupando tutto il rettooooooo …… mi state riempiendo tuttaa….. ”
“Ecco ora una spinta e ti metto la suppostona fino in fondo”
“Ahhhhhhhhhhhhhh……… cazzooooo….. mi state slabbrando i buchi …. vi prego non mi spaccate ……. ahhh”
“Non ti preoccupare zoccola slabbrata. Ora ti pompiamo ben bene e ti faremo godere riempiendoti di bella sborrina calda. L’unica cosa che ti faremo e slargarti un po’ il buco del culo così d’ora in avanti cacherai meglio ! ”
Con un ritmo frenetico Fabio e Marzio la pompano e ad un certo punto Fabio dice
“Allaghiamo la troia di sborra ….. sborrooooo… ”
Anche Marzio le sborra in culo e quando i due si staccano dalla ragazza, Vanessa cola sborra da tutte le parti e soprattutto ha il buchetto tutto slargato e gocciolante di sperma. FINE

About Storie porno

Caro visitatore maggiorenne, sei qui perché ti piace la letteratura erotica o solo per curiosità? Leggere un racconto erotico segna di più perché la tua mente partecipa al viaggio dei nostri attori. Vieni dentro le nostre storie, assapora il sesso raccontato dove la mente fa il resto.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Scherzi del caso

Ad un semaforo, distratto dai miei pensieri, tampono una piccola vettura senza procurarle gravi danni. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.