Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gang bang, trio e orgie / Luca, la puttana e la poliziotta in calore
Luca, la puttana e la poliziotta in calore

Luca, la puttana e la poliziotta in calore

Luca, tornava a casa e sul viale vide una ragazza di circa 18 anni vestita in modo molto sexy, capì subito che era una puttana si fermò, con il cazzo già in tiro e concordò per 100 mila lire un rapporto anale.
Fece salire la ragazza e parcheggiò la macchina in un boschetto poco più avanti.
Appena fermati la puttana pretese di essere pagata e dopo prese in mano un preservativo, Luca si oppose alla cosa e con un aumento di 100 mila riuscì a concordare un rapporto senza profilattico.
La troia iniziò a masturbarla e a leccargli con la lingua la cappella quindi quando il cazzo fu bello in tiro si mise a pecorina e indirizzò il cazzo di Luca al suo culo; Luca era in estasi il culo della giovane era si abituato a essere sfondato ma era anche molto stretto e questo provocava a Luca un gran piacere, Luca decise di coinvolgere la puttana nel rapporto e quindi iniziò a spingere con più vigore e a sditalinarla, la giovane dimostrò di apprezzare iniziando a mugolare come una cagna in calore.
Quando Luca stava per venire una luce gli arrivò in pieno volto e una voce femminile intimò:
“Fermi polizia! “, Luca preso dal panico sfilò il cazzo dal culo della puttana e fece per rimetterlo nei boxer ma la voce lo fermò:
” Fermo, mani in alto” urlò
” Così porco stavi scopando con una puttana, questo ti creerà molti problemi” e dicendo questo prese in mano il cazzo di Luca facendolo venire con tre rapidi colpi, la sborra schizzò tutto sulla schiena della puttana e la donna misteriosa, che Luca vide con stupore era una donna poliziotto, la leccò con gusto poi si mise sotto la puttana e iniziò un magnifico 69, Luca vide la lingua della poliziotta entrare e uscire dalla fica della giovane che dimostrava di apprezzare molto, ricambiando le leccate della poliziotta, il cazzo di Luca ritornò in tiro e così lui ripresosi dallo choc puntò il cazzo sul culo della poliziotta e la penetrò con violenza.
Luca stantuffava con molto vigore facendo godere la poliziotta che aumentò i colpi di lingua facendo venire la puttana, che ebbe un violento orgasmo sbrodolando il suo miele sulla lingua della poliziotta che bevve con gusto, nel mentre il cazzo di Luca stava letteralmente sfondando la poliziotta che dopo qualche minuto venne anche lei.
A quel punto Luca ancora non era venuto e quindi le due troie iniziarono a giocare a turno con il cazzo di Luca, andando con la lingua sulla cappella dell’uomo che dopo poco venne in bocca alle due che giuocarono a levarsi dalla bocca la sborra.
Ma la poliziotta non era ancora soddisfatta e quindi una volta fatto tornare duro il cazzo di Luca, ordinò alla puttana di leccarle la fica e a Luca di sfondargli la passera.
Luca per la prima volta si accorse che la fica della poliziotta era depilata perfettamente, questo lo fece arrapare ancora di più e con un colpo secco la penetrò, lo spettacolo era fantastico Luca sentiva le due donne godere e vedeva il suo cazzo entrare e uscire dalla fica della poliziotta e nel mentre la puttana giocava con il clitoride della donna; dopo dieci minuti e due orgasmi a testa avute dalle due donne Luca disse di dover venire e così la poliziotta gli ordinò di far bere tutto alla troia che ubbidì bevendo come una cagnolina.
Quando i tre si ricomposero la poliziotta con orrore di Luca e della puttana mise a tutti e due le manette e con aria soddisfatta disse ai due inorriditi:
” Che c’e? pensavate che non vi avrei arresto perché mi avete fatto godere? “. FINE

About Hard stories

Scrivo racconti erotici per hobby, perché mi piace. Perché quando scrivo mi sento in un'altra domensione. Arriva all'improvviso una carica incredibile da scaricare sulla tastiera. E' così che nasce un racconto erotico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.