Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gang bang, trio e orgie (pagina 10)

Gang bang, trio e orgie

I racconti erotici di questa categoria sono storie di trio, orgie e gang bang. Uomini e donne si incontrano e fanno sesso di gruppo. Centinaia di racconti da leggere gratis.

  • Cena romantica

    Era da più di un mese che Franco cercava di organizzare una cena romantica in quel ristorantino sul …

  • Lo studio fotografico

    Avevo preso un caffè al bar della stazione e mi diressi all’edicola per prendere qualcosa da l…

  • La zia Lucy maestra di delizie

    La zia, in particolare, mi si era rivelata, nei mesi trascorsi a casa sua, una gran zoccola, mi avev…

  • Anna la prima volta

    Siamo sposati da 12 anni e ci siamo accorti di essere due gran maialoni quattro anni fa, a seguito d…

  • Il cinema

    Dora e io cenammo tranquillamente. Avevo scacciato per un po’ l’ombra che ormai dominava…

Un piacevole equivoco

Giada ha 41 anni ed è una professoressa di liceo, insegna biologia, è sposata con Marco da 9 anni ma ancora non hanno figli ma soprattutto è una strafica. La sua statura si aggira intorno ai 175 centimetri, ha i capelli castano chiaro, due occhini celesti enormi, labbra carnose e …

Continua... »

27 Giugno

Sono le 20, 00 la serata con le mie amiche è stata noiosissima decido quindi di entrare in questo cinema dove stanno proiettando un film di cui mi sono piaciute moltissimo i promo Entro, la sala è quasi deserta, mi siedo nelle ultime file mentre in sala si abbassa lentamente …

Continua... »

In un alberghetto di via Roma

Finalmente ci incontriamo!! …. Avete preso una stanza in un alberghetto di via Roma, a Napoli, … molto discreto, camere con bagno, si sta bene…. mi state aspettando….. entro… sono abituati a vedere coppiette, quindi non si meraviglieranno affatto….. entro nella stanza… voi chiudete la porta a chiave… siamo imbarazzati …

Continua... »

La montagna Bagnata

Fuori faceva freddo, era un gelido mese di gennaio di qualche anno fa. Eravamo rimasti tutti e tre in casa, dato che gli altri erano dovuti scendere in città a causa di un problema improvviso. Scendere in città, significava lasciare la casa di montagna dove ci trovavamo per trascorrere il …

Continua... »