Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gang Bang / Stupenda creatura lussuria e piacere
copertina racconto erotico

Stupenda creatura lussuria e piacere

Diversi schiavi erano sdraiati a terra per essere calpestati dal passaggio dei Master e delle Mistress….. nel giro di 5 minuti ebbero diversi inviti a scambiare le schiave con altre ma non accettarono….
Cinzia accarezzando il capo di Elisa si rivolse a Ornella e disse
“sembra che la serata si annunci interessante”…… Ornella deliziata dalla lingua di Lilly che percorreva la pelle setosa delle sue splendide cosce le sorrise e annuì.
Il Masoch manteneva fede al proprio nome e le due novelle Mistress non avevano che l’imbarazzo della scelta… era la penultima sera per loro e per le loro slave a Ibiza e come le precedenti avrebbero fatto in modo che diventasse indimenticabile.
Cinzia una splendida 25enne mora di Bologna prorompente e formosa , aveva al guinzaglio e schiava per la notte una bella e porca bionda, la giovane Elisa che a petto nudo con il suo favoloso seno esposto a tutti gli sguardi stava leccando i bei piedi della padrona.
Ornella 24 anni castani alta e con un fisico da modella a sua volta aveva come schiava la strepitosa 34enne bergamasca Lilly compagna di viaggio di Elisa dotata anch’ essa di un corpo fantastico con due tette da capogiro ed un culo da sballo.
Era la loro prima esperienza come Mistress ed erano rose dal desiderio di infierire sulle due troie masochiste che avevano visto all’opera durante la settimana …
Sia Elisa che Lilly quella settimana si erano superate e durante una telefonata fatta a Mauro il suo amante e padrone la bella tettona bionda gli aveva confidato di aver molte cose da raccontargli….. avevano scattato delle foto e avevano anche una cassetta.
Anche Lilly al marito aveva accennato ai bagordi a cui si erano date praticamente ogni sera…. Ibiza ci stimola amore mio…. la bellissima bergamasca sapeva che il marito avrebbe bevuto ogni sua parola sulle avventure come se fosse nettare.
Cinzia e Ornella intanto si confidavano e poi fecero chiamare il direttore delle sale e dissero che volevano sottoporre le loro schiave a dei giochi, non desideravano troppa violenza però…..
“cosa ci consigli tu? ? “…….
Il Direttore un uomo atletico sulla cinquantina con lunghi capelli alle spalle si chiamava Rupert, squadrò le due troie accosciate ai piedi delle due ragazze e sorrise….
“Che ne dite di dare un occhiata alle salette? ” disse guardando Ornella ….. la bella castana annuì e con una rapida occhiata a Cinzia si alzò facendo alzare anche Lilly….. lo stesso fece Cinzia seguita dalla bella Elisa….
Cinzia però disse a Rupert….
“Un attimo…” e poi riferito ad Elisa… “spogliati troia!! ” …Elisa si sfilò il mini abito e rimase nuda con solo i sandali, anche Ornella fece lo stesso con Lilly e poco dopo le due ragazze nude seguivano le loro padrone con Rupert che faceva strada……. gli occhi di tutti le seguirono sino a che scomparvero in un corridoio….
Un lungo corridoio le accolse con porte che si aprivano a destra e sinistra.. ogni porta aveva un numero…… Rupert disse che all’interno vi erano anche comode poltrone per assistere…… si poteva entrare e guardare ma lui consigliava visto che avevano due schiave di visitarle tutte attivamente, scegliendo di volta in volta quale schiava usare per ciò che trovavano all’interno della stanza…..
Sia Cinzia che Ornella chiesero se potevano eventualmente partecipare e ricevettero conferma dall’uomo e a quel punto entrambe furono d’accordo
“ok Rupert vediamo cosa sanno fare le nostre vacche”……. Elisa e Lilly avevano ascoltato ed erano già fradice di eccitazione.
Aprirono la prima porta…… ebbero una mezza delusione perché era deserta, arredata in stile sala delle torture con croci e gogne e corde ovunque…. sulle pareti , fruste e qualsiasi genere di strumento potesse venire in mente….
Rupert sorrideva e le fece accomodare su un divanetto mentre le due vacche bionde erano in piedi, su un tavolino vi era uno schermo e una tastiera…Cinzia guardò e vide delle immagini sullo schermo….. un negro con frusta…. due maschi bianchi superdotati….. una donna e due maschi in tenuta da sadomaso……. e via via ogni genere di combinazione…. sino ad arrivare a gruppi di 10 e più uomini…
“non capisco ….. cosa…. ” disse Cinzia e Rupert immediatamente le spiegò,
“potete scegliere quello che desiderate, basta premere il numero dell’immagine e da quella porticina arriverà la vs. scelta….. ” Ornella sbalordita…
“non è possibile… vuoi dire che…. incredibile!! ”
“Proviamo!! ” Cinzia scelse e rise…… sarebbe toccata a Elisa la prima stanza…
dalla porticina entrarono 3 negri nudi con un fisico incredibile…. aveva scelto la voce “superdotati ” ….. e poi seguiti da una mora con capelli corti che indossava un corpetto in latex che le lasciava il seno e l’inguine scoperto e stivali a metà coscia.
Due negri si diressero subito verso Elisa che gli era stata indicata da Cinzia e la portarono alla gogna , lo strumento era concepito per bloccare le mani ed anche i piedi della sventurata oltre che la testa …. la posizione era circa a 90 gradi e lasciava il culo ben alzato e la testa ad un altezza comoda…
La donna prese un corto frustino e lo passò sulla figa di Elisa…notò le tracce dell’eccitazione della donna e scelse un grosso dildo rosso che infilò nella figa della bionda….
“Ahhhhhhh….. Ouuuuuhhhhh……” gemette la troietta bionda.
Lo mosse avanti e indietro e dopo averlo lubrificato per bene lo estrasse lucido di umori e lo infilò brutalmente nel buco del culo della bella bionda….
“AHHHH…UGHHHH….. maledetta troiaaa!!! ” le urla di Elisa rimbalzarono sulle pareti ovattate.
Mentre la bella bionda urlava uno dei negri si pose davanti al suo viso e iniziò a sbattere il cazzo sulla faccia della ragazza …poi lo infilò di prepotenza nella bocca di Elisa e iniziò a pomparla ferocemente facendole strabuzzare gli occhi…. un altro dei negri la penetrò nella figa con l’enorme cazzo e Elisa guaì come una cagnetta pur con la bocca piena……
Intanto la bella mistress si inginocchiò e si mise a spompinare il terzo negro.. Elisa era lavorata dai due che non le davano tregua e immobilizzata com’era doveva subire senza poter nulla…. il più feroce era quello che la pompava in bocca ed in breve un rivolo di saliva iniziò a colare dalla bocca della ragazza….
Poi la Mistress in latex smise il pompino e prese una candela gialla e enorme, l’accese e si avvicinò alla schiava..
Per la particolare inclinazione della gogna i piedi di Elisa erano alzati e le furono slacciati i bei sandali e le piante dei piedi rimasero nude… la mora mistress iniziò a far colare la cera bollente sulle piante dei piedi della ragazza che si dibatteva mugolando…
“auhhhhh…aghhhh…ahgggggggg….. noooo…Oughhhhh…”
Poi il negro che la scopava in bocca estrasse finalmente il grosso cazzo e uno sbocco di saliva cadde dalla bocca di Elisa …le mise i coglioni in bocca e con una mano gliela aprì per farglieli ingoiare….
L’altro la pompava nella figa con colpi violenti affondando il suo grosso cazzo sino alla radice…
“Mmmgghhh…… Uahhhhh…Ghhhhhh……” la poveretta con la bocca piena dei coglioni pelosi era semisoffocata mentre la troia mora si divertiva a far cadere le grosse gocce di cera bollente tra le dita dei piedi della schiava…
Cinzia si alzò e si sfilò il top mostrando il grosso seno e si inginocchiò davanti al terzo negro imboccando il grosso arnese nero che pendeva tra le gambe dell’uomo.. lo succhiò con piacere assaporando il forte aroma… poi immerse il naso tra i grossi coglioni e iniziò una leccata favolosa ai pendenti del maschio africano…
La mora mistress tolse il fallo dal culo della troia bionda e permise al nero di incularla ferocemente, a sua volta con il frustino iniziò a staffilare le piante dei piedi della disgraziata che soffocata dai coglioni che aveva in bocca potè solo mugolare impotente
“uhhhhhh…ahiiiii….. ogh……oghhhhh….. oughggggg……”
Quando il nero le tolse i coglioni dalla bocca Elisa respirò a grosse boccate e maledì quel gigante nero così feroce ma un attimo dopo si trovò le sue chiappe in faccia e dovette iniziare a leccargli i culo mentre l’altro le spanava il suo di buco del culo…. la maledetta puttanella mora le stava facendo vedere le stelle con lo scudiscio e non riuscì a trattenere dei gemiti di dolore
“ahhhhh….. a…. ahh.. h. h.. a…. ahhh….. ”
Vide la sua bella padrona lavorare i coglioni dell’altro negro e poi ingoiare l’enorme cazzo a fatica arrotando la sapiente lingua sulla grossa cappella liscia e scura del gigante africano…. poi anche il grosso cazzo che la inculava si sfilò e dovete subire un fallo enorme in culo ed uno ancora più grosso nella figa…..
La troia in latex glieli piantò senza troppi riguardi e poi riprese a staffilarle le piante dei piedi arrossate e doloranti…… i due negri si misero davanti alla sua bocca e a turno le cacciavano il cazzo affondandolo in gola….
Proseguirono a lungo e poi finalmente la vacca mora si fermò e con un cenno fece spostare i due negri che la fottevano in bocca, si mise a cosce spalancate davanti al viso di Elisa seduta su uno sgabello e imboccando il cazzo di uno dei grossi negri le prese la testa premendola sulla sua figa…… la lingua della bella schiava lavorava gustando quella figa sconosciuta e lappando gli umori che ne uscivano…..
Intanto Cinzia aveva lavorato così bene il cazzo del nero che sentendolo pulsare chiamò Ornella e la bella castana fece appena in tempo ad inginocchiarsi che entrambe ricevettero una sborrata grandiosa con una decina di fiotti di sperma caldo
Che si stamparono sulle loro lingue protese e nelle loro bocche aperte…. si baciarono a lungo per poi leccare il cazzo enorme che grondava sperma dalla cappella……
La bella mistress soddisfatta di Elisa si alzò dallo sgabello e prese una museruola con un grosso tubo e la fissò al viso della bella troia legata…… poi al grosso tubo rialzato fissò un imbuto e prese una tanichetta ….. chiamò il negro che aveva appena sborrato in bocca alle due vacche italiane e gli fece colare del liquido dorato nell’imbuto….
“bevi troia italiana… è l’unica bevanda che avrai stasera …è piscio di cammello!! “…… la povera Elisa disperata sentì il disgustoso liquido entrarle in bocca e dovette ingoiare …….
“Mmm…. uuuu…ugh.. ”
La bella Mistress si mise a novanta gradi e davanti agli occhi di Elisa si fece montare violentemente dai due negri in culo e in figa ululando di piacere mentre la troia italiana inghiottiva l’immonda bevanda….. alla fine entrambi i negri le sborrarono nel culo e nella figa facendola urlare di piacere……..
La bevanda era terminata e alla vacca bionda venne tolta la museruola con il tubo e con un cucchiaio le fu dato da ingoiare la sborra che usciva dal culo e dalla figa della sadica puttana, bevette senza battere ciglio con la bocca impastata dal piscio …..
Quando fu soddisfata la sadica donna prese un fallo enorme con i laccetti e lo infilò nella bocca di Elisa bloccandolo con i laccetti…….
La lasciò così…aveva due falli in culo e figa e uno in bocca…… immobilizzata alla gogna…….. chiamò i tre negri e a uno diede una candela accesa…… all’altro uno scudiscio… e al terzo una scatoletta a cui erano collegati dei fili …. all’altro capo dei fili vi erano dei morsetti che applicò alle tette della bionda …….
Per la poveretta iniziò un girone infernale ……. oltre ai grossi falli dovette subire la corrente al seno…. le frustate alle piante dei piedi e la cera bollente sulla schiena !!!!
“MMMMHHGGGG……AUHHHHHH…….. OGHHHHHHH….. ” la troia guaiva sommessa con il grosso fallo piantato in bocca !!!!
“nnoooooo….. Uahhhhhh….. ”
Cinzia era ebbra di lussuria e stava spompinando Rupert……
poi guardando gli occhi sbarrati di Elisa che soffriva l’inenarrabile si avvicinò e aprendosi la figa con le mani le pisciò in faccia …un lungo getto di urina bagnò i capelli ed il viso della bella giovane troia …….. che ebbe un orgasmo prolungato !!!
Con calma la troia bolognese si inginocchiò e fece cenno a Rupert di avvicinarsi e prendendo le chiappe poderose dell’uomo con le mani imboccò il grosso uccello e iniziò a lavorarlo mentre con gli occhi fissava Elisa che veniva torturata dai tre negri…….
Solo quando il maschio le ebbe regalato una sborrata colossale che ingoiò interamente guardandolo, Cinzia fu soddisfatta e fece cenno alla Mistress di fermare la tortura…. Elisa era sfinita e distrutta …. una maschera di sudore e piscio puzzolente…..
Aveva goduto come una troia la giovane tettona e si sentiva distrutta la sua figa era passata da un orgasmo all’altro in continuazione sottoposta a quella tortura dolorosa a alla visione della bella mora che soddisfava con le sue labbra carnose i due colossi neri….
Dentro di sé pensò che era una troia dannata e che non avrebbe mai rinunciato a quei piaceri estremi che quelle situazioni le davano…era così intenso e sconvolgente essere usata e torturata… così pazzesco sentirsi impotente in balia di uomini e donne…Mauro sarebbe stato soddisfatto di lei….. adesso era proprio una troia senza confini.
Il suo fantastico corpo era nato non per l’amore ma per il sesso… per soddisfare la sete di piacere di uomini e donne, il suo seno doveva essere strizzato e sopportare ogni tortura che le veniva imposta per sentirlo importante… a scuola la deridevano e adesso era il suo vanto…… culo e figa erano degli strumenti di piacere infinitamente importanti….
La sua bocca ….. l’incredibile abilità della sua lingua ….. pensò Elisa che era diventata troppo brava con la bocca per non essere destinata a succhiare miriadi di cazzi di ogni colore…e pensò ad una colossale gang bang con uomini di ogni razza……. mentre era immersa in questi pensieri….
La staccarono dalla gogna e fu portata alle docce per ripulirla….. tornò 15 minuti dopo ancora malferma sulle gambe con le tette ed i piedi doloranti…….
Si accucciò vicino a Cinzia guardandola con affetto……
Le ragazze cambiarono stanza e Rupert le lasciò per i suoi impegni nel locale…
Entrarono nella stanza con il numero 2 sulla porta……. vi erano solo due grosse funi con dei bracciali che pendevano dal soffitto.. e degli anelli a terra anche loro con bracciali……. i soliti strumenti sulle pareti.
Al computer Ornella schiacciò dei tasti e 5 uomini nudi, abbronzati e palestrati entrarono, seguiti poi da un colosso nero alto almeno 2 metri…. La bella castana offrì loro Lilly nuda e bellissima e poi si accomodò di fianco a Cinzia che accarezzava il capo alla giovane schiava accosciata ai suoi piedi.
Il colosso nero si mise in un angolo a braccia conserte osservando….. due uomini presero Lilly e la portarono agli anelli del pavimento a cui assicurarono i polsi, poi tenendola per i capelli le cacciarono a turno il loro grosso cazzo nella bella bocca da pompini della bionda…..
Mentre Lilly si dava da fare con i due maschi Ornella che sino a quel punto era stata inoperosa si alzò e si spogliò liberando il suo corpo guizzante e chiamò a sé uno dei maschi… quello che più le piaceva e si strusciò contro il suo corpo muscoloso….
La bella castana era alta e soda con un corpo favoloso , solo le tette pur essendo un ottima terza perdevano il confronto con il seno fantastico delle sue amiche.
Il maschio biondo la prese per le spalle e la spinse in basso facendola inginocchiare ed il suo cazzo strusciò contro le labbra della troia castana dondolando per poi terminare la corsa nella bocca spalancata della ragazza……
Ornella iniziò un fantastico pompino insalivando quel pene turgido e possente , lavorando la cappella come i numerosi amanti avuti le avevano insegnato… succhiò la cappella e poi la ingoiò fino in gola leccando l’asta con le belle labbra…. guardava il bel biondo negli occhi cercando di strappargli gemiti di piacere…
Gli altri due maschi fino a quel momento avevano fatto gli spettatori, si mossero e Lilly fu sottoposta ad un tour de force di pompe con quattro uomini attorno che le offrivano i grossi cazzi da leccare…
Le fissarono le caviglie alle funi e poi la tirarono verso l’alto, a gambe aperte la bellissima donna era a testa in giù , le regolarono la lunghezza delle funi ai polsi e quando fu alla giusta altezza ricominciò a succhiare ad uno ad uno i cazzi che le venivano dati….
A turno gli uomini si misero a leccare la bella figa della bionda che sospirava di piacere con la bocca impegnata nei pompini ed il corpo sospeso nella scomoda posizione…
Dopo che si furono ben divertiti si spostarono ed il grosso negro si avvicinò alla bionda che pendeva inerme attaccata alle funi…. con la mano le toccò la figa e infilò un grosso dito stimolandola….
“Ohhhhhh….. Ohhhhhh…. siiiiiii……” poi le dita divennero due….
“Ohhhhhhhh….. siiiii…. siiii……. Hooo.. ” e poi il negro ne mise tre …..
“Ouhhhhhhh……Ouhhhhh……siiiiiiii….. ” ……un uomo si avvicinò e le piantò il cazzo tra le labbra…..
La bella donna succhiava avidamente con l’orgasmo che si avvicinava sempre di più……. le dita adesso diventarono QUATTRO!!! …….
“Aghhhhh, ……. oddiooo….. Auhhhhhhh…… siiiiiii……. aprimiiii……” intanto ingoiava il grosso cazzo e spompinava …..
Poi il negro estrasse le dita dala figa fradicia della donna, strinse il pugno e lo appoggiò alla fessura bagnata…… iniziò a spingere….
“Ohhhhh…. Ohhhhh… Uahhhh….. ” Lilly gemeva per il piacere intenso e l’orgasmo la colpì travolgendola….
Il negro spimgeva ed il pugno chiuso dilatò la figa della donna…….
“AHHHHH…. OHHHHHH….. NOOOOOO: ……. AGHHHHH……” Lilly urlava disperata ma il negro senza pietà affondò il pugno in mezzo alle cosce della bella figa bionda….. entrò fino al polso con la sventurata che ululava con la bocca piena di cazzo…..
“AGHHHGHHHHHHH……. NOOOOOOO……. mi roviniii…. OUGHHHHH……”
Rimase con il pugno piantato nella donna ….. poi Lilly si abituò alla presenza di quel pugno enorme e si calmò…. riprese a pompare il cazzo ed il negro riuscì a muovere il pugno delicatamente su e giù portandola ad un orgasmo devastante……..
“Siiii… Siiii…. Siiiiii… Ohhhhhh…… gooooodooooo…….. Uahhhh….. ” la bella figa urlava di piacere adesso…….
Ornella aveva avuto un orgasmo quando il negro aveva aperto Lilly piantandole il pugno nella figa e adesso pompava i due maschi che aveva vicino con un ardore da vera troia….
“Inculatemi e spaccatemi il culooo….. ” si mise ad urlare e fu accontentata….
La presero e la impalarono su quello con il cazzo più grosso che si distese a terra e poi l’altro si mise cavalcioni e le prese la testa tra le mani infilando il proprio cazzo nella bocca della vacca castana…..
“Hoooo…. sglubb ….. Ohhhh…. slappp… siiii”
La troia 24enne aveva il buco del culo aperto e quello che la pompava in bocca le spingeva le spalle impalandola a sangue……
Cinzia osservava con Elisa che le stava leccando le cosce ……
Dopo averla fatta godere diverse volte il grosso negro le sfilò il pugno dalla figa e prese una grossa bottiglia di champagne e senza indugi la piantò decisa nella figa della troia bionda….. lo spumante prese a scendere dalle cosce…. con Lilly che urlava di piacere…..
Il cazzo che aveva nella bocca stava per venire e la sborrata che ne scaturì fu golosamente bevuta dalla vacca 34enne nonostante la posizione in cui si trovava…non ne perse nemmeno una goccia e lucidò la grossa cappella con infinito piacere mentre lo spumante le colava sul seno e sul viso……
Poi il negro le sfilò la bottiglia dalla figa e un getto di spumante scaturì tra le cosce della bella troia bergamasca…….
“Siiii…Ouhhhhhhhhh….. che bello….. ”
Intanto Ornella aveva un cazzo nel culo e l’altro nella figa e la stavano sfondando con violenza tenendole anche le tette tra le dita….. aveva i capezzoli doloranti e urlava come una scrofa in calore…….
“UUUHHhhhh….. Spaccatemiiiii……siiiiii….. ”
La bella castana aveva il corpo guizzante stretto tra i due poderosi maschi che le affondavano i loro cazzi fino alla radice e sbatteva la testa godendo in modo indicibile…
Il grosso negro tornò a dedicarsi alla bellissima bionda appesa a testa in giù …con un grosso frustino da equitazione si pose davanti alla troia e le infilò il proprio enorme cazzo nella bocca….. poi con calma iniziò a vibrare dei colpi in mezzo alle gambe della disgraziata….
La troia urlò con quanto fiato aveva in gola…..
“Aahhhhhh….. Noooo…. UAHhhhhhh……” ma il negro continuò con cadenza regolare a vibrare colpi sulla figa spalancata della bella donna…. intanto il suo cazzo era al massimo dell’erezione e riempiva la bocca di Lilly che dal dolore non riusciva a spompinarlo…..
Dopo parecchi minuti il negro smise con la bionda piangente e distrutta e con la figa in fiamme….. estrasse il cazzo dalla bocca della troia e la lasciò appesa che gemeva di dolore.
Ornella intanto continuava a subire la doppia penetrazione con i due maschi bianchi che si erano scambiati il suo culo e la sua figa ed erano stati raggiunti da un terzo che veniva lavorato dalla bocca della bellissima vacca castana…..
Il grosso negro staccò Lilly dalle funi e la liberò lasciandola in ginocchio , pur nella soffferenza la donna era bellissima, con ciocche di capelli attaccate alla fronte dal sudore …. le bellissime tette che sfidavano la gravità….
Immediatamente gli altri due bianchi la presero e iniziarono ad accarezzarla su tutto il corpo e qualche istante dopo era alla pecorina scopata nella figa dolorante e in bocca con la solita veemenza….
Ornella ebbe un ulteriore orgasmo e venne inculata in ginocchio con il viso a terra
Mentre due dei tre ragazzi si spostarono verso Lilly….
Uno dei ragazzi si sdraiò a terra e la bionda ci si mise sopra e infilò il cazzo nella sua figa fradicia e un attimo dopo anche l’altro ragazzo cercò di aggiungere il suo…. ci riuscì e la scoparono in due nella figa allargata a dismisura con la troia bionda che si passava gemendo gli altri due cazzi sul viso e in bocca.
Poi la girarono e la sottoposero ad un inculata doppia con due cazzi insieme nel culo e la vacca che urlava di dolore e piacere….
Alla fine i quattro vennero e tutti quasi contemporaneamente le riempirono la faccia di sborra bianca…Lilly con la lingua raccolse la sborra che le colava dal naso e la ingoiò….
Ornella intanto fu girata dal maschio che dopo la violenta inculata le fece aprire la bocca e le scaricò un mare di sperma nella gola tappandole il naso e facendo in modo che la bellissima castana ingoiasse tutta quella sborra densa e biancastra…..
Il grosso negro si avvicinò a Lilly ridotta ad una maschera di sborra e le puntò il grosso cazzo in faccia esplodendo una pisciata che centrò la bella donna in pieno volto, Lilly aprì la bocca per gustare quella pioggia dorata ed inghiottì un torrente di lava dorata …solo dopo che le ultime gocce furono bevute dalla bellissima vacca il negro si allontanò lasciandola a terra….
Ornella si avvicinò alla sua bella schiava e si mise a cavalcioni sul suo viso e pretese una leccata di figa lunga e appagante mentre fissava gli uomini che avevano goduto dei loro corpi….
Lilly la soddisfò con piacere con la sborra e il piscio che le colavano dai capelli e dalla fronte… assaporava gli umori della sua padrona misti alla sborra e al sapore di pisciata che il negro le aveva donato.
Dopo che Ornella ebbe gridato il suo piacere con l’ennesimo orgasmo entrambe fecero una lunga doccia e salutarono gli uomini che le lasciarono sole.
Cinzia era seduta a gambe larghe con il viso di Elisa tra le cosce…….
Dopo un drink che anche le slave poterono gustare Cinzia annunciò che avrebbero cambiato stanza e che il gioco sarebbe stato condotto da lei……
La stanza successiva era come le altre ma arredata come un girone dell’inferno… tutto rosso fuoco con un lettone appoggiato ad una parete….. La bella mora disse ad Elisa che avrebbe provato la punizione giusta per una troia qual’era……
La prese e la legò con le braccia attaccate alle caviglie in ginocchio fissandola ad un anello del pavimento , poi fece passare una cinghia di pelle dietro alle ascelle della bionda che fissò ad una fune appesa al soffitto tirandola e mettendo la bella biondina in tensione con le tette esposte , Elisa soffriva per la trazione forte e gemette….
“Ohhhh…. UHHHGG….. ”
Durante l’ora successiva la bella e formosa Cinzia succhiò 6 grossi cazzi che sborrarono tutti in faccia alla sua schiava legata, la quale dovette anche leccare il culo ai ragazzi che si facevano spompinare dalla sua padrona… quando fu ridotta ad una maschera con i capelli, il viso ed tutto il corpo imbrattati di sperma Cinzia decise di fotografarla …
Poi la scatenata bolognese fece entrare altri 6 maschi neri che a turno la incularono con particolare decisione mentre lei fissava la schiava negli occhi…. anche a loro Elisa leccò il culo abbondantemente ma non le fu permesso altro… aveva la figa in fiamme….
Cinzia portò tutti i maschi all’orgasmo che scaricarono nuovamente sul volto della schiava distrutta dal desiderio…. riuscì a bere qualche fiotto di sperma ma ciò non fece che accrescere il suo desiderio…. i grossi negri incularono Cinzia alla pecorina affondandole la testa nel cuscino del letto e i loro grossi cazzi aprirono il buco del culo della vacca italiana .
Quando anche il sesto aveva sborrato addosso alla schiava bionda un’altra foto fu scattata, Elisa era irriconoscibile con la sborra sugli occhi e nel naso…. una densa patina biancastra le copriva il volto ed una pozza di sperma era nell’incavo del suo stupendo seno……
Non era ancora soddisfatta Cinzia e ripetè l’operazione con altri maschi bianchi che la scoparono tutti sborrando nuovamente su Elisa…. ancora 6 maschi , ancora sei sborrate notevoli e abbondanti…….. La bella tettona bionda era conciata in modo impressionante ricoperta di sborra e con la figa dolorante dal desiderio….
Cinzia stremata dalle scopate si buttò sulla poltrona vicino a Ornella che accarezzava Lilly sul capo….. si alzò la bella castana e scattò un’altra foto al viso di Elisa irriconoscibile…. a quel punto Cinzia digitò sul computer un qualcosa e poco dopo dalla porta entrarono 2 donne… una rossa ed una bionda….. aveva scelto due lesbiche sadiche tra le più feroci…
La bella bolognese si alzò e avvicinatosi ad Elisa le sussurrò che avrebbe dovuto urlare pietà molto presto in mano a quelle due vacche lesbiche.
Elisa immobilizzata e con la bocca impastata dallo sperma la guardò riconoscente e le disse
“fammi scopare ti prego…. fammi avere dei cazzi….. tanto cazzo per la tua schiava….. ” ma la bella mora si mise a ridere e tornò a sedersi…
Le due belle lesbiche nude ad eccezione degli alti stivali al ginocchio si misero ai fianchi della troia legata , ognuna di loro aveva in mano una frusta sottile di pelle …
La rossa prese i lunghi capelli di Elisa e formò una coda di cavallo intrecciandoli e poi li fissò con uno spago che collegò alle caviglie della sventurata….. adesso era proprio immobilizzata ….
Per effetto di quella nuova trazione il busto della bella biondina si inarcò maggiormente e le fantastiche tette sporgevano invitanti…… le due sadiche si posero di fronte alla schiava spostate un poco su entrambi i lati e fecero sibilare le fruste….
Le tette della bella troia subirono una serie di staffilate che la lasciarono senza fiato arrossandole i capezzoli e il seno divenne striato con segni rossi che lo attraversavano…
“UAAHHH…. IAHHHHH….. UGHHHH…. ” Elisa urlava di dolore sotto i colpi delle sadiche lesbiche…
Ornella schiacciò la testa di Lilly tra le sue cosce con un orgasmo devastante imminente….. Cinzia pazza di piacere e ebbra di libidine si alzò e avvicinatosi alla sua bella schiava le prese i capezzoli tra le dita e li strizzò ferocemente facendola muggire di dolore….
“NOOooooo…. AGHhhhhh….. bastard…… OHGGGG…. ”
Poi la bella mora si sedette soddisfatta…..
Un’altra serie di frustate riscaldò le grosse tette della schiava strappandole urla altissime……. le due vacche lesbiche erano brave a mirare i capezzoli esposti e li centrarono varie volte con Elisa che guaiva come una cagna sotto le loro sferzate terribili…. coperta di sperma e legata in una posizione dolorosissima era sottoposta ad un vero e proprio supplizio…..
Elisa era fradicia nelle cosce e avrebbe pagato per essere scopata , aveva goduto mentre la frustavano…. erano brave quelle due troie a strapparle dolore ad ogni frustata …il proprio lato masochista aveva preso il sopravvento e la bella biondina era preda dell’intenso piacere che la situazione le trasmetteva.
Le due vacche lesbiche afferrarono una pinza grossa ed una candela che accesero….
Una prese una mammella di Elisa nella grossa pinza ed iniziò a stringere…mentre l’altra le colava sul collo la cera bollente…..
“UAGHHHHHH…….. OUGGHHHHhh…… nooooooOOOOO…!!! ” la poveretta straziata cercava di dibattersi inutilmente con la mora sadica che stringeva la grossa mammella ferocemente…….
Poi passò all’altra tetta strizzandola ancora di più….. con la rossa che faceva colare la cera bollente sulle spalle e sul bacino della schiava impazzita dal dolore…..
“AHHHHH…UAGGGGHHHHH….. NOOOOOOO…. NOOOO……. “….. la dura punizione non terminava…..
Le due puttane lesbiche obbligarono Elisa ad aprire la bocca e le presero la lingua con la pinza…la tennero tirata con la povera che Ululava dal dolore…. e fecero cadere la cera bollente sulla lingua tesa della bella schiava…. la cera sfrigolava sulla lingua della ragazza….. alla fine la lasciarono…..
“OUHHHHHHHH……. basta per pietààààà….. ”
A quel punto le tette divennero il bersaglio della cera bollente e il grosso seno della bella schiava fu ricoperto interamente con Elisa che urlava a squarciagola la propria sofferenza ….. alla fine fu lasciata legata in quelle condizioni, ricoperta di sborra essicata e di cera rappresa…legata e sofferente….
Cinzia e Ornella salutarono le due lesbiche che guardarono con desiderio la bella Lilly che era ai loro piedi e poi se ne andarono dopo aver sputato in faccia ad Elisa….
Cinzia crudelmente lasciò Elisa in quella posizione per una mezzora abbondante beandosi dei suoi gemiti e delle sue implorazioni di aiuto….
Alla fine fu liberata e aiutata a farsi una doccia rinfrescante che la ripulì e lenì il dolore delle sevizie subite….
A quel punto le due ragazze di Bologna si ritennero soddisfatte ma visto che la notte era ancora giovane , uscirono dal locale dopo aver salutato Rupert e decisero di continuare a divertirsi con le schiave in albergo, passarono dalle camere dei ragazzi e li chiamarono , qualcuno era in giro ma sei di loro erano disponibili e dopo una doccia veloce si trovarono tutti nella camera di Cinzia e Ornella.
“Ciao ragazzi grazie di essere venuti…” Cinzia li salutò… raccontò loro dove erano state e l’accordo che c’era con Elisa e Lilly…. le prove a cui erano state sottoposte le due schiave… e tutti immediatamente furono eccitati e vogliosi…
“che ne dite di divertirci tutti insieme? …. voglio che queste due troie siano trattate da quello che sono…. ” Continuò Cinzia……
I ragazzi non potevano che essere d’accordo e dissero che erano a disposizione…
Marco, Matteo.. Luca.. Lorenzo.. Giorgio.. Simone….
“la prima sarà Lilly …ubbidirete ad Ornella …d’accordo? ? ” un coro di assenso salì dai giovani….
Lilly completamente nuda si alzò e andò in mezzo alla stanza, era fantastica e gli occhi di tutti i ragazzi brillarono…. attendevano istruzioni…. La bella Ornella si alzò e si spogliò tenendo solo ai piedi gli alti sandali……
“ve la lascio per una mezzora.. fate ciò che vi pare senza nessun limite”….. baciò Lilly sulla bocca e si prese Luca per sé……
I cinque ragazzi iniziarono ad accarezzare il corpo di Lilly…
“sai che sei una bella figa? …”.. e poi ancora…”guardate che tette questa troia….. proprio un troione da monta vero? ”
Matteo mise una mano tra le cosce di Lilly.. le aprì la figa trovandola già bagnata…..
Disse agli altri…
“sentite questa troia come è bagnata…. poi avvicinò le labbra alla bella bionda e la baciò….. ” Lorenzo stava palpando il culo della bionda e trovato il buchino lo forzò facendola gemere…
“Ohhhh…. mmm…” il dito affondò nell’ano di Lilly….
La fecero inginocchiare per terra e a turno si fecero leccare il cazzo insultandola in ogni modo
“succhia bagascia….. pompa il cazzo vacca di merda…. lecca bene pompinara del mio cazzo!! “…. quando si ritennero soddisfatti le sfondarono il culo con due dita e poi la calarono su Matteo che la inculò tenendola per le tette mentre Lorenzo la penetrò frontalmente nella figa….. la vacca era seduta su Matteo e aveva in bocca il cazzo di Giorgio che le disse
“pompa maiala che non sei altro …datti da fare…”
Ornella intanto stava scopando con luca dopo un bel sessantanove e urlava il suo orgasmo
“siiii.. bel cazzone aprimi tutta la figa….. siiiiii… spaccamiiii…. ”
I cazzi di Marco e di Simone erano stretti nelle mani della bellissima troia bionda che li smanettava mentre subiva gli altri tre negli orifizi…… Lilly aveva voglia di fare la troia e si dette da fare muovendosi e pompando con la bella bocca…. si scambiarono il posto i giovani mantenendola sempre farcita in culo e figa oltre che in bocca….
“brava mignotta muovi il culo…. che troione che è questa vacca….. così sfondati la figa…!! “……
Poi Ornella li fermò….
“Ok ragazzi la vostra mezzora è passata adesso giochiamo con la troia…”….. una serie di pacche sul culo della puttana la fecero spostare…. ed i ragazzi si misero sdraiati aspettando le indicazioni di Ornella…
“ragazzi mettetevi a novanta e tu troia lecca a tutti il buco del culo….. e tu Luca inculala fino a che non ha finito….. “….. la bella troia si mise a leccare con Luca che la pompava nel culo e quando li ebbe passati tutti Ornella intervenne…
“ok adesso troia del cazzo… striscia per terra e vieni qui… leccami la figa e voi inculatela a turno sino a che non mi ha fatto godere”
Il culo di Lilly venne sfondato da tutti mentre la bella bionda portava all’orgasmo la splendida castana che le teneva il viso tra le mani e colava umori dalla figa spandendoli sulla faccia della schiava ….
“Siiiii…. siiii…. ti voglio sempre mia schiava bella troia.. !! “…….. le urla di Ornella coronarono il suo orgasmo….
“legatela adesso e poi voglio che tu Marco e Luca che avete i cazzi più grossi la soffochiate capito…. ? Sfondatele la bocca …”…..
I ragazzi si alzarono e la fecero sdraiare a pancia in su sul letto con la testa che penzolava fuori e Lorenzo si mise a cavalcioni sulla bella troia prendendo le grosse tette in mano…. Lilly aveva le mani legate con delle corde alle gambe del letto e con il peso di Lorenzo sopra era bloccata….
Lorenzo strizzava e palpava il seno della troia che gemeva e intanto il cazzo di Marco si fece strada nella sua bocca sino in fondo…. Marco le mise una mano sotto la testa e spinse a fondo…. la pompò duramente e Lilly aveva le lacrime agli occhi e la saliva le riempiva la bocca…..
A turno la lavorarono e Lorenzo fù anche duro con il seno della bellissima donna…la sua bocca era usata come una figa o un culo e rivoli di saliva scendevano sul viso della donna che con la bocca spalancata veniva pompata violentemente….. parecchie volte ebbe conati di vomito che i ragazzi soffocarono con il cazzo….
“Oughhhh…oughhhh…….. ” la saliva che colava aveva ridotto il viso di Lilly ad una maschera e finalmente Ornella diede lo stop……
La bella Ornella sputò in faccia a Lilly aggiungendo la sua saliva al volto inzaccherato della troia….
“Laviamola adesso questa merdosa…. ” Anche Ornella come Cinzia era preda della libidine e si esprimeva con termini crudi….
“voglio che la inculiate con la testa nel water…… e che tiriate l’acqua così capisce cosa prova una stronza come lei…. “…..
Simone la prese per i capelli e la trascinò nel bagno e dopo averla messa a novanta le infilò il cazzo nel culo facendola urlare
“Uahhhhhh……. pianoooo…. ” e poi con la mano le piegò la testa sino ad immergerla nella tazza e tirò l’acqua……proseguì a lungo con affondi feroci e tirando l’acqua ..
Poi le tolse la testa dal water e le mise il cazzo nella bocca …
“succhia stronzaaa….. ” Lilly era fradicia con tutti i capelli bagnati e l’acqua che le era entrata nel naso ma godeva come una pazza ad essere usata così come la peggiore delle mignotte…
Poi Simone la lasciò a Matteo che ripetè pari pari il gioco inculandola ancor più violentemente con la troia che ululava
“Uahhhh…. Uhaaaa…. Ohhhh….. siiiii….. ”
Ancora l’acqua che scorreva nel water la ricoprì mentre il cazzo del ragazzo la trapanava senza pietà……
Anche Giorgio volle giocare con la vacca e si divertì a schiacciarle le tette con la tavoletta del water e poi selvaggiamente la inculò…. poi di nuovo le immerse la testa e tirò l’acqua mentre premeva la tavoletta con i capezzoli schiacciati tremendamente e la donna che urlava…..
Poi Ornella intervenne e disse che era ora di lavorare la figa a quella vacca…..
La misero di nuovo sdraiata e mentre le cacciavano a turno il cazzo nella bocca Matteo e Luca le aprivano la figa e il culo con le mani……
“OUGHHHHH….. Ouahhhh…….. ” le dita dei due ragazzi scomparvero nel culo e nella figa di Lilly che pompava senza ritegno il cazzo che aveva in bocca al momento…..
“adesso scopatela che è bella larga…. in due naturalmente…” e Giorgio e Marco si posizionarono per penetrarla entrambi nella figa e poco dopo sotto i colpi dei due cazzi Lilly ebbe un orgasmo che la sconquassò letteralmente ….. mentre si dibatteva con il corpo squassato dall’orgasmo venne schiaffeggiata da Matteo… che poi le sputò in bocca e la donna pazza di lussuria urlò…..
“siiiiii…siiiii…. sono la vostra troiaaaaaaaaa….. !!! ”
Ornella pazza di piacere si gettò sul cazzo di Marco e lo succhiò voracemente portandolo all’orgasmo, aveva sulla lingua la sborra del ragazzo e la mostrò a tutti prima di ingoiarla ….. era pazza di cazzo…. e lo dichiarò a gran voce…..
“ragazze io resto un’altra settimana perché mi diverto troppo su questa isola”….. “voglio una marea di cazzi che mi aprano tuttaaaaaa….. ”
Alla fine Lilly distrutta e bagnata come un pulcino fu lasciata in pace e dopo un poco di riposo fu il turno di Cinzia e di Elisa…..
Elisa a quel punto era riposata ed eccitata, lo aveva dimostrato leccando le cosce a Cinzia… quella ragazza le piaceva un sacco, fisicamente era uno spettacolo ed in più era depravata come piaceva a lei… l’aveva sottoposta ad alcuni giochetti pesanti in cui Elisa aveva goduto pur essendo torturata duramente….. le sarebbe piaciuto poterla conoscere meglio…e chissà …un idea le frullava in testa..
Era un gran troia Cinzia e quello la facilitava nel trovare tormenti e piaceri intensi a cui sottoporre la sua bella schiava….. adesso Cinzia aveva un pensiero fisso come fare a prolungare quella bella vacanza e soprattutto come fare per avere quella troia che era ai suoi piedi come schiava per altri giorni….. però pensò forse…forse….
Cinzia era nuda con le sole scarpe alte ai piedi…. mentre la lingua di Elisa la accarezzava si era strizzata il bel seno e adesso aveva voglia di godere…. e anche di far godere la sua bella puttana….. quella biondina con quelle grosse tette la attizzava in modo tremendo….. le piaceva sentirla soffrire…. le piaceva vederla implorare pietà mentre era torturata…..
Mentre le due belle lesbiche lavoravano duramente Elisa lei aveva avuto degli orgasmi travolgenti e per nulla al mondo avrebbe rinunciato a quel giocattolo bellissimo.
Accarezzò i bellissimi capelli della biondina e le fece segno di alzarsi…. Elisa immediatamente ubbidì e mostrò il suo spettacolare corpo restando in piedi con le mani sui fianchi….
Chiamò tre ragazzi, Luca , Marco e Matteo e disse loro…..
“è tutta vostra la voglio sentire urlare…. e andateci decisi senza complimenti, questa è la troia più grande che ho mai conosciuto….. avete carta bianca…!! ” i ragazzi guardarono Elisa e sorrisero tra loro…. Matteo parlò …
“nessun limite Cinzia .. veramente? ? ” la bella mora in un sussurro disse
“non voglio che abbia segni per il resto fate come vi pare”.
Iniziarono a girarle intorno come tre squali che scrutavano la preda…..
“ci dicono che ci sai fare vacca ….. vedremo se è vero adesso”….. Elisa li guardò con uno sguardo assassino e replicò…
“vediamo cosa sapete fare voi…. io sono la vostra troia da usare….. ”
La fecero sedere su una poltrona a gambe larghe e le dissero di masturbarsi , poi Matteo a gambe larghe si mise davanti alla sua bocca e gli porse il cazzo da leccare.
Elisa lo imboccò con delicatezza scappellandolo con le labbra e insalivando il glande con lentezza esasperante e poi iniziò ad ingoiarlo con studiata calma…. fino a che raggiunse la radice e con le belle labbra riuscì a toccare i peli del pube del maschio…..
Matteo sospirava sotto quella lasciva carezza…pensò che era proprio brava quella puttanella viziosa….. la lasciò fare gustandosi la morbida lingua, poi si sfilò e le porse i coglioni avvicinandoli alle labbra…. il suo cazzo svettava toccando le guance ed il naso della biondina…. la lingua di Elisa accarezzò quei bei coglioni pelosi e iniziò un massaggio delicato con passate lunghe.. insalivando quelle belle palle piene…. alla fine Matteo fu soddisfatto..
Il ragazzo si girò e mise il culo in faccia alla bella tettona la quale senza bisogno di ordini iniziò a leccarlo per bene cercando i buchino per infilarci la lingua… intanto era un lago la sua figa con le sue stesse dita che la lavoravano senza sosta.
Ripete l’identico trattamento a Luca e Marco e ottenne delle erezioni maestose con i ragazzi che sospiravano per il piacere che sapeva loro dare…
Nel frattempo Cinzia si godeva lo spettacolo con Ornella sdraiata accanto a Lilly .. le quali di tanto in tanto si baciavano in modo affettuoso..
Marco la fece alzare e si sedette sulla poltrona , prese la bella biondina per i fianchi e la impalò nella figa facendola sospirare di piacere, con le mani catturò il grosso seno ed iniziò a stimolare i capezzoli mentre la bella vacca mi muoveva su e giù… Elisa sentiva il bel cazzo entrare nella figa e poi spingeva fino a toccare con il suo culo le gambe di Marco….
Ad un cenno di Marco si avvicinarono Matteo e Luca e offrirono i loro cazzi alla bocca della ragazza, la quale li impugnò entrambi con le mani e dopo aver avvicinato le cappelle iniziò un lento pompino ingoiandole entrambe ….. intanto le mani di Marco le impastavano le grosse tette, soppesandole e palpandole…stringendole e strizzando i capezzoli turgidi…
La sua bella bocca da pompini ingoiava le due cappelle insieme e poi imboccava un cazzo alla volta infilandolo in fondo alla gola…. sentiva la sua figa colari umori sui coglioni dell’uomo e dopo qualche istante l’orgasmo la colse improvviso…
Poi Marco la prese per i fianchi e la sfilò spostandola leggermente e puntando il cazzo sul suo buco del culo…la lasciò sospesa e le capì al volo….
Lentamente spinse verso il basso inculandosi da sola , sentiva il suo ano aprirsi per lasciare spazio al cazzo del ragazzo e solo quando lo ebbe tutto nel culo smise di spingere…. Matteo le mise una mano sulla figa facendola gemere di piacere nuovamente.. mentre Marco riprese a palpare le grosse tette impastandole con gusto…
Elisa continuava il su e giù sul cazzo del ragazzo inculandosi dolcemente…Marco la prese per le cosce e sempre con il cazzo piantato nel culo della bella vacca si fece scivolare dalla poltrona fino a sedersi per terra…a quel punto c’era spazio per Luca che si pose davanti ad Elisa e la penetrò nella figa con un colpo deciso….
La bella tettona gemette di piacere per la penetrazione
“Ohhhhhhh…. Siiiiii….. Cazzzooooo…. dai aprimi tuttaaaaaaaa……. ”
Luca iniziò a pomparla con una certa veemenza appoggiandosi al pavimento con le mani , e sopra di lui Matteo non perse tempo ad occupare la bocca della troia bionda…
Elisa era piena dei due cazzi e con la lingua poteva dedicarsi a quello che sapeva fare con assoluta maestri.. il pompino…. leccò la cappella avidamente e insalivò con gusto tutta l’asta mentre i due ragazzi la farcivano di cazzo pompandola in culo e in figa…
Ebbe un altro orgasmo danzando sul grosso cazzo di Marco e sentendo il suo ano dilatarsi dagli spasmi del piacere…. amava prenderlo in culo mentre veniva scopata..
“godi bella troiona del cazzo….. così… sbroda anche dal culo vacca di merda…. ”
Era Marco che le stava strizzando i capezzoli ferocemente appena si era accorto dell’orgasmo della bella biondina….
“Ohhhhh…Nooooo…. Siiiii…Ouhhhhh…. ”
Elisa mugolava senza ritegno per il piacere intenso , spompinando il cazzo che aveva in bocca…
Dopo un po’ di minuti cambiarono posizione e Matteo si mise sotto riempiendo la figa della bionda mentre Luca la inculava alla pecorina …Marco davanti si godeva la bella bocca della pompinara….. andarono avanti per un po’ con i ragazzi che la incitavano e lei che gemeva tra un orgasmo e l’altro……..
Inevitabilmente i ragazzi arrivarono all’orgasmo con Elisa che urlava
“sborratemi in bocca …voglio bere la sborraaaa…. ” Il primo fu Marco che a fiotti densi le ricoprì la lingua protesa gustandosi lo spettacolare ingoio che la troia gli offrì guardandolo negli occhi….
Poi fu la volta di Luca che sfilato il suo cazzo dal culo lo piantò tra le belle labbra della ragazza e sborrò copiosamente urlando
“beviii pompinaraaa.. bevi tuttoooo…. ” Non c’era bisogno di dirlo e nuovamente Elisa si produsse in un ingoio di sborra fantastico…… per superarsi qualche istante dopo con il cazzo di Matteo che pulsante davanti alla sua bocca eruttò a sua volta grossi fiotti di sperma bollente….
Dopo che ebbero sfogato la loro voglia iniziale i ragazzi cambiarono atteggiamento e con soddisfazione di Cinzia si misero a sottomettere la troietta in modo perverso….
“troia .. inizia a leccare le dita dei piedi e sculetta bene mentre lo fai…”
La bella biondina obbedì con ardore e mentre leccava i piedi di Matteo senti un grosso fallo farsi strada nel suo culo…. si rilassò accettando l’intruso e lo ricevette sino in fondo con Luca che iniziò a fare un andirivieni nel suo culo.. spingendolo e togliendolo…
“ma guarda questa vacca che tombino che ha al posto del culo…….. ” Luca si divertiva a toglierlo e poi a infilarlo nuovamente dilatando l’ano di Elisa ogni volta..
Intanto la bella biondina 21enne si dedicava alle dita succhiando e pulendo accuratamente i piedi del ragazzo che comodamente seduto la osservava…
“brava troia sei nata per lavorare cazzi e leccare tutto….. “……
“piantale in figa quel grosso cazzo di gomma Marco……” e il ragazzo prese un cazzo molto grosso e lo spinse nella figa della bionda inginocchiata …
“Auhhhhhhh…. mmmmm… siiiiiii bastardooooo…….. ” adesso era proprio piena con i due falli enormi piantati in corpo e sia Luca che Marco li muovevano sfondandola ad ogni colpo……
Quando si furono stancati la portarono in bagno e le fecero leccare tutti i sanitari.. dal bidet alla tazza del water con Matteo che la inculava insultandola e Cinzia che in ginocchio pompava il cazzo di Luca guardandola soddisfatta…. Marco pisciò nel bicchiere del bagno e dopo averla presa per i capelli le rovesciò lentamente l’urina in bocca facendogliela ingoiare tutta….. Matteo la inculava con affondi violenti…
Quando ebbe ben lavato tutti i sanitari i ragazzi la misero nella vasca da bagno e presero la doccetta …. Elisa era stesa sul fonfo freddo della vasca a gambe larghe e Matteo lentamente le infilò la doccetta nel culo aprendola a dismisura incurante delle sue urla…..
“NOOOOO…. NOOOO: … UAAAAA…… UAGGGGG….. ” poi apri l’acqua e la fece zampillare dal culo della bionda che ululava…..
Cinzia aveva insalivato il cazzo di Luca e lo ingoiava avida ed ebbra di lussuria fissando la sua schiava che subiva impotente le sevizie dei giovani…..
Alla fine le tolsero la doccetta dal culo e le legarono i polsi dietro la schiena e in ginocchio dovette ritornare nella camera presa a calci dai ragazzi sempre più eccitati….
Marco prese un cazzo di gomma.. il più grosso e lo spinse a forza nella bocca di Elisa la quale nonostante allargasse la bocca non riusciva a riceverlo completamente, Alla fine il ragazzo con un colpo secco riuscì nell’intento ….. Il grosso cazzo si piantò nella bocca della bionda fisso come una spada…… aveva la bocca spalancata ed era in ginocchio con i polsi legati dietro alla schiena……
Marco lanciò la sfida e disse che facevano una gara ….dovevano strizzare i capezzoli alla vacca sino a che urlando fosse riuscita a liberarsi del grosso cazzo che aveva in bocca…..
Elisa sgranò gli occhi perché non riusciva a muovere un muscolo del viso bloccata con quell’enorme fallo.. e pensò che mai sarebbe riuscita ad espellerlo senza aiuto….
Iniziò Matteo che con le dita strinse i capezzoli della ragazza che mugolava di dolore per la feroce strizzata….. “mghuuuu… mghhuuuu…. uguuuuu… uhg…. ”
Dovettero tenere la troia per le spalle perché tale era il dolore che cercava di buttarsi per terra….
Poi toccò a Luca che strinse le mammelle in una morsa facendole gonfiare sotto le proprie dita , la pompinara bionda mugolava ma non espelleva il fallo dalla bocca….
Luca strinse ferocemente e la ragazzina credette di svenire…. strabuzzava gli occhi trattenuta dagli altri ….
Poi fu il turno di Marco che prima si mise a leccare le grosse tette della ragazza e poi prese un capezzolo tra le labbra suggendolo e titillandolo con la lingua facendolo diventare duro e grosso come un acino d’uva poi improvvisamente iniziò a serrare i denti ….
Elisa si contorceva per il dolore tenuta dai ragazzi e poi….. Marco sadicamente strinse i denti in una morsa feroce e la ragazza urlò con quanto fiato aveva in gola e facendolo il grosso cazzo si mosse di qualche cm e potè liberarsene….. Marco si staccò soddisfatto con Elisa che piangeva per il dolore…
Il ragazzo le mise una mano in mezzo alle gambe e trovò il solito lago….. appoggiò il palmo premendolo e un istante dopo Elisa iniziò a sospirare di piacere come una cagna…. era sudata fradicia e aveva le tette distrutte.
La lasciarono legata e la trascinarono verso Cinzia che a gambe spalancate stava spompinando Lorenzo uno dei tre ragazzi inoperosi fino a quel momento…. Cinzia era appoggiata con le spalle alla sponda del letto e riceveva nella bocca aperta le spinte del maschio che le fotteva la bocca….. fecero sdraiare Elisa con la faccia in mezzo alle cosce di Cinzia…..
“leccala per bene cagnaaaa…. lecca la tua padronaa”
Luca aveva un erezione mostruosa e si sdraiò su Elisa aprendole le burrose chiappe e la inculò selvaggiamente con la biondina che lavorava il clitoride della bella Cinzia…
.. il ragazzo non contento mise le mani tra il pavimento ed il torace della ragazza riuscendo ad afferrarle le tette che strinse senza riguardi facendola sobbalzare….
“Muovi il culo vacca di merda altrimenti te le strappo queste tette da vacca che hai.. ”
Elisa godeva come una scrofa in calore con il cazzo piantato nel culo e le mani che ferocemente gli lavoravano il seno…. la sua lingua aveva già fatto godere Cinzia che assorbiva con gusto e libidine gli affondi di Lorenzo nella sua bella bocca….
Luca non riuscì a trattenersi oltre e quando sentì la sborrata arrivare si sfilò e spruzzò gli schizzì sulle tette bellissime di Cinzia, la sborra a grosse gocce colava dal seno della mora e finiva sui capelli della troia sdraiata con il viso tra le sue cosce….
Quando Lorenzo venne Cinzia si bevve i primi due fiotti assaporando il gusto dello sperma e poi trattenne in bocca tutta la sborrata …lucidò il cazzo del ragazzo e quando egli si spostò prese Elisa per i capelli sollevandole il viso fradicio dei suoi umori…. la schiaffeggiò con quattro manrovesci e poi le sputò la sborrata in pieno viso…… sentì Ornella godere come una cagna alla vista di quella scena perversa.
La bella biondina subì l’oltraggio con degli spasmi alla figa pazzeschi…Cinzia era una vacca senza ritegno e anche sadica al punto giusto e lei sentiva di adorarla…si leccò le labbra e disse
“grazie padrona sei un amore…. ”
Poi gli altri ragazzi la presero per i capelli e la trascinarono in mezzo a loro…Elisa si trovò legata in mezzo a tre cazzi….. Marco, Giorgio e Simone…..
“pompa bocchinara del mio cazzo”…. era Simone che le piantò il cazzo in gola pompandola…. in ginocchio succhiò a turno i tre bei cazzi con Marco che era vicino all’orgasmo…..
Difatti il bel biondino si tolse dalla carezza delle sue labbra e prese due falli di gomma.. la fece alzare e ne piantò uno in figa e l’altro nel culo alla ragazza e poi la fece inginocchiare nuovamente…. lui si sedette vicino a Cinzia accarezzandole il poderoso seno….. e lasciò la vacca bionda a succhiare Simone e Giorgio con i cazzi infilati dentro il culo e la figa.
I due si fecero servire a lungo dalla lingua della giovane troia e poi le legarono le caviglie ai polsi bloccandola e le misero un collare al collo fissando anche quello alle caviglie in modo che avesse la testa rovesciata all’indietro…. la lasciarono in quella scomoda posizione e andarono da Cinzia…..
Fecero alzare la bella mora e dopo essersi messi di fianco alla schiava immobilizzata la posero alla pecorina e mentre Simone la scopava Giorgio le diede il poderoso cazzo da succhiare……Cinzia si godeva i due maschi guardando la bella schiava dolorante con i due falli in culo e in figa……ogni tanto Giorgio che era in piedi sputava in faccia ad Elisa…..
Intervenne Ornella che si era appena fatta leccare sino all’orgasmo dalla bella Lilly e riempì una caraffa di acqua e poi ci gettò dentro una manciata di sale grosso da cucina…. dopo aver rimestato il tutto si mise sopra il viso di Elisa e tappandole il naso la obbligò a bere l’acqua salatissima……
Dopo che fu soddisfatta si mise a cavalcioni e pisciò nella bocca della bella biondina intimandole di non perderne nemmeno una goccia……. Cinzia rideva sguaiata sotto i colpi dei suoi due maschi che la portarono all’ennesimo orgasmo……
Due schiaffoni di Ornella alla puttana legata completarono il suo intervento lasciandola dove l’aveva trovata…..
A quel punto l’orgia scattò e Ornella iniziò a spompinare Marco con Matteo che rinvigorito dal riposo la scopava alla pecorina…. e la schiava venne lasciata a soffrire potendo solo guardare e ogni tanto qualcuno si avvicinava schiaffeggiandola o pisciandole in bocca…..
Alla fine per ordine di Cinzia la liberarono e fu costretta a leccare i piedi della sua padrona continuamente mentre la bella mora passava da un cazzo all’altro godendo come la peggiore delle baldracche….
Elisa aveva goduto come una pazza quella notte ed era distrutta e dopo aver ricevuto ancora delle sborrate dei ragazzi ed aver leccato il buco del culo di vari maschi che stavano scopando o inculando la bella Ornella o la sua formosa padrona Cinzia si accasciò a terra addormentandosi e poco dopo la stanchezza ebbe ragione anche degli altri..
Cinzia la vide dormire e sorridendo la accarezzò lasciandola in pace e dopo un furibondo sessantanove con Ornella mentre erano entrambe inculate da Giorgio e Luca anch’essa cedette alla stanchezza….
Si addormentò con il pensiero di riuscire ad allungare quella torrida vacanza… FINE

About Sexy stories

Storie sexy raccontate da persone vere, esperienze vere con personaggi veri, solo con il nome cambiato per motivi di privacy. Ma le storie che mi hanno raccontato sono queste. Ce ne sono altre, e le pubblicherò qui, nella mia sezione deicata ai miei racconti erotici.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Daniela la voyer

I due uomini che si stavano facendo spompinare, erano entrambi 50enni, stavano apprezzando decisamente il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.