Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Coppie / Una serata indimenticabile
copertina racconto erotico

Una serata indimenticabile

Ciao a tutti, voglio raccontare e rendere pubblica l’esperienza accadutaci questa estate.
Eravamo , mia moglie io ed i nostri rispettivi cognati. (la sorella di mia moglie ed il marito)
Eravamo a cena a casa nostra, e fin qui tutto normale, ad un tratto noi maschietti, stufi delle chiacchiere che si facevano in cucina, abbiamo lanciato l’idea di un gioco per passare la serata divertendoci.
Mia moglie che per semplicità chiamerò “L” mia cognata “M” io “I” e mio cognato “C”.
M , io trovo che sia bellissima ma un po freddina e dura, L è una bella ragazza che si scalda facilmente, M è un ragazzo alto grosso e piacente, io sono un ragazzo normale che dicono piacente, le nostre età si aggirano tra i 34 ed i 37 anni.
C, lanciò scherzosamente l’idea di giocare a streap-poker aspettandosi una risata ed un rifiuto categorico.
Invece, le signore(sarà stato il caldo ) sorridendo risposero di si imponendoci però alcune regole ferree che dovevamo accettare se avessimo voluto giocare altrimenti addio.
Dettarono le regole cioè: il massimo raggiungibile era la biancheria intima, quindi mutandine, visto che il reggiseno non lo indossavano.
Arrivati alla biancheria per poter continuare il gioco le regole erano: la persona con il punteggio più basso doveva mettersi nelle posizioni richieste da colui che aveva vinto la mano, ed ascoltare i commenti e rispondere alle domande (tipo gioco della verità) di tutti gli altri.
Prende inizio il gioco eravamo tutti un po’ tesi ed imbarazzati ma eccitatissimi.
Salto per non dilungarmi tutti i passaggi, ed arrivo direttamente al momento che ci siamo trovati tutti in biancheria intima.
La prima che si tolse i pantaloncini da mare, fu proprio mia cognata che diventando un po’ rossa in viso sfoggiò un perizoma piccolissimo e un po’ trasparente…evidenziando una depilazione da Urlo, ma nessuno potè commentare, intanto aumentava l’eccitazione. Il successivo fui io a rimanere in boxer, dove si poteva notare l’evidente erezione!!!!
Tra risatine e sguardi, il gioco andò avanti facendo spogliare successivamente mio cognato eccitato anche lui ed in fine mia moglie che sfoggiò anch’essa un bel perizoma bianco.
Ora eravamo tutti in biancheria intima e secondo noi iniziava il gioco….
La prima mano la vinse mio cognato ed il punteggio più basso fu della mia signora, ci gelammo un po’ tutti perché ora aveva inizio il gioco dove ci si doveva scoprire, quindi nessuno sapeva fin dove ci si poteva spingere, fortunatamente mio cognato è un tipo schietto e molto diretto.
Si sfregò le mani e ridendo disse: ora devi metterti come dico io, quindi sappi che voglio vedere quanto è fino il perizoma. La fece mettere a pecorina con le ginocchia sulla sedia mostrandoci così tutto il suo bel culo, io dovetti commentare iniziando un po’ timidamente dissi che aveva un culo molto bello ed arrapate, mia cognata le disse che l biancheria che indossava era un po audace e facemmo un’altra mano.
Vinse mia moglie e perse mio cognato.
La mia signora sorridendo disse ora mi vendico chiedendo di alzarsi in piedi e mostrare lo stato del suo eccitamento facendo aderire gli boxer al…. cazzo. Così fece, io scherzosamente dissi un po’ balzotto.. non è che non funziona? La moglie disse che lo conosceva quindi si astenne dal commento.
Piano piano il ci scaldammo e con noi anche i commenti.
Alla fine il poker venne un po’ meno e passammo direttamente noi due maschietti a far mettere le signore nelle posizioni più oscene e poi commentare tutti e tre tranne colei che era sotto giro.
Capito alla mia cognatina adorata mettersi seduta in pizzo alla sedia appoggiando i talloni sul tavolo con le ginocchia divaricare ad ascoltare i primi commenti più spinti e le domande più intime tipo; domanda mia, mi piace la tua figa vorrei vederla bene quanto si allarga, mio cognato le chiese di assumere una posizione da troia quale è al letto e lei alzò una gamba aprendo bene la figa oramai senza freno mia moglie le chiese: cara sorellina dimmi la verità quando ti fai scopare in questa posizione ti metti un dito nel culo? Lei annui diventando rossa in viso.
Poi fu la volta di mia moglie.
Mio cognato era impazzito, le fece mettere il perizoma al contrario, con il filetto davanti, lei eseguì senza colpo ferire anzi disse…ora giù con i commenti che più sono forti e più mi piacciono…….
Lui non si fece ripetere la cosa due volte e la commentò dicendole….. fai tutto quello che ti dicono da vere vacca in calore?
Annui sfiorandosi la figa, arrivo il mio turno, chiesi alla mia cognatina che per commentare la mia signora avevo bisogno del suo aiuto.
Voglio vedere quanto sei troia e capire quanto e se sei bagnata, allora cognatina devi avvicinarti, allargare un po’ la figa di mia moglie e farci vedere se è bagnata.
Lo fece e quando ci riferì del suo stato … bagnata come un lago….. si passò il dito tra le labbra
Noi due non ce la facevamo più lo dicemmo alle nostre signore, ma il massimo che ci concessero è stata una leccatina sulla punta… non fecero altro che aumentare la nostra eccitazione e oramai noi eravamo con i cazzi in mano .
Poi facemmo una serie di domande tipo se le nostre rispettive lo prendevano in culo, se piaceva o se addirittura lo chiedevano loro…. con estremo stupore apprendemmo ognuno di noi due (maschietti) che entrambe le sorelline lo chiedevano, allora volemmo vedere quale posizione preferiscono per la presa da dietro.
Parti mia cognata oramai scioltissima, dicendo che preferisce essere inculata facendo lo smorzacandela dando le spalle al marito…. perché per lei è da troia, mia moglie invece rispose che lo preferisce prenderlo sdraiata supina perché lo sente meglio e mi guarda in faccia e poi perché quando lo sfilo riesce ad infilarci più facilmente un dito….
Impazzimmo i nostri cazzi stavano per esplodere eravamo bagnati cercammo quindi di ingarellarle sui nostri cazzi iniziando tra noi maschietti ad esprimere commenti sui nostri arnesetti….
Mio cognato ha il cazzo un po’ più lungo del mio, ma il mio è evidentemente più largo e giocammo su questo.
Io dissi alla mia cognata…. certo che la differenza si nota a prima vista…. non siete curiose di constatare le differenze? ? ? ?
Non risposero ed iniziarono a esprimere giudizi tra loro su di noi.
La cognatina disse che il cazzo del marito lo sentiva benissimo e che entrava piuttosto agevolmente ed è anche piuttosto duraturo….
Mia moglie esordi dicendo che dopo tante mie insistenze cedette a donarmi il culo, ma che ha sofferto un po’ ma che ora quando mi chiede di metterglielo nel culo si sente veramente piena e poi
aggiunse che la quantità di sborra ed il sapore la mandavano in estasi.
Eravamo arrivati all’epilogo della serata. Lo capimmo e giocammo le nostre ultime carte.
Sfidammo le sorelline.
Le rassicurammo dicendogli che non avremmo fatto sesso… ovvero lo scambio completo ma solo qualche giochino….. delle assaggiatine…. mia cognata non disse nulla si diresse verso di me e mi fece una pompa formidabile confermando la larghezza della mia cappella, mia moglie si adeguò.
Al momento di godere hanno bevuto tutto come fosse acqua e per farci impazzire con le bocche piene discorra si scambiarono un bacio tra loro…..
Fu una serata indimenticabile….. FINE

About Sexy stories

Storie sexy raccontate da persone vere, esperienze vere con personaggi veri, solo con il nome cambiato per motivi di privacy. Ma le storie che mi hanno raccontato sono queste. Ce ne sono altre, e le pubblicherò qui, nella mia sezione deicata ai miei racconti erotici.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Magnifico nordest – Il mondo dell’hard

La sera dopo, al suo ritorno a casa, Luca restò sbalordito.In tavola non c’era la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.