Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gang Bang / Un’estate…bagnata – In tre
copertina racconto erotico

Un’estate…bagnata – In tre

Dopo l’oscena scopata di pochi minuti prima, il mio cazzo non ne voleva proprio sapere di addormentarsi… dopotutto, per essere la prima volta, ero riuscito a far godere Caterina per ben tre volte!
Il solo pensiero di essere stato così perverso da incularla a tradimento mi eccitava, facendomelo tornare di nuovo duro come il marmo: decisi così di prendere una boccata d’aria, rilassarmi e, diciamo la verità, di spiare i movimenti della mia cara zietta..
Mi affacciai dunque al balcone, e avvicinandomi alla finestra di mia zia (aperta), vidi una scena che me lo fece diventare come un blocco di cemento: i miei due zii, che erano stati tanto gentili da ospitarmi per l’estate nella loro casa la mare, erano impegnati in un infuocato 69, dove la fregna della mia cara zietta veniva dilatata dalle manone di quel porco infoiato di mio zio, Palmino, che gliela leccava, mentre Caterina stessa era impegnata nel succhiare con tutte e sue forze l’immenso bigolo di lui.
La scena era straziante in quanto io non potevo fare nulla… o almeno credevo…
A quella scena infatti, i miei movimenti non furono più controllati dalla mia mente, che mi diceva di non avvicinarmi, perchè avrei certamente passato dei guai, ma dal mio cazzo, che immediatamente mi fece entrare nella stanza e salire nel letto dove stava la coppia.
Non so se loro si fossero accorti della mia presenza.
Di certo io non gliene diedi il tempo: con un balzo fui sul letto pronto a infilare la mia nerchia nel buchino posteriore di mia zia, che oramai mi ossessionava.
Zac! Infilato! Stavolta nessun grido strozzato, solo la solita inarcazione della schiena che segnalava il FORTE gradimento della mia azione da parte di mia zia.
Oddio, che ho fatto- pensai, ma ormai era tardi.
Guardai mio zio, aspettando che mi prendesse a pugni, ma la sua reazione fu inaspettata…
continuo infatti a leccare la fica di mia zia, che sicuramente (TROIA!!!! ) aveva già raccontato la nostra precedente scopata a mio zio.
O forse era d’accordo con lui… chissà!
Sta difatti che io continuai a incularmi la moglie, e lui continua a leccarla.
Tutto ciò finchè non cambiammo posizione.
Che sandwich, ragazzi, e che sborrata!!! FINE

About erotico

I racconti erotici sono la mia passione. A volte, di sera, quando fuoi non sento rumori provenire dalla strada, guardo qualche persona passare e immagino la loro storia. La possibile situazione erotica che potranno vivere...

Leggi anche

copertina racconto erotico

L’amico

Quella sera io e mia moglie aspettavamo a cena Mauro, un nostro vecchio compagno di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.