Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gang Bang / Valentina in un’orgia sfrenata
copertina racconto erotico

Valentina in un’orgia sfrenata

Tornati i due maschi dal bagno, Valentina va a fare una doccia. Appena asciugata sente Fabio e Paolo che la chiamano e così si avvia verso il salotto nuda, in tutto il suo giovane splendore.
Vede i due maschi che hanno di nuovo il cazzo in tiro, con Paolo che le si rivolge e dice
“Voltati, e facci vedere un po’ come ti si è slargato il buchetto del culo.
Oggi l’hai fatto esercitare parecchio e ancora la serata non è finita. ”
Valentina ha ancora un leggero pudore a fare certe cose ma uno sguardo di Fabio le fa passare ogni titubanza. La ragazza si vola, si mette alla pecorina e istruita dai due uomini si allarga bene le natiche. Paolo le si avvicina, poi inizia a passare un dito sulle grinze del buchetto, lo saggia un po’ e poi lo affonda dentro facendo sussultare Valentina.
“Cazzo, che cognatina porca che hai, e che bel culetto stretto. Ti è piaciuto prendere nel buchetto del culo, vero troietta ? Dicci un po’ che sensazioni hai provato. ”
“All’inizio mi ha fatto molto male, mi bruciava e sentivo come se avessi degli spilli nel culo. Poi ha iniziato a piacermi e sento di provare piacere anche in questo modo. Un po’ è anche il fatto che farmelo mettere in culo mi fa sentire…. ”
“Continua, vacca” e Paolo accentua l’introduzione del dito accompagnandolo con una carezza della testolina rossa di Valentina.
Valentina con un po’ di vergogna continua “Mi fa sentire sporca. Mi fa sentire proprio troia. Ma è bello sentirsi pompata nel culo ed essere rotta in culo. Stasera mi è piaciuto sentirmi riempita in tutti e due i buchi e percepire i vostri cazzi che strusciavano le pareti della mia fica e del mio retto. Le scopate con mio marito mi sembrano così insipide ormai. Pensare che lui me lo mette un po’ in bocca per farselo indurire e poi mi pompa in fica per qualche minuto fino a quando non viene. ”
Valentina mentre dice queste cose non si accorge che è entrata un’altra ragazza, Mirella, alta, belle tette, capelli corti biondi che subito dice rivolto a Fabio
“è proprio una bella troietta la tua cognatina ! ” Valentina non capisce come abbia fatto ad entrare ma Fabio le spiega che mentre lei era in bagno hanno chiamato Mirella per fare una cosa a quattro, e lei ha le chiavi di casa, per questo è entrata senza suonare. La ragazza è comunque sconvolta perché capisce che dovrà fare qualcosa anche con la donna, cosa a cui non aveva mai pensato.
Mirella si spoglia, e va verso Valentina che è rimasta pietrificata alla pecorina con il dito di Paolo infilato nel culo. Mirella si avvicina alle labbra di Valentina e forza le sue resistenze infilandole la lingua in bocca e iniziando a baciarla con passione mentre le pastrugna le tette belle piene.
Paolo leva il dito dal culo di Valentina e ritorna, con il cazzo duro in mano, nel divano dicendo a Fabio “Godiamoci lo spettacolo che poi spetta a noi divertirsi.
Finito il lungo lingua in bocca, Mirella prende la testa di Vale e la spinge testa sulla fica ordinandole di leccarla bene. Le labbra rosse e carnose di Valentina si trovano per la prima volta a contatto della fica di una donna ma Mirella non le da il tempo di pensare perché ordina
“Troia dai capelli rossi succhiami l’ostrica bene. Muovi quella linguetta sul grillo e fammelo intostare così, dai così….. fammi godere troietta da quattro soldi che poi ti faccio fare il culo da Paolo. Dai lecca cagna …. sìììììììììì…. sei brava a leccare…. sei proprio una cagnolina da lecco ….. daiii che ti riempio il faccino di sugo…. dai leccami anche il buco merdoso… così intorno alle grinze …. leccami la rosetta ….. dai metti la lingua dentro… cosìììì…. ”
Valeintina obbedisce agli ordini anche se ha un piccolo moto di disgusto e deve tossire.
“Cos’è non ti piace il mio culino”
“Puzza” dice Valentina ma si rimette al leccaggio e allora Mirella spinge un po’ la pancia per farle sentire la cacca che ha in pancia
“Lecca ora e senti che bello stronzo duro ho in culo. Ora non ho voglia di cacare ma poi mi piacerebbe vedere quelle belle labbra rosse con intorno un bello stronzo duro marrone”
Valentina lecca ancora e poi, seguendo le voglie della donna continua a
leccarla nella fica. La lecca così bene che dopo un po’ Mirella viene urlando “Daii vacca da quattro soldi …. daii leccaa… sul grillo.. cosììì…
siii… cosìììììì….. sbrodolooooooo….. sbrodooooo” e Valentina si ritrova il faccino tutto pieno di umori della fica di Mirella che soddisfatta gli accarezza la testolina rossa.
“Ora toccca a voi” dice Mirella hai due uomini che eccitati fino al parossismo dopo quello che hanno visto fare dalle due donne si avventano su Valentina. Paolo le forza il buco del culo con la grossa cappella mentre Fabio si fa imboccare il cazzone per una pompa. Mirella si mette vicino al terzetto e rivolge parole volgari all’indirizzo di Valentina, cosa che fa eccitare ancora di più gli uomini.
“Ti piace farti fare l’ovetto, eh stronza” e poi fa un lingua in bocca con Paolo mentre gli accarezza le spalle dicendogli
“Te lo sta strizzando bene il cazzo nel culo ? ”
Poi Mirella prende la testolina rossa di Valentina e la sul cazzo apostronfandola
“Succhia, dai stronza che sei bella riempita dietro. Leccagli il cazzo e muovi il culo come una troia”
Poi continua ad incitarla con parole sempre più volgari:
“Dai che ora ti stai abituando a questo bel palone che ti spinge la cacca dentro gli intestini ……. uhhhhh …… ha le tette che sembrano marmo e il grillo bello ritto … ti piace …. eh, stronza… vieni che ti slinguo un po’ la fica ……. slapp …. sllap…. senti come ti sta svangando il culo Paolo… gli stai cacando il cazzo in culo bene bene….. dai Paolo fagli sentire il cazzo fino agli intestini …… riempila bene di sborra…. fagli un bel clistere ………. che rotta in culo che sei…. succhia bene anche la minchia a Fabio .. la prossima volta voglio che sia sporca di merda del mio culo oppure che sia un bel cazzone di un negro che tu insalivi bene bene mentre sei bella farcita in culo….. ”
Poi delirando sempre di più a causa dell’eccitazione
“Dai che ora ti fanno una bella innaffiata nel culo e in bocca…. ti piace il cazzo in culo eh, pezzo di merda… eh rotta in culo…. cesso … ti piace che qualcuno ti spani il buco del culo… e tu Paolo, pompagli il culo…. allargagli la rosetta a questa stronza … spingiglielo fino in fondo al retto ….. hmmmm…. ha il grillo duro questa stronza …… aspetta che ti strizzo un po’ queste tette dure….. che cognatina di merda hai Fabio… dai merda dai stronza muovi il culo… fagli una bella sega con il culo a Paolo”
“Guarda come incava le guance per succhiare .. pompalo dai gonfiagli il cazzo .. poi così leccalo sulla cappella .. sulla spacchetto cosìì .. e ora rimboccalo e muovi la testa per succhiarlo”
Ad un certo punto Paolo non ce la fa più e urla
“Cazzo mi strizza la fava nel culo …… me lo sta stritolando ….. gli piscio la sborra nel culo …. eccoooo …. godoooo ….. ”
Subito dopo è la volta di Fabio che dice
” succhiami il bastone che ti faccio bere….. così.. cosììììì…. succhiaaaaa… eccotiiiii la brodaaaaaa ….. ti sparooo la brodaaa calda in boccaaaaaa……. sborrrooooo” e Mario viene con un getto caldo fortissimo in bocca a Valentina che si trova a dover ingoiare rapidi e copiosi zampilli di sborra. Mirella si precipita a stropicciare il grilletto di Vale che, presa dal vortice dei sensi, urla “Mhhh …. mhhh godooo… godooo …. sto godendo con la bocca e il culo pieni di sborraaa” e con la faccia stralunaa si accascia per terra abbracciata dai due maschi e Mirella. FINE

About Erzulia

Colleziono racconti erotici perché sono sempre stati la mia passione. Il fatto è che non mi basta mai. Non mi bastano le mie esperienze, voglio anche quelle degli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.