Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gay e Lesbo / All’inizio è stato bruttissimo ma poi…
copertina racconto erotico

All’inizio è stato bruttissimo ma poi…

Un bel giorno mi stavo recando dal mio amico Gianni per passare qualche piacevole momento di trasgressione, premetto che ho 20 anni e non mi considero Gay sono felicemente fidanzato con un mia coetanea da ben 5 anni ma mi piace ogni tanto rompere la solita routine e infatti un pomeriggio d’estate, una battutina tira l’altra mi sono ritrovato con un fallo di ben 23 cm. prima in bocca e poi nel culo……
Comunque una volta arrivato a casa, non suonai come al solito, ma trovai un biglietto che mi diceva di entrare che era aperto e, che lui sarebbe tornato dopo una mezz’oretta.
Passata la mezz’oretta sentii il citofono suonare era lui…. bello come il sole un fisico atletico pantaloncini da ciclisti ben attillati che facevano intravedere un cazzone che neanche vi immaginate….. appena lo vidi mi si rizzò il cazzo nelle mutande e non vidi l’ora di sentire quel sapore nella mia bocca. Non fece neanche in tempo ad entrare che gli sfilai i calzoncini e mi trovai quel suo cazzone davanti alla bocca incomincia col baciargli la cappella e a leccarlo a fondo e Lui non faceva niente forse sorpreso da quella mia intraprendenza che non avevo mai dimostrato, non facevo neanche a caso di quello che mi diceva forse perché lo diceva con una voce soffocata dalla goduria e perché ero troppo preso nel mio leccare……
Ad un certo punto PAM si sente la porta aprirsi un brivido gelido mi attraverso il corpo era un suo cliente un tale Marco e l’uniche parole di Gianni furono
"Ecco la sorpresa che ti dicevo!"
Mi sentii imbarazzatissimo ero completamente vestito e feci per scappare quando Gianni mi disse
"No, non ti preoccupare è uno di noi…", non sono state le parole di Gianni a farmi fermare ma bensì lo spavento e l’imbarazzo che mi congelarono completamente le gambe, non sapevo più cosa fare in quel momento mi sono sentito morire dentro fino a quando Marco non mi prese per mano e mi porto la mia mano sui suoi pantaloni, fu a quel punto che lo guardai bene un bell’uomo sulla quarantina un fisico atletico capelli lunghi, barba incolta e fu proprio lì che incomincio la mezz’ora più goduriosa e perversa della mia vita.
A quel punto anche Gianni entrò in scena mi presero per mano e ci recammo nella camera da letto dove io continuai a succhiare il fallo di Gianni mentre Marco si spogliava lentamente….dentro di me stavo morendo non vedevo l’ora di provare l’emozione del trio ero eccitatissimo mentre spompinavo Gianni.
Marco mi levava prima i calzoni poi le mutande e cominciò a leccarmi il mio buchetto con un abilità indescrivibile, ma fu in quel momento che il mio desiderio di sesso esplose e chiesi di avere due cazzi in bocca contemporaneamente e credetemi è una cosa indescrivibile.
Li spompinai per un bel 10 minuti fino a quando Gianni decise di alzarmi le gambe e di farmi sentire il suo cazzone nel mio culetto da Teen mentre io continuavo a leccare il fallo dell’altro membro che poco a poco diventava di una dimensione a dir poco sconvolgente sentivo il culo esplodermi dal desiderio di provare il cazzo di Marco così bello e grosso e finalmente il momento arrivò mi fece mettere a quattro zampe e mi infilo piano piano, mentre Gianni me lo pesto in bocca con una irruenza incredibile, quelli furono i più bei 10 minuti Marco spingeva come un forsennato, mi sembrava che il culo mi esplodeva andava sempre più forte la goduria non aveva limiti urlavo come un disperato provavo una goduria tanto grande da non farmi neanche sentire il dolore.
Come conclusione dopo un circa 35 minuti di sesso e un mare di posizioni mi sono ritrovato con quei due falli incredibili a 5cm. dalla faccia li leccavo dolcemente uno alla volta per farli venire fino a quando prima Gianni e poi Marco mi coprirono totalmente la faccia di sperma ero completamente lavato persino i capelli erano sporchi di sperma e io continuavo a leccare aveva un sapore incredibilmente buono e sensuale.
Ero eccitatissimo e continuavo a toccarmi la faccia per sentire lo sperma sulle mie mani.
Sono stati i momenti più perversi della mia vita mi sembra di sentire ancora adesso il sapore della loro sborra nella mia gola…… FINE

About Hard stories

Scrivo racconti erotici per hobby, perché mi piace. Perché quando scrivo mi sento in un'altra domensione. Arriva all'improvviso una carica incredibile da scaricare sulla tastiera. E' così che nasce un racconto erotico.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Una competizione gradevole (racconto lesbo)

Elisa è una ragazza di 19 anni, si è Diplomata e adesso è iscritta al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.