Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gay e Lesbo / Cugine (racconto lesbo)
copertina racconto erotico

Cugine (racconto lesbo)

Ciao sono Paola, ho 18 anni appena compiuti. La scorsa settimana è accaduto quello che io non avrei mai previsto. Mia cugina Laura ha compiuto 18 anni e essendo cresciute insieme, essendo molto legate, ho partecipato alla sua festa. Dopo la festa, come succedeva spesso, sono rimasta a dormire a casa sua.
In queste situazioni, lei dormiva sul suo letto e io avevo il mio poco distante dal suo, ma quando ero lì, li accostavamo per guardare insieme la tv o semplicemente per parlare. Quella sera io avevo il mio solito pigiamino rosa e lei aveva una vestaglietta verde chiara. Andati a dormire abbiamo cominciato a parlare delle solite cose: ragazzi, sesso e le solite donne che due diciottenni si confidano. Come al solito è venuto fuori l’argomento masturbazione: io avevo provveduto a masturbarmi prima d’entrare nella doccia il pomeriggio, lei m’ha confidato che non lo faceva da giorni e che aveva davvero voglia. Questo era già successo, ma quella delle due che aveva bisogno s’alzava e andava al bagno tranquillamente e poi tornava soddisfatta.
Quella sera, scherzando, Laura ha detto che lo avrebbe fatto lì senza farsi vedere da me, sotto le sue lenzuola. Io le ho detto che per me andava bene, solo che volevo sentire la sua reazione al momento dell’orgasmo. Allora Laura m’ha detto che anch’io dovevo farlo, anche se l’avevo fatto il pomeriggio stesso, altrimenti si sentiva in imbarazzo a farlo da sola. Non m’andava, ma per farle un favore acconsentii. Allora cominciammo. Intanto ci siamo promesse di parlare e raccontarci come sarebbe stato. Lei cominciò a ansimare anche se sembrava che niente si muovesse sotto quelle lenzuola. A quel punto qualcosa m’ha preso e ho detto che volevo guardarla mentre veniva. Accendemmo la luce e lei era paonazza e muoveva ancora il suo braccio sotto le lenzuola, presa da un raptus ho tirato via il lenzuolo e l’ho trovata con la mano sotto la vestaglietta, lei mi ha sorriso e ha allargato di più le gambe per mostrarmi il suo panorama. E’ stato quello il momento in cui lei m’ha detto, se io avessi voluto continuare. La cosa era eccitante e poi per scherzare ce l’eravamo toccata tante volte. Ho cominciato a massaggiarle il clitoride, era rossa in viso, stava venendo e mi sentivo di voler fare qualcosa in più per lei, allora, sono scesa giù con la testa e l’ho sorpresa cominciandogliela a leccare. Su e giù con la lingua nella fessurina e lei mi schiacciava contro la sua micetta e s’inarcava con la schiena. Era acido quel succo sulla mia lingua ma mi stava piacendo tantissimo. E’ venuto stringendomi i capelli! Io pensavo che tutto fosse finito lì, invece, lei aveva una sorpresa per me, m’ha sfilato il pigiama e lo slip e ha cominciato a leccarmi. A lei era già successo con un ragazzo di praticare sesso orale, ma io non l’avevo mai provato e tante volte m’ero masturbata sui suoi racconti. Era stupendo! Sono venuta fortissimo e ho sentito una fitta violenta al clitoride… finito tutto ci siamo ricomposte e abbiamo dormito con la promessa che non sarebbe successo più, ma ieri…è fortunatamente risuccesso…

FINE

About Porno e sesso

I racconti erotici sono spunti per far viaggare le persone in un'altra dimensione. Quando leggi un racconto la tua mente crea gli ambienti, crea le sfumature e gioca con i pensieri degli attori. Almeno nei miei racconti.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Stavo giusto parlando con mia cugina

Stavo giusto parlando con mia cugina, o meglio, lei mi parlava di come andava con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.