Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gay e Lesbo / La mia prima volta lesbo
copertina racconto erotico

La mia prima volta lesbo

La mia prima volta è stata un pochino meno infuocata, ma ugualmente fantastica… e’ successo al mare qualche annetto fà.
Era una delle prime vacanze che facevo con il mio ragazzo ed un’altra coppia di nostra conoscenza, affittammo un appartamento in un residence in Calabria (Tropea), i nostri ragazzi praticavano pesca sub una due tre volte ok, ma alla lunga ci eravamo rotte proprio le palle di stare sempre sole ad aspettare a riva.
Premetto che io e lei ci conoscevamo pochissimo prima di allora, a forza di aspettare in spiaggia finimmo per parlare di tutto, prima di cose banali, poi di come avevamo conosciuto i nostri boys e alla fine lei entrò con una battutina sul sesso… cosa che io presi subito come pretesto per allacciarvi un dibattito ed uno scambio di vedute. Iniziammo con lo scambiarci pareri sui nostri partners e sulle loro prestazioni… all’inizio scherzando, poi sempre piu’ seriamente, fin quasi ad entrare veramente nell’intimità…
Ecco allora che iniziai ad eccitarmi (a me succede spesso quando si parla di sesso) soprattutto quando mi chiese se un rapporto con una lei l’avessi mai avuto… risposi di no ridendoci sopra, forse per questo il discorso non proseguì, ma non si bloccò del tutto, fu soltanto rimandato di qualche ora.
La sera andammo a cena a Tropea, e li finimmo per bere un pochino troppo tanto che tornammo al residence quasi subito… i nostri ragazzi erano stanchi per via delle immersioni quindi vollero subito andare a letto… io e Mara invece eravamo arzillissime tanto che uscimmo dall’appartamento, per andare a prendere un gelato al bar del camping. Il gelato lo andammo a consumare in spiaggia, pensando di imbatterci in qualche gruppetto di quelli che fumano etc… così solo per passare una mezz’ora… ma stranamente quel tratto di spiaggia era desolato tanto che io feci per tornare indietro quando lei mi riporto’ alla memoria il discorso della mattinata, chiedendomi se mi seccasse stare sola con lei… ebbi la conferma che il giro in spiaggia era un modo per appartarci… ma al contrario di lei io ebbi la faccia tosta di chiedergli direttamente: “ma me lo daresti un bacio in bocca per 100 milioni?”.
Naturalmente la cifra era un modo come un’altro per camuffare la richiesta, come se chiedessi ad una tua amica se per 100 milioni andrebbe nuda al supermarket.
Lei come da copione mi rispose:
” io ti bacerei anche gratis” e detto fatto, mi diede un bacino innocente sulla bocca chiusa che io restituii subito sul collo, poi sulle labbra per finire sdraiate una sopra l’altra non so se più ubriache di birra o piu’ inebriate dall’eccitazione… bhe’ forse ho esagerato con i preliminari, taglio corto per dire che in spiaggia siamo state una mezzoretta una accanto all’altra, senza dire una parola, continuando a toccarci e baciarci con sospiri di libidine che difficilmente provavo con il mio lui, eravamo sul punto di spogliarci quando un tipo con una pila ci costrinse ad allontanarci (dovevi vedere che faccia quando ha realizzato che eravamo due ragazze!!!).
Tornammo in appartamento, trovando i nostri ragazzi addormentati di fronte alla tv ma anzichè svegliarli, senza dire una sola parola, ci guardammo e ci infilammo in bagno, li ci spogliammo in frettissima, tra sospiri e ginocchiate ai sanitari, eravamo entrambe talmente bagnate che le nostre topine facevano piu’ rumore dei nostri spasmi, li lei mi leccò per la prima volta tra le gambe, cosa che io fino ad allora quasi non facevo fare neanche a lui, mi venne quasi da svenire, forse ho goduto ma non ne sono certa, perchè per me e’ stato un orgasmo fin dall’inizio.
Il giorno dopo fù drammatico il risveglio, mi vergognavo persino a guardarla negli occhi, ero impacciatissima, ma come siamo rimaste un’attimo sole, lei ha rotto il ghiaccio, dicendo che al limite volendo la prossima vacanza l’avremmo potuta fare da sole!!
Dopo il ritorno a casa ci rivedemmo ancora qualche volta, ma la cosa durò solo qualche mese, poi lei si lasciò con il boy, perdendo i contatti anche con me.

FINE

About Esperienze erotiche

Mi piace partecipare al progetto dei racconti erotici, perché la letteratura erotica da vita alle fantasie erotiche del lettore, rispolverando ricordi impressi nella mente. Un racconto erotico è più di una lettura, è un viaggio nella mente che lascia il segno.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Inseparabili

-Buon giorno dormigliona sono le nove e mezza- mi svegliò Marzia -sei adorabile quando dormi. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.