Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gay e Lesbo / Trans, che goduria
copertina racconto erotico

Trans, che goduria

Quella sera non volevo uscire con gli amici volevo trasgredire, e mi diressi verso la zona dove battono i trans, e dopo essermi eccitato a guardarli tutti in macchina (da pochi mesi ero patentato anche se abbondantemente maggiorenne) e alla fine optai per un trans che come minimo portava una quinta, e dopo averla caricata mi porto in un prato facendomi spegnere le luci.
Concordammo la prestazione e ci denudammo.
Due furono le cose di lei a sorprendermi, le tette immense, e le notevoli dimensioni del suo cazzo.
Si mise sopra di me e i nostri cazzo vennero in contatto, la girai fino a trovarmi il suo cazzo sopra la mia bocca, e dopo esserci entrambi messi il preservativo cominciammo a succhiarci il cazzo a vicenda.
Devo dire che il suo era veramente grosso e facevo fatica a tenerlo in bocca senza vomitare, ma l’eccitazione eliminava qualsiasi problema, e dopo aver rotto qualsiasi pudore la feci venire dentro la mia bocca.
Io non ero ancora venuto e lei dopo essere ritornata davanti, mi blocco il cazzo tra le sue tette, e con abili colpi di lingua mi fece godere, tanto che avevo paura di rompere il preservativo e inondarla di sperma, ma logicamente il preservativo resistette, e dopo esserci rivestiti, la riaccompagnai al suo posto, e tornai a casa.
Ma cosa mi succede oggi e venerdì e non voglio uscire con i miei amici, ho una voglia di , di ………. trasgredire. FINE

About Esperienze erotiche

Mi piace partecipare al progetto dei racconti erotici, perché la letteratura erotica da vita alle fantasie erotiche del lettore, rispolverando ricordi impressi nella mente. Un racconto erotico è più di una lettura, è un viaggio nella mente che lascia il segno.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Armando

Finite le scuole superiori, Claudio si trasferì a Roma per continuare i suoi studi all’università. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.