Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gay e Lesbo / Voglia di diverso? (racconto lesbo)
copertina racconto erotico

Voglia di diverso? (racconto lesbo)

No, non sono mai stata con una donna, ma la cosa ad essere sinceri non mi dispiacerebbe.
Chi un amica? No, non conosco nessuna amica disposta a fare una cosa del genere, piuttosto una persona esperta, una persona che conosce il lavoro, una persona che sa quello che fa e come lo fa, e mi piacerebbe veder te in piedi vicino che guardi mentre mi fa il lavoretto…..

Mi piacerebbe sentire un corpo nudo di donna sopra di me, un alito diverso da quello maschile vicino al mio viso, dei capelli lunghi profumati di donna che mi sfiorano la faccia, una lingua sottile e appuntita che mi apre la bocca e mi bacia.

Mi piacerebbe sentire questo corpo nudo, nuda come sono io, sentire un seno gonfio e tornito premere contro il mio, aspirare a pieno l’odore del suo umore, sentire queste dita affusolate, queste unghie lunghe e rosse che mi sfiorano, mi toccano in ogni parte del corpo, sul collo, sulle spalle, sul seno, giù sempre più giù fino ad arrivare dove sono più tesa, dove appena mi tocchi scatto, perché sono come un elastico teso al massimo che ha bisogno di essere lasciato altrimenti si spezza.

Li voglio che lei arrivi, li la sto aspettando con tutta me stessa, perché altrimenti scoppio, impazzisco, sono al limite, sto male male male, fino a quando sento un leggero sollievo vedo la sua testa tra le mie gambe, vedo una donna che schiude la sua bocca rossa sulla mia fica, vedo la sua lingua leccarmi con abilità, chiudo gli occhi …. non vedo più nulla… è come un burrone, è una discesa rapida nel piacere, è un scivolare languido, è un lasciarmi andare fino a non capire dove sono cosa faccio e con chi…. è un viaggio dentro l’orgasmo che raggiungo al limite della tensione, al limite del piacere, al limite della ragione ….

FINE

About Storie erotiche

Luce bassa, notte fonda, qualche rumore in strada, sono davanti al pc pronto a scrivere il mio racconto erotico. L'immaginazione parte e così anche le dita sulla tastiera. Digita, digita e così viene fuori il racconto, erotico, sexy e colorato dalla tua mente.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Campo militare

Al campo militare, una calda notte in tendaLa mia prima esperienza omosessuale l’ho avuta durante …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.