Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Gay e Lesbo / Il segreto di Maurizio
copertina racconto erotico

Il segreto di Maurizio

Riccardo era tornato a casa tardi dopo una faticosa partita di pallone, era sudato e desiderava sentire l’acqua fresca di una doccia accarezzargli il corpo muscoloso.
Aveva 24 anni ed era un gran bel ragazzo: alto moro con dei soffici capelli ondulati; in quel momento indossava un paio di calzoncini azzurri che contenevano un pacco di generose dimensioni.
Entrò finalmente in bagno e chiuse la porta, in quel momento suo fratello Maurizio di un solo anno più giovane si avvicinò silenziosamente ed accostò l’occhio al buco della serratura, era una cosa che faceva da anni.
Desiderava segretamente il fratello da sempre ma non aveva mai avuto il coraggio di confessargli che era gay.
Riccardo si tolse la maglietta ad i calzoncini, sotto indossava un paio di slip grigi, molto attillati che riuscivano a malapena a contenere le sue palle taurine ed un cazzo superbo,
“anche moscio deve essere bellissimo” pensò Maurizio.
Intanto però si era appoggiato alla maniglia che si era mossa per una frazione di secondo,
“speriamo che non si sia accorto di niente, altrimenti sono guai! “.
Riccardo nel frattempo aveva calato gli slip, il fratello non si sbagliava, aveva proprio un cazzo meraviglioso!
Entrò nel box della doccia ed iniziò ad insaponarsi l’inguine con forza, intanto dall’altra parte della porta Maurizio si stava eccitando, si infilò una mano nei pantaloni ed inizio a palparsi l’uccello che cresceva nelle sue mani.
Maurizio era già stato con altri uomini, ma nessuno gli piaceva come suo fratello, lo voleva con tutte le forze!
Proprio in quel momento Riccardo uscì dalla doccia, si scappellò l’uccello e si mise proprio davanti alla porta dietro alla quale suo fratello si masturbava in silenzio.
Il suo uccellone ormai era a pochi centimetri dalla faccia di Maurizio. Allora accadde l’inaspettato, Riccardo aprì la porta e sbatté il suo cazzo in faccia al fratello in ginocchio,
“Succhiamelo, finocchio! ” gli disse, quindi gli prese la testa e la premette sul suo inguine.
Maurizio era frastornato ma non se lo fece ripetere, prese il cazzo del fratello in bocca e succhiò con avidità, il manganello di Riccardo cominciò a crescere fino a quando non riempì completamente la bocca del fratello, che continuava a spompinare anche se stava letteralmente soffocando, finalmente Riccardo venne e gli inondò la gola di fiotti di sborra calda e profumata, Maurizio lecco fino all’ultima goccia del seme di suo fratello, quindi si alzò e lo guardò negli occhi.
Riccardo che fino ad allora non aveva detto una parola disse
“dai, entra nel bagno che ti devo confessare un segreto! ” FINE

About Porno racconti

La letteratura erotica ha sempre il suo fascino perché siamo noi a immaginare e a vivere, seduti su una comoda poltrona o a letto, le esperienze e le storie raccontate qui, Vivi le tue fantasie nei miei racconti, i miei personaggi sono i tuoi compagni d’avventura erotica.
Buona lettura.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Con la zia e la cugina

Le cose sembravano essere iniziate col piede sbagliato quell’estate, ma ben presto avrei cambiato radicalmente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.