Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Incesti / La suocera porcona
copertina racconto erotico

La suocera porcona

Mia suocera è una donna di 45 anni molto ben portati, la classica madre di famiglia, casalinga, amante del marito e delle figlie.
Io ho 29 anni, da 5 sono fidanzato con la figlia maggiore e fra un anno ci sposeremo.
Qualche tempo fa mi trovavo a casa della mia ragazza, lei era all’università per una lezione e in casa c’era solo B. (mia suocera); ad un certo punto mi disse che sarebbe andata a fare una doccia mentre io rimasi in soggiorno a vedere la televisione. Non so cosa mi prese, ma improvvisamente la mia mente cominciò a fare strani pensieri e oggetto dei miei pensieri era B. In men che non si dica, e con mia grande sorpresa, il mio cazzo aveva raggiunto dimensioni enormi e in preda ad una arrapatura da record, decisi di avvicinarmi alla porta del bagno. Da dentro sentivo l’acqua della doccia che scendeva ed immaginavo mia suocera che si insaponava dolcemente le tette ed il resto del suo corpo fin nelle parti più intime.
Prima di entrare in bagno B. si era spogliata lasciando i suoi indumenti fuori la porta. Vidi subito le sue mutandine nere, mi abbassai e le presi cominciando ad annusarle: i suoi umori erano ancora tutti lì, su quel triangolino di seta nera. La mia eccitazione era alle stelle, il cazzo mi stava letteralmente esplodendo nella mano che nel frattempo aveva cominciato a menarlo furiosamente. Improvvisamente sentii un rumore meccanico, la porta del bagno si aprii e davanti a me si presentò mia suocera avvolta nel suo accappatoio. Rimanemmo entrambi esterrefatti per alcuni secondi, poi lei disse:
“Ma che cavolo stai facendo? ” io non riuscii a proferire altro che un:
“Mi scusi” ma nel frattempo, trasportato dai sensi e dalla lussuria mi ero già chinato a baciare i suoi piedi decorati con uno splendido smalto rosso. Fu a quel punto che ebbi un attimo di lucidità e mi ritrassi improvvisamente, ma ormai era troppo tardi. Contrariamente a quanto pensassi, e con sempre maggior stupore, B. mi invitò a seguirla nella sua stanza, si sdraiò sul letto e toltasi l’accappatoio mi ordinò di baciarle i piedi. Cominciai così quell’atto di sottomissione che mi eccitava da morire, le leccai accuratamente tutte le dita
dei piedi, poi decisi di farmi più audace e cominciai a salire lentamente con la mia lingua lungo le sue cosce. Quando giunsi alla sua fica, B. spalancò ulteriormente le gambe per farmi meglio assaporare il suo brodo. Era completamente fradicia di umori e ormai gemeva come una cagna in calore; ma ben presto quegli abilissimi colpetti di lingua non le bastarono più.
“Chiavami! ” mi implorò. Non me lo feci ripetere due volte, mi distesi su di lei e
affondai la mia trave nella sua topa cominciando a stantuffarla come un toro.
“Siii, daii, fottimi più forte, scopami tutta! ” ormai era incontrollabile. Decisi allora di farla mettere alla pecorina, la mia posizione preferita, e continuai a montarla come un forsennato gridandole
“Ti piace troia? ! godi come una vacca! ” B. stava letteralmente impazzendo sotto i miei poderosi colpi e continuava a mugolare
“Sfondami tutta, fammi male, riempimi di cazzo e di sborra! ” Dopo circa un’ora di “ginnastica” sentii che era ormai giunto il momento di eruttare il mio seme, non ce la facevo più a resistere e anche B. , da navigata puttana qual’era, dovette accorgersene, tanto che si sfilò il mio cazzo dalla fica e si girò velocemente verso di me. Mi prese l’uccello in bocca e con abili succhiate, in pochi secondi, si riempì la bocca di sborra lasciandola poi colare sulle sue tette e soprattutto lasciandomi sfinito sul suo letto. FINE

About erotico

I racconti erotici sono la mia passione. A volte, di sera, quando fuoi non sento rumori provenire dalla strada, guardo qualche persona passare e immagino la loro storia. La possibile situazione erotica che potranno vivere...

Leggi anche

copertina racconto erotico

Una suocera molto distinta

Circa tre mesi prima della nascita del nostro primo bambino, mia suocera è venuta ad …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.