Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Incesti / Mia moglie con il cognato
copertina racconto erotico

Mia moglie con il cognato

A insaputa di mia moglie ho riempito casa nostra di telecamere che riprendono continuamente ogni angolo.
Una domenica pomeriggio, giornata un po’ noiosa, fuori piove. Io sono qui nel mio studio per sbrigare un po’ di lavoro arretrato, lei è in soggiorno a vedere la tele.
La spio monitorando la cam 5 quella della soggiorno, squilla il suo cellulare che però non emette nessun suono (bella invenzione il vibra call! ). Lei ride, è molto divertita ed eccitata, è rossa in viso… poggia il cellulare sul divano. Sta venendo nel mio studio.
Passo ad un altra videata lo schermo del pc, e attendo che si apra la porta del mio studio.
è bellissima con quella sua mini e le calze di lana pesante che io so, sono rette da un bellissimo reggicalze in pizzo. Fa l’aria di una che si annoia un po’, mi chiede se ho voglia di uscire e al mio diniego mi chiede cosa sto facendo di bello.
Colgo l’attimo! le dico che l’indomani ho un appuntamento che richiede l’approfondimento di una pratica che mi terrà super impegnato per tutta la serata. Le luccicano gli occhi per la gioia, e sicuramente per ciò che sta maturando nella sua mente: farsi scopare dal marito della sorella mentre io sono praticamente in casa.
Torna in soggiorno, attende ancora un attimo forse di paura, ma è chiaro che proprio la paura la eccita di più. Compone il numero al cellulare, parla solo un attimo, e mette giù. Si avvicina alla porta di ingresso, passa quindi al controllo della cam nr. 1, e la vedo dare l’input all’apertura del portone ogni dieci secondi, e subito spia dall’occhio magico in attesa di qualcuno (? )…. finalmente vedo che apre la porta, è arrivato! Si baciano… sembrano due fidanzatini!
Lei lo prende per mano, vanno in salone, il camino è acceso. Non perde tempo, si inginocchia ai suoi piedi, e subito gli tira giù la cerniera, e comincia a succhiarglielo sino a farlo completamente scomparire nella sua bocca. Lui le tiene premuto il capo su di se, e ansima di piacere a sentire i colpi della sua lingua che scorrono sulla sua cappella. Dopo questo stupendo gioco lui si abbassa verso lei aiutandola ad alzarsi per poi subito farla risedere sul divano. Vedo la sua testa scomparire sotto la sua mini, lei si trattiene dall’urlare il suo piacere, sono certo sta già venendo per la prima volta. è molto sensibile al tocco della lingua fra le sue grandi labbra, so quanto è piacevole sentire il suo umore scorrere sulle guance. Peccato che la cam riprenda solo da due angolazioni senza poter visualizzare la lingua di lui tintillinare il suo clitoride. Lui oramai ha messo via i suoi pantaloni (non me ne ero accorto, è stato scaltro) le tira giù solo gli slippini, lasciandola così sul divano, si inginocchia tra le sue gambe e le da subito un paio di colpi molto violenti che a momenti la fanno urlare dal piacere, ma è brava: si trattiene.
Ora lui prende a pomparla molto lentamente, lei sta godendo da impazzire certo sta venendo come solo lei sa fare. Anche lui sono certo sta apprezzando la sua maestria nel far vibrare tutti i suoi muscoli della figa attorno al suo cazzo. Non passa tanto tempo da quando vedo lui cadere su di lei sfinito mentre le rigonfia di sperma la figa. Sono bellissimi così uno sull’altro, dopo che hanno appena goduto sapendo che io sono qui a pochissima distanza tra loro… immagino la loro eccitazione per questa circostanza.
Certo sarà anche per questo che lui è già pronto a ricominciare, e dopo averla aiutata a farla scivolare sul tappeto la fa girare di spalle a lui.
Ora la cam riprende perfettamente il suo viso reso stupendo dal sudore degli orgasmi… è bellissima. Credo che lui le sia entrato nel profondo del suo culo dall’espressione di dolore del viso di lei. Ma subito quella espressione viene sostituita dalla gioia di essere posseduta così completamente. Bastano pochissimi colpi lenti ma profondi a farlo nuovamente venire. Questa volta sono certo di averla sentita dal vivo e non dall’audio della cam, ma è plausibile che non sia arrivato sino a me la vocalità del suo orgasmo che come io so bene, le provoca il sentire la sborra che schizza all’interno di lei.
Si accarezzano ancora un po’, dopo essersi entrambi sdraiati uno accanto all’altro. Lui è il più prudente evidentemente, perché comincia a rivestirsi subito, e si vede molto preoccupato ora che è passata l’eccitazione per il “grande” rischio corso. Anche lei ora fa lo stesso, si risistema le calze e si smuove un po’ i capelli. In fondo è passata solo poco più di un’ora da quando lui è arrivato, ma per loro sarà sembrata un’eternità. Ecco che passano alla visuale della cam posta nell’ingresso, un bacio e la porta si richiude con lei che resta qualche secondo con le spalle appoggiate.
Ora io sono eccitatissimo, andare di là a scoparla avendo vissuto a sua insaputa con loro quell’incontro, mi fa morire dalla voglia. Ma non ho il tempo, perché sta venendo verso la mia stanza.
…. magari la prossima volta vi racconto quanto è bello fottere la tua donna nello sperma dell’altro che ha appena finito si scoparla. FINE

About Erzulia

Colleziono racconti erotici perché sono sempre stati la mia passione. Il fatto è che non mi basta mai. Non mi bastano le mie esperienze, voglio anche quelle degli altri.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Al mare con nonna

L’anno scorso avevo dodici anni e ho avuto la mia prima esperienza sessuale durante le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.