Home / Incontri / Bella Signora
copertina racconto erotico

Bella Signora

Mi ero seduto a prendere un aperitivo in un caffè del centro.
Lei era seduta ad un tavolino davanti al mio, se non mi avesse sorriso non l’avrei mai notata, o meglio dopo il primo sguardo l’avrei catalogata come una anziana bella Signora.
Ma il suo sorriso aveva qualcosa di accattivante, di lascivo, suonava come un invito, come fare a non ricambiarlo !!! … come fare a non fissarla un attimo, mentre lei sorridendomi ancora accavallava sensualmente le gambe, lasciandole fuoriuscire dalla stretta gonna.
Si alza e con passo deciso si allontana lungo la strada lasciando cadere il suo sguardo sulle vetrine illuminate dei negozi, come non notare il suo signorile ancheggiare….. sono schizzato in piedi come una molla e tenendomi a discreta distanza o cominciato a seguirla.
Mi sentivo eccitato, stavo seguendo una matura signora e mi sentivo terribilmente eccitato.
Nel suo deciso incedere lungo la via si fermava ogni tanto ad osservare con attenzione le vetrine, io sempre più audace, sempre più eccitato mi avvicinavo sempre di più.
Quando oramai non ero a più di un paio di metri lei si è voltata di colpo sorridendomi e poi è scomparsa catturata dalla folla di un grande magazzino.
Come un pazzo sono entrato cercando di non perdere le sue tracce……. non la vedevo più….. disperato la cercavo con lo sguardo….. eccola, la sulle scale… presto.
Niente persa di nuovo…. vagavo come un anima in pena nel reparto di abbigliamento femminile…. oramai non la vedevo più da almeno quindici minuti…. rassegnato mi stavo avviando all’uscita, quando, passando accanto ad alcuni camerini mi sono sentito chiamare….
“hei caro, vieni qua. ”
Era lei, …. mi sono avvicinato, ero in estasi…. qualcosa cresceva, … mi ha preso per mano e mi ha attirato nel camerino….. era pieno del suo profumo di donna, un profumo che mi inebriava, mi eccitava…. ho sentito le sue labbra sulle mie, il suo corpo sul mio, la sua lingua calda nella mia bocca…..
La sua mano esperta ha estratto fulmineamente il mio cazzo dai pantaloni, lo stringeva some una regine stringe il suo scettro… la gioia si leggeva nei suoi occhi.
Non ho resistito, l’eccitazione era troppa, le sono venuto in mano…. ero triste, imbarazzato…. ma lei non si e scomposta, anzi, inginocchiatasi davanti a me si è impegnata a farlo tornare duro….. FINE

About Porno e sesso

I racconti erotici sono spunti per far viaggare le persone in un'altra dimensione. Quando leggi un racconto la tua mente crea gli ambienti, crea le sfumature e gioca con i pensieri degli attori. Almeno nei miei racconti.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Giornali a domicilio

Michele è scazzato. Odia il lavoro di consegna giornali, ma ha 18 anni e non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.