Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Incontri / Myriam
copertina racconto erotico

Myriam

CAZZO! … esclamò la giovane donna quando mi vide per la prima volta. Ero andato a trovarla dopo molti mesi che ci conoscevamo in un ambiente molto diverso da quello domestico ove ci trovavamo ora.
Indossavo un completo blu e questo aveva colpito la fantasia della femmina, che da sempre si scioglieva al solo vedere un bel’uomo elegantemente vestito.
Myriam, cosi si chiama la giovane donna indossava invece un completino nero molto aderente che mostrava tutte le sue meravigliose curve…. che schianto, pensai tra me e me mentre l’ammiravo a lungo.
Lei dovette intuirlo perchè scostò leggermente le gambe affinchè io potessi ammirare tutta la bellezza delle sue lunghe cosce appena velate da delle peccaminisissime calze bianche che risaltavano in modo impressionante con il resto del vestito nero.
“Vieni, siediti qui accanto a me! “, mi disse Myriam invitandomi a sedermi sul divano accanto a lei, ma io preferii invece sedermi sulla poltrona opposta al divano sul quale era morbidamente adaggiata quello schianto di fica!
“Come sei bella! “, mormorai….. lei sorrise con quei meravigliosi dentini bianchi che tanto mi avevano fatto impazzire quando la vedevo sul luogo di lavoro.
Myriam decise che era giunto il momento di provocarmi, cominciò a scostare sempre più le gambe… lasciando intravvedere un meraviglioso triangolino bianco di pizzo, ultimo baluardo tra la sua fichetta ed i miei occhi.
Nei miei pantaloni il cazzo cominciò ad erigersi sempre di più al punto che la situazione tendeva ad una concreta sofferenza; Myriam si alzò e venutami vicino estrasse con delicatezza il mio sesso eretto dalla cerniera dei pantaloni.
“Prendimi, ti prego” disse con voce roca per l’emozione, “ma prendimi come una vacca…. alla pecorina!! “… non me lo feci certo ripetere e fattala girare le abbassai gli slippini sulle ginocchia quindi puntai decisamente il mio cazzo in direzione della fica che mi si era cosi gentilmente offerta.
Infilai prima la capella e sentii Myriam mugolare, affondai poi decisamente in lei tutto il mio pene….. e in quell momento Myriam voltò la sua graziosa testolina verso di me e disse: “Grazie! “.
La scopai con furia inaudita, senza perdere un colpo…. affondando in lei, e strappandole rantoli di piacere.
Solo quando oramai la donna aveva avuto almeno quattro orgasmi mi decisi a venire ponendo cosi termine a quella furibonda cavalcata! Ma venni in lei, senza preservativo alcuno inondando la sua vagina del mio seme …. nove mesi dopo sarebbe successo un evento che avrebbe radicalmente cambiato la mia vita dal giorno alla notte. FINE

About Porno e sesso

I racconti erotici sono spunti per far viaggare le persone in un'altra dimensione. Quando leggi un racconto la tua mente crea gli ambienti, crea le sfumature e gioca con i pensieri degli attori. Almeno nei miei racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.