Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Storie erotiche di incontri (pagina 2)

Storie erotiche di incontri

Porno fatto di incontri al buio. Eros su appuntamenti con sconosciuti.

  • L’invito

    Questa mattina mi hai telefonato invitandomi da te per la serata. Ho indossato quella minigonna a tubino che ti piace tanto con le autoreggenti e quel bel tanga nero che mi regalasti a Natale. Li ho abbinati con quel top argento che comprammo assieme la s…

  • La calabrese

    Ero ormai separato da un po’ di tempo e con duri sacrifici in palestra mi ero costruito una certa immagine che non dispiaceva per niente alle donne. Una sera, mentre ero ancora al lavoro mi chiama un amico e inizia a scherzare su di una ragazza che …

  • L’interrogazione

    Mentre stavo facendo un po’ di footing nel parco, in un freddo pomeriggio di dicembre ho incontrato che passeggiava la mia ex professoressa di chimica del liceo. Ricordo bene quegli attimi, come sempre nelle giornate troppo fredde ed umide l’a…

  • La signora Cristina

    Dopo aver letto quelle poche e fredde righe rimasi sconcertato. Perchè Cristina aveva voluto quel rapporto? E poi perchè non voleva più rivedermi? Come sono strane le donne! Forse è proprio questo che le rende amabili ed adorabili. Forse è questo che le f…

  • La noia

    Anna quella mattina aveva fatto molta fatica ad alzarsi…. Le capitava ormai da un paio di mesi, qualcuno dei suoi amici quando ne parlava malignava che tutto era nato dal fatto che aveva compiuto i quarant’anni ma lei ci rideva sopra. Eppure d…

Dal notaio

Avevo l’appuntamento alle 15. 00 dal Notaio del paese per il contratto della casa che mi stavo accingendo a comprare e già dieci minuti prima arrivo ed entro nell’anticamera dove una segretaria intenta al computer mi chiede con chi avevo l’appuntamento. Io rispondo ed un attimo dopo la vedo all’interfono …

Continua... »

Sauna

Eddie! Non sapevo che fossi qui! ” Ellen era appena entrata nella cabina della sauna, sorprendendo il figlio diciassettenne della sua amica, disteso tranquillamente sulla panca. Eddy si alzò di scatto sulla panca. “Mi scusi, signora Feinman, credo che avrei dovuto chiedere prima di usare la sauna, ” rispose imbarazzato. …

Continua... »

Giorgia o Sharon

Fermandomi al semaforo, fui distratta dai miei soliti eropensieri a causa di un vocio che, guardando con la coda dell’occhio nello specchietto retrovisore, risultò provenire da due macchine che stavano fermandosi dietro la mia, affiancate: in una c’erano due giovanotti sguaiati che indirizzavano complimenti irriferibili, sghizzando per darsi coraggio, ad …

Continua... »