Ultimi racconti erotici pubblicati
copertina racconto erotico

Al pc

Sono al pc… stò scrivendo un racconto erotico per te… da mandarti… quando ad un tratto sento una mano infilarsi nel mio pantaloncino… (in casa uso sempre pantaloncini corti sportivi… sono uno molto caloroso… ) dalla coscia a salire… la sento… si insinua… scosta lo slip e comincia a palpare il mio cazzo già duro e bagnato per il racconto… abbasso lo sguardo e che ti vedo…. tu sotto il tavolo che, hai appena tolto la mano da dentro i miei slip lasciando fuoriuscire il cazzo duro di lato, e stai leccando dalle tue dita gli umori che la mia mazza dura ha fatto fuoriuscire… resto sbalordito non capendo come mai tu abbia potuto così “prendere corpo”… ma è un’attimo ed è un fatto… tu sei lì… mi guardi concupiscente… e tanto basta!! la voglia traspare dal tuo sguardo… la tua lingua inumidisce “lascivamente” le tue labbra fameliche di cazzo… senza altri indugi… lo prendi tra le mani e cominci a menarmelo… con una foga tale che pare farlo aumentare in lunghezza e spessore… con foga… oscenamente te lo metti in bocca facendolo, sorprendentemente nonostante le dimensioni, scomparire per intero… ansimi talmente da sembrare in preda ad un attacco d’asma… i tuoi gemiti mi procurano ancor più voluttà… vorrei che quel piacere potesse poter durare ore… ma la tua maestria nel procurare piacere e talmente tanta e tale che so di non poter trattenere ancora allungo il mio piacere dentro di me… intanto mi hai preso una mano… guidandomela sulla tua fica oramai bagnata e grondante piacere… ed io, capendo il tuo volere, ho preso a manipolare il tuo gonfio clitoride… che ha oramai raggiunto, per la libidine… , delle ragguardevoli dimensioni… tu ad ogni tocco hai un sussulto di libidine… nel contempo ho infilato due dita dentro al tuo sodo culetto… anche lui è bagnato… adesso anch’io emetto gemiti di piacere e tu intuendo… il mio pensiero… con una rapida giravolta ti siedi sul mio cazzo e lo fai scomparire d’incanto completamente nel tuo culo… oramai dilatato dallo sfregamento delle mie dita e dalla voluttà del piacere che oramai ti possiede… le tue natiche sono incollate al mio pube… i tuoi peli s’intrecciano con i miei in questa posizione cominci ad oscillare ritmicamente il bacino in maniera da massaggiarmi col tuo culo anche le palle… dicendo:

“lo sento… , lo sento fino in gola il tuo gran cazzo… sono la tua troia… vienimi nel culo… sborrami dentro tutta la tua libidine… inondami di sperma… ” a queste parole non mi trattengo più… sei una gran troia e sai come fare a far godere un uomo… così libero tutto il mio piacere sotto forma di numerosi e copiosi fiotti di sperma che inondano il tuo bel culetto… tu intanto sentendo il calore della mia dolce crema… non riesci più a contenere il tuo desiderio di venire ed urlando di sfondarti il culo vieni inzuppandomi le cosce e le palle con il succo della tua fica… !! FINE

About Esperienze erotiche

Mi piace partecipare al progetto dei racconti erotici, perché la letteratura erotica da vita alle fantasie erotiche del lettore, rispolverando ricordi impressi nella mente. Un racconto erotico è più di una lettura, è un viaggio nella mente che lascia il segno.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Erika

Erika è la mia ragazza: ha 22 anni (tre meno di me), un carattere molto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.