Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Masturbazioni / Esibizione in chat
copertina racconto erotico

Esibizione in chat

Sono ancora Chiara e vi racconto di una storia accadutami qualche tempo fa.
Un paio di anni orsono insieme ad una mia amica eravamo solite il pomeriggio trascorrere un po’ di tempo in chat. Dalla mia camera ci collegavamo e parlavamo del più e del meno con dei ragazzi in giro per l’Italia.
In uno di queste chattate, abbiamo conosciuto virtualmente un ragazzo nostro coetaneo (25enne) della provincia di Roma. Come spesso accade dopo le frasi di rito, l’argomento preferito dei maschietti è il sesso, e soprattutto il fare domande sull’argomento. Cosi accade anche a noi e questo ragazzo cominciò a chiedere come eravamo cosa facevamo e soprattutto voleva dettagli intimi.
Era ormai circa un mese che chattavamo e le domande si moltiplicavano, ormai non si accontentava più delle nostre descrizioni. Forse anche perché non ci credeva dato che in chat sono tutte belle e bone e i ragazzi tutti superdotati. La mia amica dell’epoca Rosy, era alta e bionda con 2 tette fantastiche, la mia descrizione già l’avete da altri racconti inviati, comunque sono alta 1, 70 sono mora capelli lunghi una terza di seno e a dir di molti un bellissimo culetto.
Il ragazzo continuava a dirci che voleva incontrarci, ma ovviamente la risposta fu negativa, allora trovammo una via di mezzo, ci scattammo delle foto con una polaroid e poi con una macchina digitale e le inviavamo. La prima foto che inviammo fu da lontano con il volto coperto. Si vedeva ben poco. Pian piano cominciò un vero e proprio gioco a distanza lui chiedeva la foto e la mia amica me la scattava, tutte però non mostrando il viso.
La prima foto che mi chiese fu il mio culetto, appoggiata al muro e con un tanga. Rosy la scattò e la inviammo, da quel momento cominciarono le varie richieste, e io più che disinibita mi mettevo in posa. Tette e culo, ma anche figa in primo piano.
Un giorno a chattare non c’era solo Rosy ma anche un nostro amico di Università, e cominciamo a chattare, dicendo subito all’amico di chat, che non eravamo sole. Scrivemmo per una mezz’oretta poi io e Rosy andammo in bagno per prepararci per uscire. Angelo, questo il nome del ragazzo, rimase solo a chattare, e l’altro cominciò a dirgli tutto quello che facevamo, e per prova invio alcune nostre foto in pose da troia.
Di me una del culo, che tenevo allargato con le dita, e di Rosy una delle tette con in mezzo un rotolo vuoto di scottex.
Rientrate in camera dal bagno, Angelo cambio atteggiamento e ricollegandoci al pc Linus (così sembra si chiamava in chat) ci disse che aveva detto tutto al nostro amico e che ora doveva anche lui partecipare al gioco. Rimanemmo di ghiaccio e Angelo ammise di aver visto alcune nostre foto molto eccitanti.
Dovevamo vestirci per uscire e Angelo su consiglio dell’amico di chat, voleva assistere e consigliarci su cosa mettere e contemporaneamente fotografare per inviare a Linus.
Non sapevamo che fare, ma facendolo promettere che sarebbe stata la prima e unica volta accettammo.
Ci chiese di spogliarci ed essendo estate, avevamo poco da togliere io un pantalone e una camicia e Rosy una gonna e un top. Rimanemmo ben presto solo in intimo, Angelo intanto fotografava e inviava direttamente, Ognuno di loro ci chiedeva qualcosa, Angelo mi chiese di togliere quel completino che avevo e di metterne un altro che lui stesso scelse nel cassetto.
Tolsi il reggiseno e poi lentamente le mutandine, rimasi nuda dinanzi a lui che vedevo molto eccitato.
Anche Rosy si spogliò e ben presto rimanemmo tutte e due nude sedute sul letto. Angelo comincio a dire in che posa metterci, in ginocchio col culo alla macchina fotografica o con le gambe aperte per vedere bene la figa.
Linus intanto voleva vedere anche Angelo nudo e data la macchina fotografica a Rosy cominciò a spogliarsi. Rimase in boxer con un cazzo enorme che usciva fuori dall’apertura anteriore, lo tolse e rimanemmo tutti e tre nudi.
Le richieste di Linus furono allora ancora più spinte, voleva una foto con la mia mano che accarezzava il cazzo di Angelo, lo feci e Rosy subito scattò la foto, toccò poi a lei toccarlo e ormai prese non ci rendevamo più conto di cosa facevamo. Angelo era dinanzi a noi col cazzo duro e comincio a toccarsi ma Linus voleva altre foto e Rosy mise la sua bocca vicino, Angelo ne approfitto e cominciò un bellissimo pompino. Io scattai una foto e la inviai, ma poi toccò a me anche io lo presi prima in mano e poi lentamente in bocca e dimenticandomi della macchina fotografica, cominciai un grande pompino, aiutandomi con le mani. Angelo intanto mi accarezzava e con le dita comincia a sfiorarmi la figa, ero già tutta bagnata, mi inserì un dito dentro e lo muoveva velocemente, mentre con l’altra mano mi accarezzava il culo. Anche Rosy, eccitata lasciò la macchina e si unì a noi, con uno splendido pompino a due bocche. Quando Angelo era ormai al limite, Rosy si allontanò e riprende lo schizzo di sperma che prima inonda la mia bocca e poi mi ricopre il corpo. Rosy assaggia dal mio corpo lo sperma di Angelo e io fotografo. A questo punto le inviamo anche a linus, che nel frattempo è venuto masturbandosi con le foto della nostra esibizione.
Angelo non credeva ai suoi occhi, poi salutammo linus e uscimmo, non prima di esserci dati appuntamento alla settimana dopo per continuare il nostro filmato. FINE

About Porno racconti

La letteratura erotica ha sempre il suo fascino perché siamo noi a immaginare e a vivere, seduti su una comoda poltrona o a letto, le esperienze e le storie raccontate qui, Vivi le tue fantasie nei miei racconti, i miei personaggi sono i tuoi compagni d'avventura erotica. Buona lettura.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Propositiva

Ho appena finito di mangiare, per fortuna negli ultimi tempi mi tratto meglio, basta panini …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.