Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Coppie / Mi masturbo col mio fidanzato
copertina racconto erotico

Mi masturbo col mio fidanzato

Ho 19 anni sono vergine e fidanzata. Io e Paolo aspettiamo il matrimonio per
consumare. Verginità non vuol dire però assenza di sessualità ne astinenza.
Io e Paolo ci troviamo da lui e flirtiamo.
Ogni tanto il mio fidanzato affitta cassette porno e mentre le guardiamo l’eccitazione cresce sempre di più fino al momento in cui non possiamo più resistere e ci tocchiamo, ognuno per conto suo.
La prima volata che è avvenuto stavamo guardando un film a luci rosse e Paolo ha cominciato a muovere le gambe a ritmo.
Ogni tanto staccava gli occhi dal televisore e mi guardava fisso. Io notavo una deformazione piuttosto pronunciata nei suoi pantaloni.
Vedendo che provava piacere ad eccitarsi di fronte a me, mi sono tirata su la gonna alle cosce e ho iniziato ad accarezzarmi l’interno delle gambe.
Paolo continuava a muoversi e ogni tanto si toccava il sesso.
Ho deciso allora di andare più in la, mi sono alzata e con la schiena voltata verso di lui, mi sono tolta le mutandine.
Mi sono seduta di nuovo e ho continuato a massaggiarmi le cosce e i seni senza farli vedere la passera.
Ero terribilmente bagnata e avevo una grande voglia di masturbarmi ma prima volevo eccitare Paolo al massimo.
Lui si menava sempre di più e a un certo punto ha slacciato i pantaloni e si è tirato fuori l’uccello.
Mi ha fatto impressione e mi sono detta che non sarei riuscita ad aspettare la prima notte di nozze.
Nonostante tutto ho resistito dal saltarli addosso e voltandomi verso di lui con le gambe aperte gli ho detto:
“Vuoi che mi masturbi per te? ”
Senza aspettare la sua risposta ho iniziato ad accarezzarmi il clitoride.
Lui dal canto suo se lo menava piano piano scoprendosi il glande luccicante
e aspettavo da un momento all’altro di vedergli schizzare lo sperma.
Volevo
che venisse davanti a me e facevo di tutto perché accadesse.
Ero mezza nuda con la camicetta aperta e i seni fuori dal reggiseno.
Con le gambe spalancate mi insinuavo un dita fra le labbra e facevo il movimento dall’alto in basso per masturbarmi contemporaneamente la figa e il clitoride.
Ho rischiato di venire prima di lui ma a un certo punto, mentre gli dicevo che ero tutto bagnata e immaginavo lui che mi scopava si è alzato e si è messo in piedi davanti a me.
Mi ha eiaculato sulla faccia.
Ho spalancato la bocca per raccogliere un po’ di sperma.
La sorpresa e il contatto con quel liquido caldo mi hanno scatenato un violento orgasmo.
Mi ha presa fra le sue braccia e abbiamo ricominciato a baciarci. FINE

About Storie porno

Caro visitatore maggiorenne, sei qui perché ti piace la letteratura erotica o solo per curiosità? Leggere un racconto erotico segna di più perché la tua mente partecipa al viaggio dei nostri attori. Vieni dentro le nostre storie, assapora il sesso raccontato dove la mente fa il resto.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Il sogno realizzato

Quella mattina Sandra si era svegliata con un desiderio irrefrenabile. Per tutta la notte aveva …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.