Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Masturbazioni / Visita medica
copertina racconto erotico

Visita medica

La famiglia di Marta era una ricca famigli a della provincia toscana e quando era venuto il momento di decidere dove mandarla a fare il liceo classico non aveva avuto dubbi…. la scuola delle suore Orsoline a Firenze.
Marta naturalmente non era molto contenta, ma che poteva fare?
per entrare dalle Orsoline la selezione e durissima e anche Marta dovette passare un esame molto duro.. la parte piu “strana” della storia pero e che la nuova direttrice quell’anno aveva iniziato un altro tipo di prova…. la visita medica.
Marta quel giorno era vestita normalmente elegante ma molto sobria. in fila c’era il meglio delle ragazze fiorentine e Marta aveva iniziato a fare amicizia con Laura quando venne chiamata.
La direttrice era alta e bionda (come tutte le direttrici) con gli occhialini ed una gonna nera al ginocchio ed una camicetta bianca di pizzo, con lei c’era la dottoressa , una giovane ragazza appena laureata.
“ciao Marta, prima di tutto dovremmo farti alcune domande, tu rispondi sinceramente e non ti vergognare di niente, siamo tutte donne e sappiamo i problemi delle ragazze della tua età” questa fu la prima cosa che disse la direttrice.
Dopo le solite domande sull’età sullo sport sugli interessi in genere… iniziarono domande un po’ strane.
‘” sai che qui possono entrare solo ragazze vergini? ”
“veramente non lo sapevo” rispose Marta
“ma in ogni caso io sono vergine on sono mai stata con un uomo”
“dottoressa, proceda pure” fu la risposta della direttrice.
“vieni , adesso mettiti su questo lettino e spogliati ti devo visitare”
Marta era rossa come un peperone non sapeva che fare mentre le mani della dottoressa la aprivano le gambe e piano piano salivano verso la vagina piccola e chisa come una vogola.
“apri le gambe non avere paura” disse la dottoressa, poi dopo essersi messa un po’ di pasta lubrificante sul dito penetro la vagina di Marta che ebbe un forte lungo caldo brivido fino alla puta dei capelli. appena estratto il dito la dottoressa disse
“la ragazza e vergine ma ho paura che di masturbazione ne sappia anche piu di me”
era vero, Marta fin da piccola si era sempre tocata e le piaceva farlo con un dito con due con tre ……. una volta aveva provato anche una carota ma era un po fredda e non gli era piaciuto la direttrice era diventata una vipera
“cosa vuole dire ne sa piu di lei dottoressa? ”
“dico che la ragazza si masturba spesso, il suo clitoride e gonfio e rosso come quello di una donna matura”
“e vero? ”
“non so di che cosa parlate “disse Marta.
“dottoressa per favore guardi anche l’ano della ragazza ”
il culo di Marta era bellissimo ed a lei piaceva mentre si masturbava mettersi un dito e muoverlo forte forte fino a farla venire
“piegati”
“apri le gambe ”
“rilassati”
dopo una abbondante dose di vaselina il dito della dottoressa entro tutto nel culo di Marta che a quel punto stava godendo come una pazza ma sapeva che non poteva farlo vedere……. poi all’improvviso un movimento di troppo del dito e……… un orgasmo irrefrenabile la percorse dalla testa ai piedi ormai era fatta , pensava, addio collegio…
” e venuta? ! ? ! ” disse la dottoressa.
Ah sui … va bene ed allora vorrà dire che oggi abbiamo finalmente trovato la persona giusta che ci fara divertire tutte nelle lunghe notti di inverno….. e cosi fu FINE

About Erzulia

Colleziono racconti erotici perché sono sempre stati la mia passione. Il fatto è che non mi basta mai. Non mi bastano le mie esperienze, voglio anche quelle degli altri.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Mi ha detto lei di chiamarsi Giovanna

Giovanna (mi ha detto lei di chiamarsi Giovanna) è seduta su una sedia, in cucina; …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.