Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Occasionali / In piscina è divertente
copertina racconto erotico

In piscina è divertente

Riprendere l’esercizio fisico è faticoso ma almeno la piscina mi diverte.
Con questo spirito ho iniziato a frequentare una piscina vicino all’ufficio.
Alle 12. 30 entrata e 13. 30 ritorno in ufficio.
Metodico ogni martedì e giovedì.
Quasi sempre le stesse persone.
Purtroppo odio i corsi e frequento negli orari liberi con il problema di un certo affollamento.
Mai una corsia libera.
Era oramai la terza volta che frequentavo e avevo notato due amiche che nuotavano sempre nella mia corsia ma contavo le vasche e non facevo molto
caso a loro.
Quel martedì però mi sentivo osservato e allora mi accorsi che il fisico delle due donne non era per niente male.
Quando mi fermavo a prendere fiato si fermavano anche loro e chiaccheravano degli uomini dicendo che sono deboli e basta poco per averli.
La corsia era stretta e ogni tanto il loro corpo fisiva in contatto con il mio.
Dopo un’ora di nuoto e mentre riposavo nel loro discutere sento il corpo di una di loro appoggiarsi al mio, poi si sposta finendo con i glutei sul mio sesso che reagisce.
Decido di non muovermi e lasciargli sentire il mio sesso.
Continuano a parlare e ridere mentre la pressione del suo corpo si fa più decisa come decisa è la risposta del mio sesso.
Si gira e mi guarda, la sua mano mi accarezza il costume e stringe forte il mio sesso e poi dice alla sua amica
“Vedi, basta poco e eccolo pronto per noi”.
Poi si girano e mi dicono
“Ci vediamo fuori tra dieci minuti che poi dobbiamo rientrare”.
Ed escono dalla vasca.
Le seguo e mi cambio.
Esco ed eccole li ad attendermi.
Salgo sulla loro auto e mi metto davanti vicino a quella che guida,
Si parte e mentre andiamo sento il mio sedile abbassarsi sino a trovarmi sdraiato.
Arriviamo al parco e l’auto si ferma.
Mi trovo una figa sul viso e inizio a leccare avidamente mentre la mano della guidatrice mi slaccia i pantaloni.
Poi sento la sua bocca accogliere il mio sesso e inizia a leccarlo e succhiarlo con avidità. Io continuo a leccare mentre le mie dita spaziano nei suoi buchi.
Sento che si china per leccare la sua amica impegnata con il mio cazzo.
La sua bocca passa dall’asta ai testicoli mordicchiandoli e io continuo a leccare.
Sento il piacere della figa bagnarmi il viso e sento i suoi gemiti di piacere e poi due bocche si contendono il mio sesso sino a riempirsi dei miei umori e pulendomelo senza perderne una goccia.
Si ricompongono senza una parola e si torna alla piscina.
Un bacio e mi danno l’appuntamento a giovedì dicendo
“Però giovedì si và nel motel” . FINE

About Erzulia

Colleziono racconti erotici perché sono sempre stati la mia passione. Il fatto è che non mi basta mai. Non mi bastano le mie esperienze, voglio anche quelle degli altri.

Leggi anche

copertina racconto erotico

Al mare con nonna

L’anno scorso avevo dodici anni e ho avuto la mia prima esperienza sessuale durante le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.