Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Ricordi

Ricordi

Ricordi erotici. Memorie pornografiche e rimembranze erotiche.

  • copertina racconto erotico

    La baracca

    Domenica pomeriggio. Vagando in auto per la città senza nulla di preciso da fare per la testa, ci ri…

  • copertina racconto erotico

    Paola, racconto etero

    Mi alzo alle sette e telefono per il tassì, giusto il tempo per fare colazione insieme a Sandro e le…

  • copertina racconto erotico

    Incombenze

    Tutto comincio per gioco, non riuscivo a dormire per pura casualità. Quel giorno avevo bevuto un muc…

  • copertina racconto erotico

    Lettera virtuale

    Cara Paoletta, ti ricordo una nostra esperienza che abbiamo avuto la scorsa estate e che mi piace ra…

  • copertina racconto erotico

    La mamma del soldato

    Ero immobile nel mio lettino, nella mia stanza finalmente a casa. Quanto era distante la Bosnia, la …

Strano vezzo

copertina racconto erotico

La vide arrivare camminando veloce sui tacchi a spillo, con la valigia che la seguiva come un cane fedele; dapprima pochi frammenti confusi tra la gente che ancora scendeva dal treno: una spalla, una chioma di capelli castani, una mano che gettava una sigaretta sui binari. Poi la folla si …

Continua... »

La mia vecchia amica Grazia

copertina racconto erotico

Mi chiamo S ho 40 anni e vivo a Roma. Quella mattina di luglio faceva un caldo boia mi aggiravo per la città alla ricerca di un posto fresco dove riprendere fiato, ad un certo punto nei pressi di San Giovanni mi venne un’idea fantastica, accellerando il passo mi recai …

Continua... »

Serata con i Giapponesi

copertina racconto erotico

Sentii la sua voce che mi chiamava, io ero sotto, nell’ingresso, che la aspettavo; lei ancora sopra al primo piano che terminava di prepararsi. “Fammi una cortesia” disse sporgendosi dal muretto delle scale “portami su il cappotto, dieci minuti e scendo, fai in tempo a dar da mangiare al cane; …

Continua... »

L’uomo del banco dei pegni

copertina racconto erotico

Gennaio 1957 La notizia lo aveva raggiunto all’improvviso strappandolo dalla spensieratezza dell’aula scolastica nella quale si trovava. Frastornato era stato portato a casa ed aveva dovuto affrontare lo strazio della madre piangente….poi come in un incubo vi era stato il sopralluogo, la visita in questura per le domande di rito. …

Continua... »

Educazione sentimentale di un gentiluomo dell’800

copertina racconto erotico

All’età di diciotto anni, a causa dell’eccessivo affetto di mio padre, il conte M. , vivevo murato in un vecchio castello sulla costa bretone, in Francia, dove non frequentavo nessuno, a parte i miei precettori; ogni giorno mi venivano impartite severe lezioni, completate dalla obbligatoria lettura di decine di tediosi …

Continua... »

Riflessione

copertina racconto erotico

Ero distesa nel letto di C. che era uscito senza svegliarmi lasciandomi un biglietto con l’appuntamento per il pranzo e ripensavo a tutta la nostra storia. Dopo quella notte ero molto indecisa se andarsene subito e non rivederlo mai più od aspettarlo perché in me si stavano combattendo sentimenti di …

Continua... »

Occhi di cielo

copertina racconto erotico

L’aria fresca d’aprile gli soffiò in faccia mentre accendeva il motorino. Non pioveva da parecchi giorni e sembrava che non dovesse farlo mai più. Le scale appena fatte gli pulsavano ancora nelle vene; col respiro affannato montò in sella e corse via. A casa non riusciva a pensare, troppi rumori, …

Continua... »

Dolce Sicilia

copertina racconto erotico

Avevo conosciuto Silvia durante il Vinitaly dello scorso anno a Verona. Lei aveva una azienda vinicola vicino ad Alcamo in Sicilia dove produceva un meraviglioso bianco Alcamo. Avevo acquistato da lei alcune partite di vino per dei ristoranti del Nord Europa. Quest’anno avevo deciso di recarmi in Sicilia per fare …

Continua... »

Il coraggio di cambiare

copertina racconto erotico

Tenerezza di mani che si poggiano su mammelle di creta e le modellano seguendo l’armonia del desiderio. Morbidezza di seni da latte, delicatezza di polpastrelli e di impronte digitali indelebili, riconoscibili a distanza di anni, lasciate sulla pelle, sulla carne, sul cuore. Dolcezza di capezzoli turgidi destati da irresistibili carezze …

Continua... »