Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Sogni / Una splendida giornata di Paola
copertina racconto erotico

Una splendida giornata di Paola

Mi chiamo Paola, ho 24 anni, e non riesco a tenermi per me tutti i miei segreti: perciò sono qui a raccontarvi un bell’episodio che mi è capitato due settimane fa.
L’appuntamento con l’estetista era alle 11: 00, io ero puntuale ma lei era stata appena chiamata dalla scuola perchè il figlio stava male, così mi ha chiesto di tornare al pomeriggio, io non potevo e mi dispiaceva perdermi un’ora di creme e massaggi di cui avevo molto bisogno, lei se ne è accorta e così mi dice:
” Se vuoi c’è Roberto che può seguirti, lui è libero! ”
Roberto è un medico estetico, mi aveva visitata due mesi fa per decidere le cose da fare e ogni tanto lo vedevo nello studio… sposato, 35 anni, sportivo e carino.
La faccio breve … 5 minuti dopo sono distesa sul lettino con la maglietta senza reggiseno e un perizoma di carta che si usa per I massaggi e nasconde molto poco .
Roberto incomincia a massaggiarmi le gambe e I polpacci- è molto bravo. Incominciamo a chiacchierare e lui mi racconta del matrimonio, del fatto che si vedono meno gli amici e poi mi racconta che sabato sera lui e sua moglie hanno fatto una pazzia: sono andati con altre due coppie in un posto dove si fa scambio di coppie, una specie di night. Io gli do corda anche se ci credo poco e penso: il porco mi vuol mettere alla prova! infatti gli dico:
“alle volte anch’io con delle amiche parliamo di questi posti e pensiamo di provare ad andare a vedere … ”
Allora lui incomincia a raccontarmi I particolari: gente che si bacia, che si fa toccare e anche di un “pompino” in diretta.
Mentre mi racconta questi particolari incomincia a massaggiarmi il culo ed io ne approfitto per allargare un po’ le gambe, poi guardando con la coda dell’occhio vedo i suoi pantaloni da medico verdi un po’ ingrossati … allungo il braccio fino a sporgerlo un po’ dal lettino e lui “casualmente” lo tocca col suo membro:
“è duro come una mazza! ”
Allora io dico:
“Scusa, mi fa male la schiena, ho sempre lo stesso dolore ! Rosi, mi fa sempre stirarla così! ” – e mi metto in ginocchio sul lettino a mò di pecorina, braccia dritte e la testa verso il basso per tirare i muscoli della schiena.
Lui ha il mio culo all’altezza della faccia e mi dice:
” Mi verrebbe voglia di sculacciarlo o di baciarlo” ed allora io…
” Perchè non fai tutte e due le cose? ”
Lui mi guarda negli occhi e porta le sue mani forti sui miei fianchi mi sfila il perizoma e incomincia a baciarmi subito il culetto, poi mi palpa le cosce e le allarga un po’. Io abbasso la testa sul lettino piegando le braccia e lui infila la sua lingua nella mia fighetta già bagnata.
Poi mi fa scivolare in fondo al lettino ed appoggiare il pube sulla fine dello stesso, si apre i pantaloni e estrae la sua “mazza” – io non la vedo ma la sento entrare:
“è enorme! ”
Si infila facilmente ma è molto grossa ed io godo tantissimo.
Adesso lui incomincia a scoparmi ed è sempre più arrapato, incomincia anche a parlare sottovoce per paura che qualcuno senta dallo studio vicino e mi dice:
“Sei una gran bella signora, fatti scopare, voglio sbatterti come sbatterei una di quelle che ho visto l’altra sera… fai finta che ci sia tuo marito che ti guarda, cosa ti direbbe? ” I
o non rispondo ho l’eccitazione fino in gola, e lui continua ormai impazzito dalla voglia:
“TROIA ti direbbe! , Troia e puttana e poi si sbatterebbe mia moglie per vendicarsi!! ”
Io sto per godere ed allora dico
“Sbattimi, fottimi ! ”
Godo e raggiungo l’orgasmo mentre lui ha le mie tette nelle mani, poi lo sento uscire e schizzare tutto il suo seme sulla mia schiena.
Mezz’ora dopo ero di nuovo al lavoro… FINE

About Porno e sesso

I racconti erotici sono spunti per far viaggare le persone in un'altra dimensione. Quando leggi un racconto la tua mente crea gli ambienti, crea le sfumature e gioca con i pensieri degli attori. Almeno nei miei racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.