Ultimi racconti erotici pubblicati
Home / Sorprese / Non ci speravo ma….
copertina racconto erotico

Non ci speravo ma….

Voglio raccontare cosa mi è capitato tempo fa e mi ha sconvolto. Eravamo nel periodo natalizio e ci si trovava tutti in casa.
A un certo punto noi siamo in nove, ma ci sono solo otto posti a sedere. Io sono già su una poltrona e siccome è in piedi mia zia Lucia mi chiede se può venire in braccio a me.
Si dà però il caso che la zia Lucia sia anche un bel pezzo di figa (anche se ha vent’anni più di me e è mia zia ho avuto spesso voglia di farle qualcosa).
Questa sera ha pure la minigonna.
E’ seduta in braccio a me bella comoda e io facendo finta di niente le ho messo una mano su una coscia.
Il mio uccello sta crescendo e non riesco più a trattenerlo, la zia se ne accorge, perché lo sente contro il suo culo.
Si solleva un poco la gonna sotto e io glielo faccio sentire meglio.
La zia comincia a muoversi un poco col culo, come se volesse prenderlo e mi diventa ancora più duro.
Dice che non si sente bene e va un attimo in bagno e mi chiede di accompagnarla.
Mi fa entrare con lei e mi chiede se ce l’ho sempre così duro come prima.
Le dico che prima era merito suo e lei si sente lusingata ma dice che non ci crede e vuole vederlo.
Quasi non ci credo e lo tiro fuori.
La zia lo guarda, lo tocca e mi dice che è bello duro e vorrebbe giocarci.
Anch’io vorrei giocare con la sua figa, così le sollevo la gonna e poi la spoglio.
La prendo per le tette e la faccio sedere, lei mi bacia il pene, poi inizia a leccarmi tutta la cappella e lo ingoia.
Le tiro fuori il pene dalla bocca, la giro e glielo metto nel culo e nella figa e lei si dimena e urla come una vera troia.
Alla fine vuole che le venga in bocca.

FINE

About Hard stories

Scrivo racconti erotici per hobby, perché mi piace. Perché quando scrivo mi sento in un'altra domensione. Arriva all'improvviso una carica incredibile da scaricare sulla tastiera. E' così che nasce un racconto erotico.

Leggi anche

copertina racconto erotico

La prostituta

Io sono Luca, ho 30 anni e vivo in Calabria, i primi di gennaio per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.